Moto3, prove libere GP Americhe 2017: Aron Canet fa il vuoto, alle sue spalle Joan Mir e Romano Fenati a quasi un secondo

Canet-Foto-Cattagni.jpg

La prima giornata di prove libere della Moto3 del GP delle Americhe di Austin è stata letteralmente dominata dallo spagnolo Aron Canet (Honda Estrella Galicia 0,0) che, oltre a far segnare tempi impossibili per tutti, ha staccato il gruppo in maniera veramente notevole. Il primo dei “terrestri” è risultato il leader del mondiale 2017, Joan Mir (Honda Leopard) con un divario di circa sette decimi. Poco più dietro troviamo il primo degli italiani, Romano Fenati (Marinelli Del Conca Gresini) che accumula 882 millesimi da Canet.

I primi dieci sono completati da Jorge Martin (Honda Del Conca Gresini a poco meno di un secondo, quindi in quinta posizione si è piazzato Juanfran Guevara (KTM RBA) con 1,028 secondi di gap. In sesta posizione ha concluso l’argentino Gabriel Rodrigo (KTM RBA) a lungo in seconda posizione, prima di vedere la sua moto spegnersi dopo la metà della FP2. Andrea Migno (Sky Racing VR46) ha finito settimo (+1,324) davanti al connazionale Enea Bastianini (Honda Estrella Galicia 0,0) di appena 70 millesimi. Chiudono la top ten John McPhee (Honda British TT) e Niccolò Antonelli (Red Bull KTM) con un distacco di oltre un secondo e mezzo.

Gli altri italiani: il secondo rappresentante dello Sky Racing Team VR46, Nicolò Bulega, dopo qualche problema di troppo si ritrova solamente tredicesimo a 1,728 dal leader, quindi Fabio Di Giannantonio è diciassettesimo a quasi due secondi, davanti a Tony Arbolino (SIC58). Nelle retrovie hanno concluso Marco Bezzecchi (CIP Mahindra) ventiseiesimo a oltre tre secondi, quindi Lorenzo Della Porta (Mahindra) ventottesimo e Manuel Pagliani (CIP Mahindra) trentesimo a circa quattro secondi, .

La giornata, dunque, è stata dominata da Canet che ha viaggiato, ad ogni giro, ad un ritmo impossibile per tutti gli altri. Lo spagnolo, infatti, aveva chiuso già la FP1 con oltre un secondo di vantaggio sul nostro Romano Fenati e nella seconda parte si è confermato. Nel pomeriggio, infatti, ha iniziato subito in 2:17.4, 2:17.1 e 2:16.8 (stesso tempo della FP1) per far capire che l’uomo da battere sarà lui. Nel finale della sessione è stato in grado di scendere sotto il limite che aveva imposto nella FP1, mentre Mir e Fenati, non senza fatica, riuscivano a mettersi sotto il secondo di distacco. Tutti gli altri hanno accumulato ritardi abissali.

La Moto3 ha un grande favorito in vista di domenica, per vedere se i podi dei primi due GP, con gli stessi tre protagonisti in entrambe le occasioni, vedranno uno scossone.

Si tornerà in pista domani alle ore 16.00 italiane per la FP3 e, successivamente, con le qualifiche.

ORDINE D’ARRIVO PRIMA GIORNATA PROVE LIBERE MOTO3:

1 ARON CANET HONDA 2:16.750
2 JOAN MIR HONDA +0.736
3 ROMANO FENATI HONDA +0.882
4 MARTIN HONDA +0.921
5 GUEVARA KTM +1.028
6 RODRIGO KTM +1.304
7 MIGNO SKY VR46 +1.324
8 BASTIANINI HONDA +1.394
9 MCPHEE HONDA +1.412
10 ANTONELLI KYM +1.634
..
13 BULEGA SKY VR46 +1.728
..
17 DI GIANNANTONIO HONDA +1.953
18 ARBOLINO SIC 58 +1.975

Alessandro.passanti@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top