Volley, World League 2016 – Italia pronta alla sfida Francia! Inizia la battaglia verso Rio, azzurri con novità

IvanZaytsevofItalyserves.jpg

Domani mattina (ore 10.10, diretta tv su RaiSport e diretta scritta su OASport) inizierà ufficialmente l’avventura dell’Italia nella World League 2016 di volley maschile. A Sydney (Australia) scatta il primo weekend del prestigioso torneo internazionale che quest’anno assume i connotati del test in vista delle Olimpiadi 2016.

La nostra Nazionale affronterà la Francia nella partita delle partite per lo sport azzurro. Una sfida mai banale per significati anche extra pallavolistici ma che nelle ultime due stagioni è diventato un autentico big match. I transalpini si presentano da Campioni d’Europa in carica e da detentori del titolo, vinto lo scorso anno a Rio de Janeiro mentre la vecchia Italia spirò proprio al Maracanazinho, l’ultima uscita della compagine di Berruto preceduta dalla celeberrima “Cacciata dei Quattro”.

 

L’Italia riparte dal secondo posto in Coppa del Mondo (valso il pass a cinque cerchi), dal terzo posto ottenuto agli Europei e dal nuovo corso messo in atto da “Chicco” Blengini pronto per guidare i suoi ragazzi verso le Olimpiadi dopo una deludente stagione alla guida della Lube Civitanova.

Il lungo weekend in terra australiana, raggiunta dopo un viaggio infinito durato 24 ore, servirà proprio per capire lo stato di forma del gruppo, l’amalgama e l’intesa tra i ragazzi, punti di forza e punti deboli. Saranno delle partite che definiranno i 12 uomini che ci rappresenteranno a Rio, a caccia della medaglia.

L’esame contro la Francia è proprio uno dei più attesi e ardui, uno dei test più probanti contro un avversario più in forma, fresco della qualificazione ai Giochi Olimpici e di elevatissimo livello tecnico. Ci cimenteremo con la loro potenza, la loro tecnica, il loro estro a muro e al servizio. Un gioco pensato, studiato, meticoloso che ha solidissime basi difensive.

Non ci sarà la stella Earvin Ngapeth, a cui è stato concesso un breve periodo di riposo, ma la Francia sarà comunque molto forte. L’opposto Rouzier, il palleggiatore Toniutti, il centrale Le Roux, lo schiacciatore Tillie e il libero Grebennikov sono assolute star internazionali in grado di spostare gli equilibri di una partita.

 

Vedremo che strategie verranno adottate dall’Italia. C’è grande curiosità per vedere all’opera Ivan Zaytsev da schiacciatore in un incontro ufficiale dopo aver impressionato nelle ultime amichevoli contro la Serbia. Se lo Zar sarà confermato di banda, probabilmente accanto a Osmany Juantorena (la carta Filippo Lanza rimane a disposizione), si formerà così un micidiale terzetto offensivo con Luca Vettori opposto.

Tanta carne al fuoco da gestire per il regista Simone Giannelli che avrà a disposizione tre fortissime bocche da fuoco con cui bombardare la metà campo dei galletti. Al centro capitan Emanuele Birarelli, da decidere accanto a chi in un reparto che deve ancora definire le proprie gerarchie con Piano, Buti, Anzani e Cester che scalpitano. Massimo Colaci il libero.

 

 

L’ultimo precedente tra le due formazioni risale agli Europei 2015. L’Italia conduce per 2-0 nell’ultimo incontro del girone eliminatorio giocato a Torino prima di subire la rocambolesca rimonta degli avversari che si involeranno poi verso la conquista del trofeo mentre Zaytsev e compagni dovettero accontentarsi della medaglia di bronzo.

Da ricordare che Italia e Francia si ritroveranno una di fronte all’altra nel girone delle Olimpiadi 2016: domenica 7 agosto quando entrambe le squadre debutteranno nel torneo!

 

Lascia un commento

Top