Seguici su

Diretta Live MotoGP

LIVE MotoGP, Test Lusail 2024 in DIRETTA: Bagnaia e Bastianini mandano un messaggio con le Ducati ufficiali, ma Marquez è più vicino

Pubblicato

il

Francesco Bagnaia
Pecco Bagnaia / MotoGP.com Press

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

19.06 Di seguito la classifica finale della seconda giornata di test a Lusail:

1 Francesco Bagnaia 1 1:50.952 29 / 52
Ducati Lenovo Team Ducati
2 Enea Bastianini 23 1:51.072 29 / 49 0.120 0.120
Ducati Lenovo Team Ducati
3 Aleix Espargaro 41 1:51.260 36 / 45 0.188 0.308
Aprilia Racing Aprilia
4 Marc Marquez 93 1:51.335 39 / 42 0.075 0.383
Gresini Racing MotoGP Ducati
5 Raul Fernandez 25 1:51.341 50 / 56 0.006 0.389
Trackhouse Racing Aprilia
6 Maverick Viñales 12 1:51.387 33 / 60 0.046 0.435
Aprilia Racing Aprilia
7 Jorge Martin 89 1:51.466 42 / 50 0.079 0.514
Prima Pramac Racing Ducati
8 Fabio Di Giannantonio 49 1:51.489 34 / 60 0.023 0.537
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
9 Brad Binder 33 1:51.583 53 / 55 0.094 0.631
Red Bull KTM Factory Racing KTM
10 Marco Bezzecchi 72 1:51.678 48 / 49 0.095 0.726
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
11 Jack Miller 43 1:51.720 41 / 55 0.042 0.768
Red Bull KTM Factory Racing KTM
12 Miguel Oliveira 88 1:51.836 52 / 63 0.116 0.884
Trackhouse Racing Aprilia
13 Alex Marquez 73 1:51.944 33 / 62 0.108 0.992
Gresini Racing MotoGP Ducati
14 Fabio Quartararo 20 1:51.965 43 / 57 0.021 1.013
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
15 Pedro Acosta 31 1:52.046 68 / 72 0.081 1.094
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
16 Alex Rins 42 1:52.103 59 / 60 0.057 1.151
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
17 Johann Zarco 5 1:52.162 50 / 52 0.059 1.210
CASTROL Honda LCR Honda
18 Takaaki Nakagami 30 1:52.384 52 / 52 0.222 1.432
IDEMITSU Honda LCR Honda
19 Joan Mir 36 1:52.457 21 / 32 0.073 1.505
Repsol Honda Team Honda
20 Luca Marini 10 1:52.677 54 / 59 0.220 1.725
Repsol Honda Team Honda
21 Augusto Fernandez 37 1:52.770 77 / 83 0.093 1.818
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
22 Cal Crutchlow 35 1:53.012 46 / 59 0.242 2.060 Yamaha Factory Racing Yamaha
23 Michele Pirro 51 1:53.655 54 / 67 0.643 2.703
Prima Pramac Racing Ducati
24 Lorenzo Savadori 32 2:01.400 7 / 12 7.745 10.448
Prima Pramac Racing Aprilia

19.04 Bagnaia sembra avere una marcia in più, grazie ad un feeling sin da subito ottimale con la GP24, ma Bastianini gli darà sicuramente filo da torcere e non va assolutamente sottovalutato un campione del calibro di Marc Marquez, ancora alle prese con il non facile adattamento alla Ducati GP23 dopo un decennio sulla Honda.

19.02 La vera vincitrice di questi test è indubbiamente Ducati, che ha fatto nuovamente la differenza sulla concorrenza soprattutto con le nuove GP24. Un gradino più sotto, almeno a Lusail, troviamo Aprilia appena davanti alle Ducati GP23. Più indietro troviamo poi nell’ordine KTM, Yamaha e Honda.

19.00 BANDIERA A SCACCHI! Non si migliora nessuno negli ultimi minuti, quindi Francesco Bagnaia chiude la pre-stagione con il miglior tempo assoluto dei test in Qatar sulla pista che tra poco più di due settimane ospiterà il primo GP della nuova stagione.

18.56 Binder non riesce a migliorarsi nel secondo giro di time-attack e resta nono, come miglior pilota KTM in classifica, a sei decimi dal best lap di Bagnaia.

