Judo: Putin consegna la cittadinanza russa ad Ezio Gamba

Judo-Ezio-Gamba.jpg

Il presidente russo Vladimir Putin non ha mai nascosto la sua passione per il judo e la sua ammirazione per Ezio Gamba, campione olimpico a Mosca 1980 ed attuale tecnico della nazionale russa. Spesso presente alle sessioni di allenamento della squadra, Putin ha consegnato personalmente un passaporto russo all’allenatore italiano, firmando il decreto che chiude la pratica per l’acquisizione della cittadinanza. In carica dal 2008, Gamba ha portato la Russia ad essere il miglior Paese nel judo alle Olimpiadi di Londra 2012, con tre medaglie d’oro e cinque podi complessivi sulle sette categorie maschili.

Oggi, ho parlato per telefono con il primo ministro italiano Matteo Renzi“, ha detto Putin. “Abbiamo parlato di lavoro, ma gli ho anche detto: sai, un tuo cittadino, Ezio Gamba, lavora qui in Russia, ha portato il nostro team a splendidi risultati nel 2012, ad un eccellente successo ai Giochi Olimpici del 2012, il nostro miglior risultato nella storia delle Olimpiadi“. Il presidente ha anche aggiunto che Gamba ha fatto molto di più per stringere solidi legami tra le nazioni che molti politici e demagoghi.

Vivo con questi ragazzi da otto anni, 300 giorni all’anno, e questa è una parte della mia vita che voglio ricordare“, ha dichiarato il campione olimpico all’Ansa. “Così quando mi è stata proposta la possibilità di ottenere la cittadinanza ho detto subito sì: questo non preclude i miei rapporti con l’Italia, dove vive la mia famiglia e dove pago le tasse, oltre che in Russia“. Gamba ha poi speso parole di stima anche nei confronti di Putin e per la sua attenzione nei confronti della nazionale di judo: “Il presidente Putin è unico, conosce tutti gli atleti per nome e cognome, maschi e femmine, e non solo i campioni olimpici, proprio tutti. In giro per il mondo non ho mai riscontrato questo tipo di attenzione: per la squadra è molto importante“.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top