Seguici su

Basket

Basket, successo esterno per Treviso in Serie A. La Dolomiti Energia Trentino prevale in casa sulla Dinamo Sassari

Pubblicato

il

Hubb Prentiss
Hubb / Ciamillo

Vanno in archivio le prime due partite valevoli per la ventiquattresima giornata della Serie A di basket 2023-2024 ovvero Pistoia-Treviso e Trento-Sassari. Andiamo a scoprire insieme come sono andati questi anticipi.

ESTRA PISTOIA-NUTRIBULLET TREVISO 83-84

La Nutribullet conquista una vittoria importante in ottica salvezza battendo l’Estra Pistoia per 83-84. Avvio di match equilibrato (7-6), con Bowman ed Olisevicius che danno il +8 agli ospiti. Ogbeide ed Hawkins accorciano per i padroni di casa (17-19), con D’Angelo Harrison che chiude il primo quarto sul 19-24. Nella seconda frazione la Nutribullet innesta le marce alte e va a +9 (21-30), ma Della Rossa e Wheatle guidano la reazione toscana fino al -2 (30-32). Moore dà il vantaggio all’Estra (35-34), con Treviso che risponde subito e va a +5 alla seconda sirena (38-43). Nella ripresa Pistoia pareggia i conti (45-45), con i padroni di casa che sembrano aver preso le misure portandosi a +5 (54-49) con Wheatle e Varnado. I veneti accennano ad una reazione, ma dopo 30’ è ancora avanti l’Estra (60-58). Nel quarto conclusivo il match rimane ancora equilibrato (62-62), con Treviso che riesce ad aumentare l’intensità per portarsi a +7 con D’Angelo Harrison (67-73). La Nutribullet conserva un margine di sicurezza (70-77), ma l’Estra non molla fino alla fine e risale la china, ma Robinson e Bowman non tremano dalla lunetta: finisce 83-84, con Treviso che fa saltare il fattore campo.

TOP SCORER

Pistoia: Moore 16, Ogbeide 15, Willis e Varnado 14

Treviso: Harrison 20, Bowman 15, Olisevicius 14

Basket, Ettore Messina: “Abbiamo continuato a lottare nella massima difficoltà, situazioni che possono invertire una stagione”

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO-BANCO DI SARDEGNA SASSARI 87-76

La Dolomiti Energia Trentino non trema in casa e vince nettamente contro la Dinamo Sassari per 87-76. Avvio di match tutto di marca bianconera (11-2), con il Banco di Sardegna che fatica a rimanere in scia all’Aquila (18-9). Alessandro Cappelletti si mette in proprio e suona la carica fino al -6, ma Hubb in transizione ed una bomba di Toto Forray – che tocca le 600 presenze in maglia trentina – fissano il punteggio sul 28-15 alla prima sirena. Nel secondo quarto la Dinamo piazza un break di 0-7 per accorciare, ma la Dolomiti Energia risponde allo stesso modo volando a +11 (41-30). I liberi di Bilogha e Gombauld valgono il 43-32 con cui si va negli spogliatoi per il riposo di metà partita. Nella ripresa la Dinamo prova ad aumentare l’intensità accorciando con Charalampopoulos, ma Niang e Biligha replicano per Trento (47-38). Gli uomini di coach Paolo Galbati aggiornano il massimo vantaggio a +14 (54-40), con Tyree che d’orgoglio spara la bomba del 67-53 alla mezz’ora. L’asse Stefano Gentile-Kruslin produce i canestri del -9 Dinamo (70-61), ma le fiammate di un sempre efficace Hubb e di Grazulis – ben coadiuvati da Paul Biligha – consentono a Trento di amministrare il margine fino alla sirena conclusiva per il 87-76 con cui esultano di fronte al pubblico amico.

TOP SCORER

Trento: Hubb 21, Grazulis 14, Mooney 11

Sassari: Tyree 20, Cappelletti 17, Diop e Gombauld 10