18.54 Lieve miglioramento di Binder al primo tentativo in 1’51″583 per la nona posizione assoluta a 631 millesimi dalla vetta, ma il sudafricano della KTM continua a spingere per un secondo giro lanciato.

18.53 Nuovamente ai box Bagnaia, che potrebbe aver concluso il suo programma di lavoro nei test. Ultima simulazione di qualifica in corso invece per KTM, a caccia di una buona prestazione con Binder.

18.49 Bagnaia inizia il suo ultimo run con un interessante 1’52″2, anche se non conosciamo la mescola e lo stato delle gomme utilizzate da Pecco in questa fase.

18.47 Un quarto d’ora alla fine dei test. In pista anche Bagnaia, mentre Bastianini torna ai box dopo un discreto long-run.

18.45 Ecco i segni della caduta sulla tuta di Marc Marquez:

18.42 Inversione di tendenze nel confronto a distanza tra Bastianini e Di Giannantonio: il primo reagisce in 1’52″7, mentre il romano cala in 1’53″0.

18.39 Bastianini perde progressivamente performance e gira adesso in 1’53″0, mentre Di Giannantonio firma un altro buon passaggio in 1’52″6.

18.37 In precedenza c’era stata una caduta di Marc Marquez in curva 4, confermata solo adesso dalla Race Direction. Si migliora intanto Binder, 10° in 1’51″6.

18.35 Attenzione a KTM, che sembra pronta ad affrontare un time-attack a fine giornata come ieri con Binder.

18.34 Bastianini comincia a fare fatica in 1’52″7, più stabile Di Giannantonio in 1’52″4.

18.32 Caduta di Miller, senza conseguenze. Alla pari in questa fase il passo di Bastianini e Di Giannantonio, sul piede dell’1’52” medio.

18.28 Bagnaia torna ai box, mentre Bastianini completa un altro giro in 1’52″2 e prosegue il suo run. Bene anche Di Giannantonio in 1’52″3, mentre le Aprilia di Viñales e Fernandez pagano qualche decimo.

18.26 Testa a testa nella simulazione di Sprint tra i ducatisti ufficiali: ultimo giro in 1’52″0 per Bagnaia, 1’52″1 per Bastianini.

18.23 Buon progresso di Pedro Acosta, che lima quasi quattro decimi ma resta comunque in 13ma posizione con 1’52″075 sulla sua KTM di Red Bull GasGas Tech 3 a 1.123 dal leader.

18.20 Torna in pista Bagnaia per quello che potrebbe essere il suo ultimo run dei test. Pecco comincia con 1’51″9, mentre Bezzecchi si lancia per un time-attack e si migliora in 1’51″6 salendo in nona posizione.

18.17 AGGIORNAMENTO TEMPI DAY-2:

1 Francesco Bagnaia 1 1:50.952 29 / 40
Ducati Lenovo Team Ducati
2 Enea Bastianini 23 1:51.072 29 / 37 0.120 0.120
Ducati Lenovo Team Ducati
3 Aleix Espargaro 41 1:51.260 36 / 45 0.188 0.308
Aprilia Racing Aprilia
4 Marc Marquez 93 1:51.335 39 / 42 0.075 0.383
Gresini Racing MotoGP Ducati
5 Raul Fernandez 25 1:51.341 50 / 51 0.006 0.389
Trackhouse Racing Aprilia
6 Maverick Viñales 12 1:51.387 33 / 41 0.046 0.435
Aprilia Racing Aprilia
7 Jorge Martin 89 1:51.466 42 / 50 0.079 0.514
Prima Pramac Racing Ducati
8 Fabio Di Giannantonio 49 1:51.489 34 / 48 0.023 0.537
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
9 Jack Miller 43 1:51.720 41 / 42 0.231 0.768
Red Bull KTM Factory Racing KTM
10 Marco Bezzecchi 72 1:51.758 29 / 45 0.038 0.806
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
11 Alex Marquez 73 1:51.944 33 / 43 0.186 0.992
Gresini Racing MotoGP Ducati
12 Fabio Quartararo 20 1:51.965 43 / 45 0.021 1.013
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
13 Pedro Acosta 31 1:52.440 59 / 60 0.475 1.488
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
14 Joan Mir 36 1:52.457 21 / 23 0.017 1.505
Repsol Honda Team Honda
15 Alex Rins 42 1:52.500 34 / 54 0.043 1.548
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
16 Johann Zarco 5 1:52.690 25 / 36 0.190 1.738
CASTROL Honda LCR Honda
17 Brad Binder 33 1:52.859 34 / 47 0.169 1.907
Red Bull KTM Factory Racing KTM
18 Cal Crutchlow 35 1:53.012 46 / 51 0.153 2.060 Yamaha Factory Racing Yamaha
19 Takaaki Nakagami 30 1:53.118 23 / 33 0.106 2.166
IDEMITSU Honda LCR Honda
20 Luca Marini 10 1:53.280 22 / 44 0.162 2.328
Repsol Honda Team Honda
21 Miguel Oliveira 88 1:53.332 44 / 47 0.052 2.380
Trackhouse Racing Aprilia
22 Michele Pirro 51 1:53.655 54 / 60 0.323 2.703
Prima Pramac Racing Ducati
23 Augusto Fernandez 37 1:53.861 30 / 72 0.206 2.909
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
24 Lorenzo Savadori 32 2:01.400 7 / 12 7.539 10.448
Prima Pramac Racing Aprilia

