Olimpiadi Europee, ciclismo: Kiryienka regale nella cronometro, deludono Boaro e Cataldo

Immagine.jpg

Era il grande favorito e non ha deluso le aspettative. Vasil Kiryienka domina durante tutti i 51.6km della cronometro dei Giochi Europei di Baku e regala il sesto oro della rassegna continentale alla sua Bielorussia con una prestazione autoritaria ed inarrivabile per chiunque. Da Valdobbiadene a Bilgah Beach (la sede della prova azera), il padrone è sempre lui.

Il corridore in forza al Team Sky è stato l’unico a scendere sotto l’ora, con un tempo di 59’36” al termine di una gara condotta sempre al comando ad ogni riferimento cronometrico. Uno strapotere, quello del 33enne, testimoniato dal distacco inflitto al secondo classificato, Stef Clement; l’olandese, infatti, è argento ma ad 1’10” (tempo di 1:00’46”) dal bielorusso. Il bronzo, invece, è di marca spagnola grazie a Luis Leon Sanchez (1:01’08”), a lungo in testa prima che sopraggiungessero Clement prima e Kiryienka poi. Andriy Grivko (Ucraina) è di legno, davanti al danese Rasmus Quaade, al russo Anton Vorobyev, al lettone Gatis Smukulis, all’irlandese Ryan Mullen, allo spagnolo Jesus Herrada Lopez e al polacco Kamil Gradek.

Nella Top 10, insomma, mancano gli italiani, nonostante le legittime ambizioni di medaglie (o quantomeno di Top 5) di Manuele Boaro e Dario Cataldo. Invece, nulla di tutto questo, perché il primo è soltanto 11esimo a 3′ da Kiryienka malgrado un intermedio iniziale da quarta posizione, mentre il corridore dell’Astana è addirittura 16esimo, a quasi 4′.

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@oasport.it

Foto: Wikipedia

Lascia un commento

Top