Hockey su ghiaccio – Serie A, 28esima giornata: Renon batte… Pergine senza fatica

Hockey-ghiaccio-finale-Coppa-Italia-Semino-2.jpg

Renon-Pergine 8-1 è uno dei risultati della 28esima giornata della Serie A di hockey su ghiaccio, ennesimo capitolo di uno sport malato soprattutto nei piani alti. Come? Il Pergine gioca la Serie B e non la massima divisione? Eppure l’intera rosa della formazione trentina, che ieri in cadetteria ha vinto 5-1 contro l’Alleghe, ha giocato quest’oggi contro la capolista a Collalbo, perdendo prevedibilmente tanto a poco.

Il perché è presto spiegato: l’Asiago, impegnato in casa dei Buam a due giorni dall’esordio nella Superfinal di Continental Cup a Rouen (Francia), aveva chiesto alla Federazione il posticipo della gara, non concesso nonostante le attrezzature da gioco fossero già oltralpe. E così, un po’ per protesta, un po’ per salvaguardare i propri giocatori in vista dell’atto conclusivo della seconda manifestazione continentale per importanza dopo la Champions League, i campioni d’Italia in carica si sono schierati a Collalbo con una rosa formata quasi interamente da giovanissimi giocatori (under 18) del proprio farm team, ovvero il Pergine. Sul ghiaccio, ovviamente, non c’è stata partita fin dal primo periodo, terminato 6-1. Fuori, il messaggio arriverà a chi di dovere?

Ben più equilibrate, invece, le altre partite. Il Val Pusteria secondo ha sofferto in casa contro un coriaceo Fassa, che in questa stagione alterna belle prestazioni a pesanti battute d’arresto offrendo comunque un’immagine migliore rispetto allo sbiadito passato. I Lupi di Brunico si sono imposti 4-3 all’overtime, ringraziando una rete di Maylan. Il Gardena ha vinto l’incontro dei bassifondi della classifica sul ghiaccio del Cortina: ancora un 4-3 ai supplementari, di Eastman la marcatura decisiva. Si è protratto fino agli shotout, infine, il match tra Valpellice – misteriosa la terza assenza di fila del tecnico dei piemontesi Joe Barrasso, leggenda NHL ingaggiata a novembre al posto di Pat Curcio, volato a Lugano – e Vipiteno. I padroni di casa l’hanno spuntata per 3-2 dopo essersi fatti rimontare due reti di vantaggio.

Risultati e tabellini:

HC Valpellice – WSV Sterzing Weihenstephan 3:2 SO (2:0, 0:2, 0:0, 0:0)
1:0 Davide Nicoletti (3.39), 2:0 Alexander Petrov (17.50), 2:1 Daniel Fabris (21.35), 2:2 Philipp Grandi (29.56), rigore decisivo Stefan Della Rovere

Hafro Cortina – HC Gherdeina 3:4 OT (1:0, 1:2, 1:1, 0:1)
1:0 Alexander Gellert (14.59), 1:1 Gabriel Vinatzer (24.43), 2:1 Stefano Momesso (36.30), 2:2 Daniel Peruzzo (39.55), 3:2 Stefano Momesso (42.17), 3:3 Fabrizio Senoner (45.02), 3:4 Derek Eastman (62.09)

HC Pustertal – Fassa Falcons 4:3 OT (1:1, 1:1, 1:1, 1:0)
0:1 Massimo Valeruz (9.20), 1:1 Armin Helfer (19.49), 2:1 Viktor Schweitzer (33.32), 2:2  Jason Lawrens Lepine (36.13), 2:3 Michael Jouko Vaskivuo (43.12), 3:3 Raphael Andergassen (54.56), 4:3 Justin Maylan (65.10)

Rittner Buam –Asiago Hockey 8:1 (6:1, 1:0, 1:0)
1:0 Dan Tudin (0.40), 2:0 Simon Kostner (10.32), 3:0 Luca Ansoldi (11.15), 4:0 Simon Kostner (13.20), 4:1 Davide Xamin (14.48), 5:1 Dan Tudin (16.59), 6:1 Alexander Eisath (19.23), 7:1 Mark van Guilder (23.21), 8:1 Dan Tudin (52.32)

Classifica:

1. Rittner Buam 70 punti
2. HC Pustertal Wölfe 62
3. WSV Sterzing Weihenstephan 48
4. Asiago Hockey 43
5. Fassa Falcons 32
6. HC Valpellice Bodino Engineering 30
7. HC Gröden valgardena.it 27
8. Hafro SG Cortina 24

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Carola Semino

Lascia un commento

Top