Tennistavolo, qualificazioni europee: comincia male il cammino azzurro

oa-logo-correlati.png

Sono cominciate, purtroppo con due sconfitte, la qualificazioni in vista del Campionato Europeo a squadre di tennistavolo. Le nazionali azzurre, infatti, si sono dovute arrendere nei primi due incontri a Polonia e Lituania.

Partiamo dalla selezione maschile, composta da Mihai Bobocica, Marco Rech Daldosso e Niagol Stoyanov, che è stata superata per 3-2 ad Ostroda dai polacchi. Non sono bastati agli azzurri i due punti del numero uno in Italia per avere la meglio su una rivale che ha sfruttato al massimo l’inesperienza del giovane Rech (classe 1992) e che si è aggiudicata il match praticamente con il successo di Bartosz Such ai danni di Stoyanov per 3-2. I ragazzi di Lorenzo Nannoni torneranno in campo il 18 settembre contro la Slovenia, secondo appuntamento di un girone che comprende anche Danimarca, Turchia ed Estonia.

Secco ko, invece, per le donne. Il ct Andreja Ojstersek, infatti, schiera una formazione sperimentale e giovanissima, con Giorgia Piccolin del Tramin, Chiara Colantoni (Sterilgarda) e Rossella Scardigno dello Zeus. Vita facile, perciò, per la Lituania, che si impone con un netto 3-0. Prossimo appuntamento, per continuare il progetto di crescita, sempre martedì 18 a Terni contro la Serbia, prima di affrontare anche Ucraina, Svezia e Grecia.

 

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Associated Press

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top