Vela: i talenti azzurri verso Rio 2016

oa-logo-correlati.png

Rio è ancora lontana, mancano 4 anni all’appuntamento olimpico. Tuttavia già oggi si può affermare che l’Olimpiade carioca sarà caratterizzata da un corposo ricambio generazionale per quanto riguarda la vela tricolore.

Alle spalle di miti come Alessandra Sensini o i fratelli Sibello si sono messi in evidenza negli ultimi anni diversi giovani, capaci di competere con i migliori del mondo almeno nelle categorie giovanili. Proprio nella 49er tanto cara ai fratelli liguri, sarà da tenere d’occhio l’equipaggio formato da Jacopo Plazzi e Umberto Molineris. Gli atleti della Fraglia Vela Riva sono arrivati tredicesimi all’europeo organizzato proprio dalla loro società; la manifestazione, che assegnava anche il titolo mondiale youth, ha visto i due giovani azzurri chiudere in quarta posizione.

Spostandoci dalla classe 49er alla 470, il 2012 è stato un altro anno positivo per Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti. I triestini, che danno il meglio quando il vento è mediamente forte, si sono portati a casa dopo il titolo mondiale anche quello europeo giovanile; Gabrio Zandonà, migliore degli azzurri insieme a Zucchetti a Londra, dovrà faticare parecchio per tenere a bada questi talentuosi velisti.

Oltre a questi meritano una menzione Francesco Marrai nel Laser e Veronica Fanciulli nel windsurf, ragazzi promettenti che hanno tutte le carte in regola per regalarci nuove soddisfazioni nel prossimo quadriennio.

francesco.drago@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

scroll to top