Volley, SuperLega – Civitanova vince la regular season! Modena seconda, Trento crolla ed è terza

muro-civitanova-25.10.2015.jpg

Civitanova ha vinto la regular season della SuperLega con un turno d’anticipo. La Lube ha espugnato il campo di Monza, mantiene i quattro punti di vantaggio su Modena e il gap è incolmabile per gli emiliani. I cucinieri conquistano così la quarta stagione regolare della propria storia e nei playoff, che scatteranno giovedì 10 marzo, partiranno nella miglior posizione possibile, sfruttando sempre il vantaggio del campo nelle serie dove andranno a caccia del quarto scudetto. Civitanova si è anche assicurata la partecipazione alla prossima Champions League.

Questa è la notizia più importante della 21esima giornata del massimo campionato italiano di volley maschile oltre al fatto che Modena, vincendo il derby con Ravenna, ha matematicamente blindato il secondo posto sfruttando il ko di Trento nel big match con Verona: i Campioni d’Italia incominceranno la difesa del titolo partendo dalla terza piazza.

 

Civitanova festeggia a Monza. La Lube ha infilato l’undicesima vittoria consecutiva (cioè è imbattuta nell’intero girone di ritorno del nostro campionato, l’ultima sconfitta risale al ko contro Trento al termine del girone d’andata) confermandosi come la squadra più in forma del momento e lasciandosi ormai definitivamente alle spalle la bruciante sconfitta in campionato.

Champagne per il primo posto al termine della regular season, ottimo trampolino di lancio in vista dei playoff dove bisognerà tornare a vincere finalmente qualcosa. A Monza è stato tutto davvero molto semplice per la banda Blengini che ha schierato la formazione tipo: top scorer l’opposto Miljkovic (14), solito Juantorena (13), al centro è tornato Cester dopo l’influenza per affiancare Stankovic, Cebulj l’altra banda (11), Christenson in cabina di regia e Grebennikov il libero.

Monza, nonostante i 16 punti di Raic, non è mai riuscita a imporre resistenza a Civitanova. Ora i playoff sembrano più lontani che mai per i brianzoli (devono sperare che Padova non faccia punti nelle ultime due partite).

 

Modena vince il derby con Ravenna, ottiene la seconda vittoria consecutiva in trasferta dopo aver espugnato il campo di Perugia e conquista matematicamente il secondo posto in classifica. I canarini provano a ritrovare il proprio stato di forma smarrito nelle ultime settimane e culminato con la sconfitta nello scontro diretto con Civitanova che è costata il primo posto al termine della regular season.

Gli uomini di Lorenzetti hanno comunque sofferto contro i giallorossi che avevano un bisogno disperato di punti per continuare a inseguire il sogno playoff che è invece definitivamente sfumato. Giornata da incorniciare per Earvin Ngapeth (23 punti, 3 aces), torna a macinare gioco anche Luca Vettori (17 punti), da annotare i 4 aces di Bruninho, al centro Piano tira il fiato e gli viene preferito Bossi accanto a Lucas, staffetta tra Nikic e Sartoretti (4) per l’altro posto di banda. A Ravenna non sono bastati i 18 punti di Torres e i 17 di Van Garderen.

 

Trento ha perso la seconda partita stagionale davanti al proprio pubblico che, fino a un mesetto fa, non conosceva sconfitte da circa due anni. I campioni d’Italia vengono battuti da Verona in un derby sentitissimo da entrambe le formazioni e vedono così sfumare la possibilità di agguantare il secondo posto in classifica.

Coach Stoytchev ha tenuto ancora a riposo gli infortunati Lanza e Djuric, in attesa di sapere qualcosa in più sulla condizione fisica delle proprie stelle. In campo così la giovanissima diagonale Giannelli-Nelli che ben sta facendo (20 punti per l’opposto). A Trento non sono bastati i 12 muri di squadra (4 per Urnaut e 3 per Van De Voorde) per fermare lo scatenato Kovacevic (18) e le buone prestazioni di Sander (12, 3 aces) e Starovic (15), rientrato tra i ranghi anche Zingel (8).

Grazie a questo successo Verona conferma il quarto posto e allunga su Perugia: ora gli scaligeri hanno due punti di vantaggio sugli umbri e, per garantirsi il vantaggio nel campo nella serie di playoff proprio contro Perugia, dovranno sconfiggere Monza nell’ultima giornata.

I Block Devils, infatti, sono stati clamorosamente costretti a rimontare Piacenza da 2-1, sconfiggendo il fanalino di coda del nostro campionato solo al tie-break. A fare la differenza i 30 punti di Atanasijevic e i 9 aces di squadra che alla lunga hanno prevalso sui 15 muri degli emiliani, a cui non sono bastati nemmeno i 20 punti a testa di Perrin e Luburic.

 

Latina ha sconfitto Molfetta nello scontro diretto per i playoff! I laziali salgono al sesto posto in classifica scavalcando i pugliesi che nel girone di ritorno sono colati a picco ma, visti i risultati dagli altri campi, entrambe le formazione si qualificano ai playoff. Funziona alla grande il trio SKet (15), Hirsch (14) e Yosifov (13, 4 muri) ma sono i troppi errori dei pugliesi a fare la differenza. Inutile la prestazione monstre del superlativo Hernandez (34 punti, 3 muri e 3 aces).

Martedì il posticipo tra Padova e Milano: ai veneti basterà vincere due set per qualificarsi matematicamente ai playoff dopo 12 anni di assenza, in caso di successo netto salirebbero addirittura in sesta posizione. Missione assolutamente fattibile per Giannotti e compagni che possono così recidere le ultime speranze di Monza, mentre Ravenna è definitivamente out dal discorso post-season.

 

Di seguito tutti i risultati dettagliati della 21esima giornata e la nuova classifica generale di SuperLega:

Gi Group Monza vs Cucine Lube Banca Marche Civitanova          0-3 (21-25; 22-25; 16-25)

CMC Romagna vs DHL Modena           1-3 (24-26; 16-25; 25-22; 20-25)

Diatec Trentino vs Calzedonia Verona          1-3 (26-28; 23-25; 25-12; 22-25)

LPR Piacenza vs Sir Safety Conad Perugia           2-3 (26-24; 19-25; 25-18; 22-25; 11-15)

Ninfa Latina vs Exprivia Molfetta          3-1 (25-19; 25-21; 19-25; 25-23)

Tonazzo Padova vs Revivre Milano             martedì 1° marzo, ore 20.30

 

# SQUADRE PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
1. Civitanova 56 21 19
2. Modena 52 21 18
3. Trento 47 21 17
4. Verona 41 21 13
5. Perugia 39 21 13
6. Latina 27 21 9
7. Molfetta 26 21 9
8. Padova 25 20 8
9. Monza 22 21 7
10. Ravenna 21 21 7
11. Milano 11 20 3
12. Piacenza 8 21 2

 

Lascia un commento

Top