Ciclismo, GP Lugano 2016: Colbrelli vince davanti a Ulissi e Ferrari. Fiek cade nel lago

Sonny-Colbrelli-Ciclismo-Profilo-FB-Colbrelli.jpg

Il Gran Premio Lugano di ciclismo parla ancora italiano. Sonny Colbrelli (Bardiani CSF) vince in volata con il tempo di 5h02’07” beffando due portacolori della Lampre Merida, Diego Ulissi – brillante e più volte all’attacco – e Roberto Ferrari.

La 70esima edizione del GP è condizionata dalla pioggia: il ciclone Golia che sta colpendo l’Europa in questo weekend oltremodo bagnato non risparmia neanche il Ticino. I corridori arrivano inzuppati al traguardo, ma il pubblico a bordo strada è comunque presente. La fatica, però, aumenta. E viene meno la lucidità: Arnold Fiek (Christina Jewelry) cade rovinosamente nel lago Ceresio senza riportare fortunatamente gravi conseguenze.

La corsa è movimentata, ma Lampre e Bardiani – proprio le due formazioni poi presenti sul podio – dirigono il gruppo e controllano le varie fughe. Quando mancano 40 chilometri all’arrivo si muove Diego Ulissi, seguito da Damiano Cunego (Nippo Fantini De Rosa) e Stefano Pirazzi (Bardiani CSF). Jarlinson Pantano (IAM Cycling) e Omar Fraile (Dimension Data) li raggiungono poco dopo, ma l’azione è neutralizzata ai -20. Il toscano ci riprova sull’ultimo strappo, ma in volata – contro un Colbrelli mai domo – si arrende allo sprint.

Da segnalare anche una brutta caduta per Edoardo Zardini della Bardiani che è stato trasportato in ospedale per accertamenti.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Sonny Colbrelli

Lascia un commento

Top