Basket femminile,Top&Flop: l’Umbria festeggia ma Schio ora fa paura

oa-logo-correlati.png

Quinta giornata nella A1 femminile di basket e come ogni lunedi tracciamo un bilancio del weekend appena trascorso, cercando di analizzare i migliori e i peggioni nella consueta rubrica dei Top&Flop

TOP

FAMILA SCHIO: La super favorita per lo Scudetto sembra aver messo la giusta marcia e sale al secondo posto in classifica dopo aver sconfitto in trasferta nel big match di questo turno le campionesse in carica della Goldbet Taranto. Come al solito grandi prestazioni da parte di Raffaella Masciadri e Giorgia Sottana, soprattutto quest’ultima brava a vincere la tensione dovuta al ritorno in Puglia dopo le stagioni che l’avevano vista protagonista con la maglia di Taranto.

IL BASKET UMBRO: Una regione in festa. L’umbria si gode il primato in classifica dell’Acqua&Sapone Umbertide, ancora a secco di sconfitte dall’inizio di stagione, e il secondo posto della Ceprini Orvieto, che da neopromossa è la sorpresa più bella del nostro campionato. Peccato per la sospensione del derby di una settimana fa, dove non c’era in palio solo la testa della classifica, ma anche il primato regionale.

BENEDETTA BAGNARA: E’ lei il volto felice della Gesam Gas Lucca. Ancora una volta Benedetta è la migliora marcatrice delle toscane con i suoi 14 punti, trascinando la sua squadra nel gruppetto al secondo posto. Lucca ha cambiato molto rispetto all’anno scorso e sono arrivate nuove giocatrici; l’intento è quello di stupire e fare il meglio possibile e per ora si può dire missione compiuta.

 

FLOP

CUS CAGLIARI: Cosa sta succedendo alle sarde reduci dalla terza sconfitta consecutiva? Un’involuzione inspiegabile, visto che dopo la vittoria iniziale sono arrivati tre ko, ultimo quuello nell’importante scontro salvezza con la Pallacanestro Pozzuoli. Bisogna,però, appaludire la scelta della società di puntare su tannte giocatrici italiane a differenza di molte squadre del nostro campionato. Erika Striulli, Cinzia Orioli e Federica Brunetti continuano a trovare minuti importanti in quintetto e forniscono sempre un ottimo contributo.

CUS CHIETI: La vittoria alla prima con Priolo è stato solo un fuoco di paglia, perchè da quel momento il Cus ha continuato a perdere e farlo anche in malo modo con scarti al di sopra dei 15punti. Nonostante non sia ultima (Priolo è ancora a zero ma non merita una tale posizione in classifica) la principale candidata alla retrocessione è proprio la società abruzzese

 

foto di francesco nonnoi

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top