Scherma, Coppa del Mondo: Italia di fioretto maschile sesta a Tokyo. En-plein Usa

Gerek-Meinhardt-Greg-Massialas-Alex-Massialas-fioretto-Usa-scherma-foto-da-us-fencing-facebook.jpg

Dopo il quarto posto di San Josè, l’Italia di fioretto maschile a squadre – iridata quest’estate a Mosca – continua a inseguire il podio e si ferma in sesta posizione nella seconda tappa di Coppa del Mondo disputata a Tokyo nella notte.

Andrea Cassarà (al rientro dopo un leggero infortunio), Daniele Garozzo, Andrea Baldini e Giorgio Avola si inchinano infatti alla Cina per 39-45 nei quarti di finale dopo la prima vittoria sull’Ucraina (45-22) e devono abbandonare prematuramente le ambizioni di medaglia. Nel torneo dei piazzamenti, poi, per gli azzurri arrivano un 45-35 sulla Germania e il ko finale contro il Giappone (37-45) nell’assalto per il quinto posto.

Gli Stati Uniti d’America completano il loro weekend magico e, dopo il successo di Alex Massialas e il bronzo di Gerek Meinhardt nella gara individuale di ieri, si prendono anche l’oro odierno battendo la Francia per 45-33. Il bronzo va alla Cina, che con lo stesso punteggio archivia la pratica Gran Bretagna.

L’Italia sembra faticare, ma la qualificazione a Rio 2016 non è in bilico. Il successo nel Mondiale ha portato in dote il triplo dei punti di una normale gara di Coppa del Mondo e adesso, con due sole tappe alla fine del cammino verso il Brasile, il vantaggio accumulato su Gran Bretagna e Germania – rivali “dirette” perché europee – rimane comunque intorno ai 90 punti. Troppi per temere il peggio da qui a fine marzo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Us Fencing

Lascia un commento

Top