Seguici su

Tennis

ATP Queen’s 2024, Lorenzo Musetti sta diventando erbivoro! Batte Harris ed è in semifinale per la seconda settimana di fila

Pubblicato

il

Lorenzo Musetti
Musetti / Getty Images for LTA

Lorenzo Musetti si qualifica per la semifinale dell’ATP 500 del Queen’s. Per la prima volta in carriera il toscano entra tra i migliori quattro dello storico evento londinese battendo l’ultimo dei padroni di casa, Billy Harris, per 6-3 7-5 e sarà avversario dell’australiano Jordan Thompson. L’occasione è importante, dato che questo torneo ha sovvertito parecchie gerarchie, ma va rimarcato come il citato Thompson di questa stagione erbivora sia ottimo esponente. In ogni caso, si tratta della seconda semifinale di fila sui prati per il classe 2002 dopo quella di Stoccarda.

La fase iniziale è molto buona per Musetti, bravo a piazzare immediatamente il break e poi a confermarlo senza difficoltà alcuna. I problemi, semmai, arrivano sul 3-1, quando Harris inizia a mettere benzina nel motore e a giocare in modo molto solido, procurandosi palle del controbreak in due diverse occasioni. Dopo 18 punti, però, è il toscano a tenere la battuta. Di qui in poi troppi problemi non ce ne sono per il numero 2 azzurro, che non fa fatica a mandare in porto il primo set con un chiaro 6-3.

WTA Birmingham, Elisabetta Cocciaretto approda in semifinale! Vittoria in rimonta contro Shnaider

C’è scarsa lotta nelle fasi iniziali del secondo set, anzi nei primi quattro game. Poi, nel quinto, arriva il game lungo ben oltre 10 minuti. Va detto che Musetti qualche errore di troppo, in un paio di frangenti, lo commette (tra cui un dritto largo in situazione molto favorevole), ma sulla palla break che gli tocca, e che guadagna a rete, Harris mette la prima centrale ed evita il peggio. Il britannico chiude il game con una pregevole demivolée, poi, sul 3-3, tocca a lui mancare l’occasione sul 15-30 quando nastro amico e Musetti a rete lo aiutano per tentare un pallonetto, che però parte talmente basso da non superare la rete. Sul 5-5, però, è il turno della maestria del classe 2002 di Carrara, che fa capolino con tre ottimi dritti che gli fanno guadagnare una chance di break che trasforma nonostante un paio di pregevolezze di Harris. Due ace, un punto ben gestito e un’ottima prima significano semifinale.

Nell’ora e 40 minuti di match il dato che fa piacere è uno: sebbene le prime in campo di Musetti siano meno di quelle di Harris (52%-68%), queste sono sfruttate molto bene (28/33 con la prima e 22/30 con la seconda per punti vinti). Rimane aperta la questione della scalata del toscano in classifica (ad ora sarebbe numero 27), mentre per il britannico si chiude una gran bella favola, con la prospettiva però di rendersi cliente complicato sui prati di Wimbledon.

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online