SOGNO E SON DESTO! Pazzesco Dominik Windisch: trionfa nella mass start a Canmore!

Dominik-Windisch-Biathlon-Romeo-Deganello.jpg

Nel biathlon è sicuramente l’anno dell’Italia: dopo i successi di Dorothea Wierer e la vittoria nella staffetta femminile di Hochfilzen, arriva un clamoroso risultato da Canmore (Canada). Dominik Windisch è il vincitore della mass start odierna, disputatasi in un contesto caratterizzato da forti volate di vento che hanno reso la gara tanto emozionante quanto complicata.

Il 26enne azzurro di Rasun, che sale per la prima volta sul podio a livello individuale, si è giocato al meglio le carte al poligono, contro avversari che potevano avere qualcosa in più a livello di percentuali. Dopo la sprint di giovedì, dove ha conquistato l’ottava posizione, è riuscito ad esprimersi ancora meglio nella mass, limitando a quattro gli errori commessi al poligono (1+0+2+1) e facendo registrare il terzo tempo sugli sci. Fantastico l’ultimo giro dell’alpino altoatesino, che ha raggiunto al termine del giro di penalità il lettone Rastorgujevs e a metà percorso il francese Quentin Fillon Maillet, in testa in quel momento alla gara.

 

WINDORFUL ITALIA – Brividi nella neve di Canmore, il Biathlon Azzurro scrive la leggenda da “Io c’ero”

SOGNO E SON DESTO! Impresa di Dominik Windisch: trionfo nella mass start

BIS DA LEGGENDA! Dorothea Wierer domina la mass star di Canmore. Epopea Italia

 

Uno dopo l’altro gli avversari hanno dovuto cedere al suo forcing sugli sci. Ci ha provato fino alla fine il tedesco Benedikt Doll, che al traguardo a parità di errori ha accusato 4.1 secondi. Terza posizione per lo stesso Fillon Maillet, con tre errori (1+0+1+1) e 8.6 secondi di ritardo. Hanno chiuso appena fuori dal podio l’austriaco Dominik Landertinger, incisivo nell’ultimo giro e il lettone Andrejs Rastorgujevs. Sesta posizione per il leader di Coppa del Mondo, il francese Martin Fourcade, oggi condizionato dalle raffiche di vento che lo hanno portato a commettere sei errori. Settimo lo statunitense Tim Burke, con un risultato che darà fiducia in vista della sua tappa di casa, prevista la prossima settimana a Presque Isle. Hanno completato la top ten il tedesco Arnd Peiffer, il ceco Ondrej Moravec, nono e lo slovacco Matej Kazar, il più preciso al poligono con un solo errore commesso.

L’Italia festeggia quindi l’undicesimo podio in stagione, risultato che in campo maschile mancava dal successo di Lukas Hofer ad Anterselva nel gennaio 2014. In vista della gara femminile, prevista alle 19.30, e delle staffette miste di domani, possiamo sicuramente ben sperare nei prossimi appuntamenti, focalizzati sul Mondiale di Oslo Holmenkollen che si disputerà a marzo.

Clicca qui per i risultati finali

Foto: Romeo Deganello

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top