18.12 Meno di 50 minuti al termine della sessione odierna e dell’intera pre-season MotoGP. Tra due settimane, sempre in Qatar, si comincerà poi a fare davvero sul serio.

18.08 Per il momento ben dieci piloti sono scesi sotto il record ufficiale di Lusail, con Bagnaia che ha migliorato addirittura di 8 decimi il tempo siglato da Luca Marini per la pole position 2023.

18.05 Caduta di Aleix Espargarò in curva 5 mentre stava disputando davvero un’ottima simulazione di Sprint. Nessuna conseguenza fisica per il pilota, come riporta la Race Direction.

18.04 Problema tecnico alla curva 15 per la KTM di Binder.

18.02 1’52″0 Aleix e 1’52″3 Bastianini nell’ultimo passaggio. Torna in pista nel frattempo Marc Marquez.

18.01 AGGIORNAMENTO TEMPI DAY-2:

1 Francesco Bagnaia 1 1:50.952 29 / 40
Ducati Lenovo Team Ducati
2 Enea Bastianini 23 1:51.072 29 / 31 0.120 0.120
Ducati Lenovo Team Ducati
3 Aleix Espargaro 41 1:51.260 36 / 40 0.188 0.308
Aprilia Racing Aprilia
4 Marc Marquez 93 1:51.335 39 / 40 0.075 0.383
Gresini Racing MotoGP Ducati
5 Raul Fernandez 25 1:51.341 50 / 51 0.006 0.389
Trackhouse Racing Aprilia
6 Maverick Viñales 12 1:51.387 33 / 38 0.046 0.435
Aprilia Racing Aprilia
7 Jorge Martin 89 1:51.466 42 / 50 0.079 0.514
Prima Pramac Racing Ducati
8 Fabio Di Giannantonio 49 1:51.489 34 / 45 0.023 0.537
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
9 Jack Miller 43 1:51.720 41 / 42 0.231 0.768
Red Bull KTM Factory Racing KTM
10 Marco Bezzecchi 72 1:51.758 29 / 39 0.038 0.806
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
11 Alex Marquez 73 1:51.944 33 / 40 0.186 0.992
Gresini Racing MotoGP Ducati
12 Fabio Quartararo 20 1:51.965 43 / 45 0.021 1.013
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
13 Joan Mir 36 1:52.457 21 / 23 0.492 1.505
Repsol Honda Team Honda
14 Alex Rins 42 1:52.500 34 / 52 0.043 1.548
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
15 Johann Zarco 5 1:52.690 25 / 32 0.190 1.738
CASTROL Honda LCR Honda
16 Pedro Acosta 31 1:52.803 27 / 55 0.113 1.851
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
17 Brad Binder 33 1:52.859 34 / 47 0.056 1.907
Red Bull KTM Factory Racing KTM
18 Cal Crutchlow 35 1:53.012 46 / 49 0.153 2.060 Yamaha Factory Racing Yamaha
19 Takaaki Nakagami 30 1:53.118 23 / 33 0.106 2.166
IDEMITSU Honda LCR Honda
20 Luca Marini 10 1:53.280 22 / 44 0.162 2.328
Repsol Honda Team Honda
21 Miguel Oliveira 88 1:53.332 44 / 45 0.052 2.380
Trackhouse Racing Aprilia
22 Michele Pirro 51 1:53.655 54 / 60 0.323 2.703
Prima Pramac Racing Ducati
23 Augusto Fernandez 37 1:53.861 30 / 67 0.206 2.909
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
24 Lorenzo Savadori 32 2:01.400 7 / 12 7.539 10.448
Prima Pramac Racing Aprilia

17.59 Cominciano ad allinearsi i tempi di Bastianini e Aleix Espargarò: ultimo giro in 1’52″1 per Enea, 1’52″3 per il catalano dell’Aprilia.

