Volley, Coppa del Mondo – Italia, che facilità: Venezuela ko, ora è lotta per le Olimpiadi. Turnover per i big

GalleryPic-5.jpg

Tutto facile per l’Italia che asfalta il Venezuela con un netto 3-0 (25-16; 25-22; 25-18) e conquista la settima vittoria alla Coppa del Mondo 2015 di volley maschile.

Gli azzurri hanno sbrigato una delle pratiche più facili del torneo e ora si trasferiscono a Tokyo dove da lunedì si andrà a caccia di un pass per le Olimpiadi 2016: saranno decisive le sfide a Russia e Polonia.

Sarà questa la situazione di classifica con la quale le quattro big si presenteranno nella capitale nipponica: USA e Polonia 8 vittorie, Russia e Italia 7 vittorie. In programma ancora quattro scontri diretti: Italia vs Russia, Italia vs Polonia, USA vs Polonia, USA vs Russia.

 

Coach Blengini ha rivisto in corsa la formazione: capitan Buti è rimasto ancora fuori dal sestetto titolare proprio come accaduto ieri contro la Tunisia, la star Ivan Zaytsev ha giocato solo la prima metà del primo set per poi essere sostituito da Luca Vettori. Lo Zar ha meritato di tirare un po’ il fiato dopo aver trascinato questa Italia nell’arco di due settimane ben giocate, al netto della sconfitta contro gli USA.

Grandissima prova di Filippo Lanza che convince dopo un paio di passaggi a vuoto nelle precedente uscite: sarà lui il nostro top scorer (15 punti con un interessante 67% in attacco). Ordinaria amministrazione per la coppia dei centrali Anzani/Piano alla seconda consecutiva da titolari (rispettivamente 8 e 3 punti, con 3 muri per Anzani). Osmany Juantorena viene fatto riposare dopo un set e mezzo di sostanza (6 su 8 in attacco) sostituito poi da Oleg Antonov, grande intesa tra un buon Giannelli e Lanza, Colaci sempre al top.

 

La nostra Nazionale è rimasta in totale controllo dell’incontro fin dai primi scambi. Lanza ha allungato nel primo parziale (12-6), Juantorena ha portato al doppiaggio degli avversari (16-8), Zaytsev ha creato un nuovo buco (18-8) prima di lasciare spazio a Vettori che ha piazzato l’ace del 23-13 e l’attacco vincente della chiusura.

Nel secondo set l’Italia tiene bene il pallino del gioco ma il Venezuela non molla. Arriviamo in vantaggio al secondo time-out tecnico (16-15) grazie alla buona prova di Juantorena e Lanza, Piano si esalta in fase offensiva (20-17) poi è Lanza a piazzare la chiusura su buon invito di Giannelli.

Nel terzo parziale i sudamericani lottano e conquistano anche quattro punti di vantaggio (10-6). L’Italia è ben attenta, la coppia Giannelli-Lanza produce il massimo sforzo e acciuffa il pareggio a quota 12. Pinerua piazza l’ace del 14-12, un immenso Colaci salva un potenziale break e Lanza concretizza (14-14), troviamo il primo vantaggio del set su un attacco out di Montoya. Sempre Pippo ci regala il primo break (16-14) con cui andiamo al secondo time-out tecnico. La strada è in discesa, l’Italia amministra con facilità e va a chiudere con un bell’ace di Giannelli.

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top