Ginnastica, Europei 2016 – Italia, la rimonta ti è già riuscita nella storia! Tutti i precedenti da medaglia

Volos-2006-Italia-Campionessa.jpg

Oggi pomeriggio (ore 17.00, diretta tv su RaiSport e diretta scritta su OASport) l’Italia sarà chiamata a una grande impresa agli Europei 2016 di ginnastica artistica femminile: rimontare e provare a conquistare una medaglia nella Finale a Squadre. Partiamo dal settimo posto, dopo un turno di qualifica davvero pessimo, attardati di quattro punti dal terzo posto della Svizzera. La rimonta è già riuscita all’Italia nella storia.

 

Quattro anni fa, a Bruxelles, conquistammo il bronzo (che è la nostra ultima medaglia agli Europei oltre all’oro di Vanessa Ferrari al corpo libero nel 2014).

Giovedì l’Italia era quarta (168.005) preceduta dalla Gran Bretagna che ci aveva rifilato quasi un punto e mezzo (169.431). Quel sabato si trasformò in trionfo: l’Italia incrementò di addirittura 3.4 punti (171.430), le britanniche ne persero quasi 1.8 e il tricolore si issò sul terzo pennone. Vanessa Ferrari, Erika Fasana, Carlotta Ferlito, Francesca Deagostini, Giorgia Campana si misero al collo una bellissima medaglia di bronzo alle spalle di Romania e Russia.

 

Ma non è l’unico precedente. Nel 2006 l’Italia aveva chiuso la qualifica al terzo posto (174.650) alle spalle di Romania e Russia (ma il divario era contenuto in un punto e mezzo). Le azzurre si rimboccarono i body, in finale rimontarono ancora e realizzarono l’impresa delle imprese della nostra ginnastica artistica (almeno in un contesto di squadra): con quattro rotazioni magistrali volarono verso un leggendario oro, sconfiggendo la Romania di un decimo.

 

Sì certo. Il precedente amaro del 2008 va ricordato. Terzi al termine delle qualifiche con otto decimi di vantaggio sulla Francia. Le transalpine però si trasformarono in finale e ci spedirono giù dal podio, costringendoci ad un amaro quarto posto (177.175 a 175.775).

Come va ricordata la disfatta di Sòfia 2014: quarti in qualifica, addirittura quinti in Finale dopo un pomeriggio letteralmente da dimenticare, il peggiore dell’intero quadriennio.

Nel 2010, invece, non riuscimmo nel rimontone e confermammo il quinto posto della qualifica.

Nel 2002 l’Italia conquistò la prima medaglia europea della sua storia. In quell’occasione le qualificazioni fungevano anche da finale a squadre e il bronzo arrivò sconfiggendo l’Ucraina di nove centesimi di punto.

 

Articoli correlati:

Europei 2016 – Il giorno della Finale a Squadre a Berna: programma, orari e tv di sabato 4 giugno

Europei 2016 – Sveglia Italia! Aggredisci la pedana, serve la reazione d’orgoglio in Finale

Europei 2016 – La formazione dell’Italia per la Finale a Squadre: non cambiano i terzetti per il riscatto azzurro

Europei 2016 – L’Italia può rimontare e sognare la medaglia? Tutte le ragioni per credere nel ribaltone azzurro

Europei 2016 – Italia, la rimonta ti è già riuscita nella storia! Tutti i precedenti da medaglia: da Bruxelles 2016 a Volos 2006

Europei 2016 – Oggi la battaglia a squadre. Russia e Gran Bretagna, che duello. Romania abdica, l’Italia attacca?

 

Lascia un commento

Top