Pattinaggio di figura: Cappellini/Lanotte leader della squadra azzurra per la stagione 2015/2016

anna-cappellini-e-luca-lanotte-luca-renoldi-photo-pattinaggio.jpg

Il grande pattinaggio di figura sta per tornare: questo fine settimana, infatti, il tradizionale appuntamento statunitense di Skate America aprirà ufficialmente il Grand Prix 2015-2016, anche se a Milwaukee non saranno presenti azzurri (clicca qui per il programma).

L’Italia entrerà infatti in scena la settimana successiva a Skate Canada, quando gli occhi saranno puntati soprattutto sulla coppia di artistico formata da Valentina Marchei e Ondřej Hotárek, formatasi lo scorso anno ma già in netta ascesa nelle gerarchie mondiali. Vincitori dl Lombardia Trophy, i due effettueranno il loro esordio insieme nel Grand Prix, essendosi guadagnati questo privilegio dopo il quarto posto europeo e l’undicesimo ai Mondiali della passata stagione. A Skate Canada, tra l’altro, saranno presenti anche i danzatori Charlène Guignard e Marco Fabbri, altra coppia che lo scorso anno ha effettuato notevoli miglioramenti, raggiungendo il sesto posto nella competizione continentale.

Restando in tema di danza, i leader assoluti del pattinaggio di figura saranno però Anna Cappellini e Luca Lanotte, che, come nelle ultime stagioni, saranno certamente presenti nella lotta per le medaglie in tutte le competizioni alle quali prenderanno parte. Gli azzurri, che parteciperanno alla Rostelecom Cup in Russia e poi alla Cup of China, sono reduci dalla vittoria del Lombardia Trophy, competizione utilizzata da quasi tutti gli italiani per scaldare i motori in vista della stagione internazionale. Lo scorso anno, Cappellini/Lanotte ebbero un inizio difficile, abbandonando il Grand Prix dopo il terzo posto della Cup of China, ma poi tornando alla carica per vincere l’argento europeo e sfiorare il podio mondiale dopo la vittoria del 2014. Per la nuova stagione la coppia azzurra spera dunque di poter iniziare meglio, ottenendo la qualificazione per la finale del Grand Prix, competizione importante anche come “prova generale” dei successivi Mondiali.

Come nella danza, anche nelle coppie di artistico l’Italia potrà contare su una seconda entry nel Grand Prix: oltre a Marchei/Hotárek, infatti, concorreranno anche Nicole Della Monica e Matteo Guarise, anche se la loro presenza è prevista per ora solamene alla Cup of China, dove lo scorso anno terminarono al quinto posto. Nel singolo maschile, invece, si attende una prova di maturità da parte di Ivan Righini, autore di una buona stagione lo scorso anno ma spesso poco freddo al momento di concretizzare il risultato: l’azzurro pattinerà alla Rostelecom Cup, nel suo Paese di origine, magari con l’obiettivo di fare meglio dell’undicesimo posto del 2014.

L’ultima carta italiana per il Grand Prix sarà rappresentata da Roberta Rodeghiero, che alla Rostelecom Cup effettuerà il suo esordio nel massimo circuito mondiale. La venticinquenne veneta potrà approfittare di un palcoscenico di questo tipo per migliorare i propri best score, tra l’altro già ritoccati ad inizio stagione a Bratislava.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: LUCA RENOLDI PHOTO – www.lucarenoldiphoto.com

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top