MotoGP, Jorge Lorenzo: “Correrò fino a 38 anni. Valentino Rossi senza giustificazioni con Marquez”

Lorenzo-FOTOCATTAGNI.jpg

Jorge Lorenzo non riesce proprio a mettere una pietra sopra sui veleni del Mondiale 2015 che lo ha visto laurearsi campione per la terza volta in MotoGP. Intervistato dalla rivista Vogue, il 28enne iberico è tornato ad analizzare il ‘contatto’ del GP di Malesia tra Valentino Rossi e Marc Marquez: “20 minuti dopo la gara ho rivisto le immagini e l’azione mi è sembrata dura e chiara. Raramente avevo visto qualcosa di simile, per non dire mai. Perché lo ha fatto? Non lo so, ma le immagini parlano da sole. Un’azione del genere non si può giustificare, io anche se perdessi i nervi non farei lo stesso. Però provo a mettermi nei panni di Valentino: ha capito che il Mondiale gli stava scappando…“.

Il centauro maiorchino, poi, si compiace per aver trionfato in una stagione, per tanti motivi, indimenticabile: “Non poteva esserci un finale più drammatico ed emozionante. Siamo arrivati all’ultima curva e ancora non sapevamo chi era il campione. A Valencia abbiamo visto la gara più emozionante degli ultimi 30 anni, forse di sempre. E l’ho vinta io“.

Lorenzo infine guarda al futuro: “Il mio contratto con Yamaha è in scadenza, ma vorrei rinnovare almeno per altri due anni. Se il corpo me lo consentirà, vorrei continuare a correre fino a 36-38 anni. Non cambierei mai la mia personalità. Preferisco essere odiato per quello che sono che essere amato per ciò che non sono“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top