Volley, Coppa del Mondo 2015: l’Italia piega 3-0 l’Iran e resta in corsa per Rio 2016

Italia-Volley-Fivb-Libera.jpg

Un’Italia convincente supera senza troppi patemi l’Iran per 3-0 (25-19, 25-23, 25-21) nella sesta giornata della Coppa del Mondo e resta in piena corsa per la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016. Prestazioni superlative di Ivan Zaytsev e Osmany Juantorena in attacco, mentre non hanno convinto appieno i centrali. Buona anche la prova in regia di Simone Giannelli.

Nel primo set l’Italia allunga subito sul 7-2 grazie ad un Juantorena incontenibile. Gli iraniani si riavvicinano sul 18-21, ma a quel punto sale in cattedra Zaytsev: lo Zar spegne ogni velleità di rimonta e consente agli azzurri di chiudere sul 25-19.

Più equilibrato l’inizio del secondo parziale. E’ ancora Juantorena a produrre il brimo break tricolore sul 10-7. Gli asiatici non mollano e si portano avanti 15-14. Un challenge richiesto dal ct Gianlorenzo Blengini vede un’invasione a muro degli iraniani, decisiva per consentire all’Italia di impattare sul 15-15. Il finale di set è punto a punto. A decidere è ancora una volta l’accoppiata Juantorena-Zaytsev, per il 25-23 che mette una seria ipoteca sul match.

L’Italia è molto più fallosa nella terza frazione, comandata per lunghi tratti dall’Iran. Sul 18-16 per i nostri avversari, tuttavia, gli azzurri cambiano marcia e infilano un parziale di 9-3, conquistando una vittoria fondamentale per continuare a sognare uno dei due pass a cinque cerchi.

Top-scorer dell’incontro è stato un sontuoso Ivan Zaytsev, autore di ben 27 punti (25 in attacco, più due ace). Consistente anche il rendimento di Juantorena (20 punti complessivi). Nel complesso un’Italia quasi completamente dipendente dalla sua coppia d’oro, giustamente cercata con insistenza da Giannelli. In vista dei prossimi impegni, tuttavia, preoccupa la scarsa incisività a muro (appena 3 messi a segno, contro i 12 dell’Iran). I centrali non funzionano e si avverte sempre più la pesante assenza del capitano Emanuele Birarelli. Anche Filippo Lanza non ha convinto del tutto (6 attacchi vincenti su 13 tentativi), venendo sostituito da Oleg Antonot nel corso del secondo set. Va detto che anche l’italo-russo non ha di certo brillato…

Insomma, per oggi può bastare, ma la sensazione è che con Russia e Polonia servirà una prestazione di tutt’altra caratura per poter ambire alla qualificazione diretta a Rio 2016. Domani intanto si torna in campo alle 8.10 con l’abbordabile Tunisia.

 

Articoli correlati:

Coppa del Mondo 2015 – L’Italia passeggia sull’Iran: 3-0 trascinati da Zaytsev, intatte le speranze di Olimpiadi

Coppa del Mondo 2015 – Italia asfalta Iran: le pagelle. Zaytsev picchia duro, Juantorena risale, fatica a muro

Coppa del Mondo 2015 – Italia, la strada per le Olimpiadi è aperta. Lotta a Tokyo con Polonia e Russia

Coppa del Mondo 2015 – Juantorena: “Contento per il ginocchio”. Zaytsev: “Che risposta di squadre”

Coppa del Mondo 2015 – Sesta giornata: vincono tutte le big, USA e Polonia comandando. Risultati e classifica

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIVB

federico.militello@oasport.it

Lascia un commento

Top