Europa Tricolore: Di Matteo cade a Montecarlo, Longo gol all’esordio

oa-logo-correlati.png

Si è concluso un altro fine settimana di grande calcio europeo, andiamo ad analizzare le prove degli italiani impegnati nei principali campionati esteri.

Partiamo dal Chelsea, guidato in panchinda da Roberto Di Matteo: i Blues, nella finale di Supercoppa Europea, si devono inchinare ad un super Radamel Falcao che, con una tripletta, consegna il trofeo all’Atletico. Londinesi spaesati e capaci di prendere tre reti in 45′, prima di chiudere sul definitivo 4-1, ma guai ad allarmarsi: la sconfitta, di certo, brucia, ma il progetto c’è e quest’anno i tifosi di Stamford Bridge sono destinati a togliersi parecchie soddisfazioni. Continua a vincere in campionato il Manchester City di Roberto Mancini, con Mario Balotelli in panchina, che regola per 3-1 il Qpr davanti al proprio pubblico. Ancora un (brutto) ko, invece, per il Liverpool, questa volta in casa contro l’Arsenal per 2-0: brutta prestazione di Fabio Borini, fuori condizione probabilmente a causa dell’impegno estivo con la Nazionale. Brilla, fra i Gunners, il portiere Vito Mannone, titolare e autore di un paio di ottime parate nel finale per scongiurare un’eventuale rimonta dei Reds. 1-1 per il Newcastle di Davide Santon con l’Aston Villa, mentre nelle serie minori il Watford di Gianfranco Zola impatta con lo stesso punteggio contro il Derby County e lo Swindon Town di Paolo Di Canio, dopo l’impresa di eliminare in Coppa lo Stoke City per 4-3, crolla 4-1 contro il Preston North End: di Raffele De Vita il gol della bandiera.

Esordio da sogno per Samuele Longo con la maglia dell’Espanyol in Liga. L’attaccante in prestito dall’Inter, infatti, va a segno con una grande rete al volo dopo appena 21′, ma il Levante, sotto 2-0, porta a termine una clamorosa rimonta e si impone per 3-2 grazie ad un’autogol al terzo minuto di recupero. Sconfitto anche il Granada di Antonio Floro Flores, che cede con un perentorio 3-0 al Real Madrid. Non è partito bene in Bundesliga l’Amburgo di Jacopo Sala, ancora ko (2-0 a Brema contro il Werder) e ultimo in classifica con zero punti.

In Francia si sblocca il Paris Saint-Germain di Carlo Ancelotti, Marco Verratti, Salvatore Sirigu e Thiago Motta. I parigini, infatti, espugnano il nuovo stadio del Lille grazie ad un’altra doppietta del solito Zlatan Ibrahimovic, eccellente finalizzatore di un undici che comincia a fornire segnali positivi ed incoraggianti dal punto di vista del gioco (basti guardare l’azione del vantaggio dopo appena 3o”). Sconfitta per 2-1 per il Monaco di Claudio Ranieri e Flavio Roma, venerdì sera sul campo del Le Havre, mentre in Russia continua a volare lo Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti e Domenico Criscito, rinforzato nella giornata di ieri sul mercato con due colpi da Champions League, ovvero Hulk dal Porto e Axel Witsel dal Benfica. Gli azzurri comandano la classifica della Russian Premier League, dopo il netto 0-3 sul campo del Mordovia Saransk. Perde invece il Rubin Kazan di Salvatore Bocchetti, 1-2 a domicilio in favore del Terek Grozny. Infine, in Scozia, pareggio a reti bianche fra il Ross County ed il Kilmarnock dell’azzurro Manuel Pascali.

 

Twitter: @FCaligaris

Foto da: mister-x.it

Tag

Lascia un commento

Top