Tuffi, 4 Nazioni 2015: Rinaldi terzo da 3 metri davanti al campione olimpico Zakharov

Rinaldi.jpg

Prima gara internazionale dell’anno e prima medaglia per i tuffi azzurri, lanciati verso Rio 2016 attraverso la Coppa del Mondo del prossimo febbraio. C’è da qualificarsi però prima, soprattutto al maschile. E quindi la concorrenza è folta già dal 4 Nazioni di Torino, che alla piscina Monumentale apre l’anno olimpico.

Dopo il day 1 – in attesa di Tania Cagnotto sorride Tommaso Rinaldi, bronzo da 3 metri con un buon punteggio (416.55, ottimo il triplo e mezzo rovesciato raggruppato da 70 punti) e davanti al campione olimpico Ilya Zakharov. Il russo sbaglia i suoi due ‘tuffoni’, lo stato di forma ovviamente non è al top, ma per il romano classe 1991 è una grandissima soddisfazione che significa anche parziale rimonta nelle gerarchie verso Rio. Oro per l’ucraino Oleg Kolodiy, che conferma le buone impressioni dei Mondiali di Kazan (446.75), argento per l’altro grande russo giunto in Piemonte, Evgeny Kuznetsov (422.65).

In mattinata Giovanni Tocci si era preso l’altro posto italiano per la finale anticipando Michele Benedetti e Andrea Chiarabini, ma il cosentino alla seconda rotazione dell’atto conclusivo è storto nel presalto del doppio e mezzo avanti con due avvitamenti e non riesce a terminare il tuffo, macchiando la sua gara con un nullo. Ed è un peccato, perché poi la reazione è di gran carattere e i punti sono 352.80 per il settimo posto conclusivo.

Meno brillante, invece, la finale femminile da 10 metri. Vince la russa Ekhaterina Petukhova con 342.55 punti, seconda la campionessa d’Europa ucraina Yulia Prokopchuk (324.30) e terza un’altra russa, la baby Yulia Timoshinina (295.50), che sbaglia il triplo e mezzo indietro raggruppato. Chiudono la classifica le due azzurre Noemi Batki e Paola Flaminio, tra le novità dei convocati per il 4 Nazioni. Se a quest’ultima (224.85 punti all’esordio internazionale con una serie ‘semplice’) si può dire poco, l’anno del bronzo continentale in carica comunque già qualificata per Rio inizia nel peggiore dei modi, con tanti errori fin dalla mattinata e 261.50 punti.

I russi Roman Izmailov e Victor Minibaev (414.87) si prendono il successo nel sincro dalla piattaforma davanti agli ucraini Oleksandr Gorshkovozov e Maksym Dolgov (403.50): ottimi parziali per entrambe le coppie, tra le più forti del panorama mondiale. Assenti Germania e Italia, con Maicol Verzotto e Francesco Dell’Uomo che dovrebbero comunque gareggiare a livello individuale domenica.

 

QUI I RISULTATI COMPLETI DELLA PRIMA GIORNATA DI GARE 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Rostock 2013

Lascia un commento

Top