MotoGP, GP Catalogna 2016: Valentino Rossi conquista la “decima” nel weekend più triste degli ultimi 5 anni

Valentino-Rossi-4-Marco-Fattori.jpg

Era dal 2009 che Valentino Rossi non vinceva in quel di Barcellona, GP del sorpasso all’ultima curva ai danni di uno Jorge Lorenzo che ancora oggi si starà chiedendo come Rossi sia riuscito in un’impresa del genere. Una manovra storica che val la pena riguardare.

IMMAGINI DUELLO ROSSI-LORENZO GP CATALOGNA 2009

LA CRONACA DI MONTMELO – Come direbbe qualcuno, ne è passata di acqua sotto i ponti. Un appuntamento con la vittoria monopolizzato dagli spagnoli negli ultimi sei anni  (4 vittorie di Lorenzo ed 1 di Marc Marquez col solo Casey Stoner nel 2011 ad inserirsi) che faceva presagire un altro weekend in sofferenza per Valentino, anche psicologicamente provato dal ritiro al Mugello per l’esplosione del suo motore Yamaha, quando era in lotta col teammate per la vittoria. Ebbene, Rossi in pista ha reagito da campione, tornando ad assaporare il dolce gusto del podio più alto, disputando, probabilmente, una delle gare più belle della sua lunga e gloriosa carriera. Dopo una partenza incerta, il 46 ha macinato i 4655 metri del tracciato di Montmelo con grande aggressività e precisione, mostrandosi efficace sia in fase di percorrenza di curva che di frenata: impressionante il sorpasso ai danni di Andrea Iannone e Maverick Vinales alla staccata dopo il lungo rettilineo. Una rimonta inesorabile alla quale anche il suo compagno di squadra, poi steso da Iannone quando era in grande difficoltà con le gomme, e Marc Marquez non hanno potuto porre rimedio. Il passo sul 1’46” è una stilettata per tutti i rivali ed è il solo Cabronçito, attaccato al manubrio della sua Honda, a cercare di resistere. L’attacco di Marc arriva 3 giri dalla fine ma i segnali dalla sua RC1213V non sono buoni e dopo aver subito la risposta di Valentino, autore di una frenata poderosa a 2 tornate dal termine, Marquez entra in modalità “ragioniere” e dice a se stesso: “per oggi va bene cosi!” – tagliando il traguardo in seconda piazza davanti a Dani Pedrosa.

I MOTIVI DELLA VITTORIA DI VALENTINO – Arriva dunque la 114esima vittoria in carriera per Valentino (la decima sul tracciato catalano) che vale un -22 dalla testa della graduatoria generale, tornata ad essere occupata dal 93 per il ritiro di Jorge. La domanda è: come ha fatto Rossi dai lamenti delle qualifiche alla gara a trovare il cosiddetto “coniglio dal cilindro”? Difficile rispondere al quesito. Di sicuro la modifica tecnica provata nel warm-up (turno concluso in testa dal 46) ha sortito degli effetti insperati che si sono riverberati in gara nelle condizioni, forse, migliori per il 46. Con temperature elevate, un po’ come avvenuto a Jerez, il 9 volte campione del mondo ha trovato un feeling col davanti incredibile consentendogli di aggredire la pista di Barcellona come non mai e soprattutto avere una grande stabilita in ingresso curva, vero discriminante della corsa domenicale. Al di là delle allusioni di qualcuno, circa l’uso di “gommine speciali” ecc…resta il fatto che Valentino, per stessa ammissione dei rivali, ha guidato benissimo e si è dunque meritato questi 25 punti.

PER NON DIMENTICARE LUIS SALOM – Un podio, quello di domenica, monopolizzato dal numero 39, quello di Luis Salom, pilota tragicamente scomparso venerdì nel corso delle prove libere 2 di Barcellona, per una caduta alla curva 12. Non vogliamo tornare sulle polemiche che ne sono seguite, relativamente a vie di fuga in asfalto o ghiaia. Resta il fatto che il ricordo di Luis deve essere vivo non solo nei piloti, che ieri lo hanno ricordato disputando una delle gare più belle degli ultimi anni, ma anche nei dirigenti e nei commissari responsabili della sicurezza sui circuiti. Troppo spesso le esigenze della F1, o di sponsor, possono rappresentare un problema. Il darsi agonistico in moto è molto pericoloso e questo i centauri lo sanno perfettamente ma l’incolumità non deve essere messa in secondo piano rispetto ad altre “priorità”. Il GP di Catalogna 2016 è stata una lezione per tutti e si spera che, da essa, tutti sappiano trarne giovamento.

VIDEO ULTIMO MINUTO DEDICATO A LUIS SALOM

 

LA CRONACA DELLA GARA
LE PAGELLE
LE DICHIARAZIONI DI VALENTINO ROSSI
LE DICHIARAZIONI DI JORGE LORENZO E MARC MARQUEZ
LE DICHIARAZIONI DI ANDREA IANNONE
L’ORDINE DI ARRIVO DEL GP DI CATALOGNA 2016

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto di Marco Fattori

Lascia un commento

Top