Vuelta a España 2015, DIRETTA LIVE quindicesima tappa: tappa a Rodriguez, Aru tiene

Fabio-Aru-Ciclismo-Pagina-FB-Aru-Fans1.jpg

CLICCA QUI PER IL LIVE DELLA SEDICESIMA TAPPA

Buongiorno e benvenuti ad una nuova Diretta Live della Vuelta a España 2015. Quindicesima tappa, ancora montagne, ancora una lotta senza frontiere per la classifica generale. Si arriva sull’Alto de Sotres, una salita a scaglioni, terribilmente dura proprio nel finale, con pendenze che non scendono mai sotto il 10%, con punte del 13. Per Fabio Aru un’altra occasione per guadagnare terreno sull’olandese Tom Dumoulin in vista della cronometro di Burgos. Il sardo, tuttavia, dovrà guardarsi anche da Joaquim Rodriguez, distante appena 26 secondi, e da un Nairo Quintana apparso in palese crescita di condizione. Anche oggi, dunque, non mancherà lo spettacolo. Seguitelo con la nostra Diretta Live. Buon divertimento!

La tappa di oggiLa classifica generale

Clicca F5 per aggiornare la pagina

17.44: ufficiale, Fabio Aru tiene la Maglia Roja per un secondo su Purito Rodriguez. Ora al terzo posto Rafal Majka con 1’24” di ritardo. Domani altro tappone di montagna, vi ringraziamo per averci seguito.

17.42: molto bene Majka e Moreno, secondo e terzo. Dumoulin ha perso circa 50” da Rodriguez.

17.41: Aru arriva stremato, forse tiene la Maglia Rossa per un secondo.

17.39: è andata la tappa, se l’aggiudica Purito Rodriguez, alla grande sulle “sue” pendenze. Da vedere se riesce a conquistare la Maglia Rossa.

17.38: si stacca Quintana, bene comunque Aru e Majka che inseguono Rodriguez.

17.37: all’attacco Purito Rodriguez con Nairo Quintana. Ma reagisce bene Fabio Aru!!

17.34: sale con il suo ritmo Dumoulin che riesce a recuperare sul gruppo dei migliori. Meno di 20” il suo ritardo.

17.33: non sembra in formissima Fabio Aru, ma la Maglia Rossa è ancora con tutti i big.

17.32: ripreso Zubeldia, scatta Valverde.

17.31: notizia importante. Si stacca Tom Dumoulin. Rischia di perdere diversi secondi oggi.

17.30: si sposta Visconti, è di nuovo il turno dell’Astana.

17.28: -3km, ancora alla grande Visconti, gruppo in fila indiana.

17.25: 5 chilometri al traguardo, tra poco il tratto più duro dell’ascesa. Prosegue il lavoro di Giovanni Visconti.

17.22: aumenta l’andatura Giovanni Visconti in favore di Quintana.

17.18: 8 chilometri al traguardo. Ancora Sanchez a tirare il gruppo. Sempre 1′ il vantaggio di Zubeldia.

17.14: si abbassa un attimo il ritmo con l’Astana al comando. Davanti è scattato Zubeldia che ha 1′ di vantaggio sul gruppo. Sembra avere poche energie Dumoulin.

17.10: termina il lavoro della Movistar e parte Quintana ai -10 dall’arrivo. Lo segue Luis Leon Sanchez. Sale di ritmo l’Astana in gruppo.

17.08: scatti e controscatti tra i fuggitivi. Movistar a tutta, il gruppo si è già spezzato.

17.04: iniziata l’ascesa finale, pendenze subito aspre.

17.00: 15 chilometri al traguardo, prosegue il gran lavoro della Movistar che recupera secondi su secondi. Devono dire addio alle possibilità di vittoria gli uomini in fuga.

16.53: 20 chilometri all’arrivo, 2′ il vantaggio della fuga sul gruppo. La Movistar fa davvero sul serio.

16.37: 30 chilometri al traguardo, ancora la Movistar davanti. 3’30 il vantaggio della fuga sul gruppo.

16.29: il vantaggio oscilla. Quando mancano 34km alla conclusione i fuggitivi hanno 4’14” sul gruppo. Movistar sempre in forze in testa al plotone, dove cresce il nervosismo in vista dell’ultima salita di 12 chilometri.

16.12: mancano 46 chilometri al traguardo.

16.06: Rollin è transitato per primo sull’Alto del Torno davanti a Rolland.

15.55: inizia la discesa. Gruppo a 3′ e nulla di particolare da segnalare.

15.39: iniziato il primo GPM di giornata. 3’30” di svantaggio per il gruppo che controlla senza problemi.

15.24: andamento lineare di gara. Ora il gruppo ha rallentato, ma i 4′ di vantaggio che hanno i fuggitivi non dovrebbero essere sufficienti per arrivare al traguardo.

14.48: scende a meno di 2 il gap! La Movistar vuole la tappa

14.21: è la Movistar a fare il ritmo in gruppo. Ritardo a 2’47”

14.14: media di 49,4 km/h nella prima ora! Vantaggio stabile tra fuggitivi e gruppo.

14.05: oltre i 3′ il vantaggio dei 9.

13.54: un minuto e mezzo ora il loro margine ma il gruppo lascia fare.

13.53: si sono avvantaggiati nove uomini. Maarten Tjallingii (LottoNL-Jumbo), Dominique Rollin (Cofidis), Pierre Rolland (Europcar), Blel Kadri (Ag2r-La Mondiale), Brayan Ramírez (Team Colombia), Natnael Berhane (MTN-Qhubeka), Haimar Zubeldia (Trek), Nikolas Maes (Etixx-Quick Step) e Ricardo Vilela (Caja Rural-Seguros RGA).

13.30: la corsa è iniziata da una trentina di chilometri. Velocità oltre i 50 orari di media in pianura ma ancora non è partita alcuna fuga

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fabio Aru Fans

Tag

Lascia un commento

Top