17.58 Un altro passaggio di qualità in 1’51″9 per Aleix Espargarò, mentre Bastianini comincia la sua simulazione di Sprint in 1’52″2.

17.56 Molto interessante l’avvio di run di Aleix Espargarò, che timbra un 1’52” basso e a seguire un notevole 1’51” alto con l’Aprilia. Da capire se riuscirà a tenere questo passo a lungo, senza spremere troppo le gomme.

17.52 Tanta attività in pista in questa fase della sessione, a 67 minuti dalla fine dei test. Raul Fernandez conferma il suo ottimo stato di forma con l’Aprilia di Trackhouse Racing e balza al quinto posto in 1’51″341, subito davanti alla RS-GP 24 ufficiale di Viñales.

17.49 Ultimo giro in 1’52″6 di Martin, 1’52″5 di Bezzecchi e 1’53″2 per Di Giannantonio. Nel frattempo Miller prova il time-attack con la KTM e sale in ottava posizione con 1’51″720, a 768 millesimi dalla testa.

17.47 Martin riaccelera e completa un buon giro in 1’52″7, mentre Bezzecchi e Di Giannantonio tengono il ritmo dell’1’53″0 nell’ultimo passaggio.

17.45 Finisce qui l’ottimo long-run di Bagnaia, mentre Martin continua dopo un passaggio abbastanza lento in 1’53″7.

17.43 Costante il ritmo di Martin, che taglia il traguardo in 1’52″5. Un giro molto lento invece per Bagnaia (2’00”), che però non rientra ai box e prosegue in pista.

17.41 Bagnaia comincia a subire il calo gomma e rallenta in 1’53″2, mentre Martin completa il suo secondo giro in 1’52″3.

17.39 Momento molto interessante: Martin comincia il suo nuovo run in 1’52″5 e potrebbe sfidare a distanza la simulazione di Sprint effettuata sin qui da Bagnaia (ultimo giro in 1’52″4).

17.36 Bagnaia continua a girare forte nella sua simulazione di Sprint, con l’ultimo passaggio sul traguardo in 1’52″3.

17.33 Terzo giro del run in 1’52″0 per Bagnaia.

17.32 Secondo passaggio in 1’51″8 per Bagnaia, che sta tenendo un passo mostruoso se fosse davvero impegnato in una simulazione di gara sprint.

17.31 Arriva la zampata di Marc Marquez! 1’51″335 e quarta posizione a 383 millesimi dalla vetta, attestandosi davanti a tutte le altre GP23.

17.30 In effetti Bagnaia comincia il run in 1’52″4, comunque circa un secondo più veloce rispetto al passo medio del vincitore della Sprint 2023.

17.29 Bagnaia torna in pista per quella che potrebbe essere una simulazione di Sprint, ma restiamo in attesa dei primi riscontri cronometrici.

17.26 Maverick Viñales batte un colpo e porta la sua Aprilia in quarta posizione assoluta con un bel giro in 1’51″387, subito alle spalle del compagno di squadra Aleix Espargarò e a 435 millesimi dal miglior tempo di Bagnaia.

17.24 Dopo il passo avanti di Marc Marquez, adesso le 7 Ducati di riferimento presenti oggi in Qatar (escludendo quella del collaudatore Michele Pirro) occupano le prime 8 posizioni in classifica. Una dimostrazione di superiorità davvero notevole, almeno in questa fase e su questa pista.

17.22 Ducati che celebra così la strepitosa prestazione di Bagnaia:

17.20 Super Bastianini! 1’51″072 e seconda piazza a 120 millesimi dal tempone del suo compagno di squadra. Ducati Factory on fire e segnali molto incoraggianti verso il primo round del Mondiale, che si svolgerà proprio a Lusail.

17.17 Piano piano sale di colpi anche Marc Marquez, che si migliora in 1’52″054 con la Ducati GP23 di Gresini e balza al settimo posto della classifica accusando però un distacco di 1.102 da Bagnaia.

17.14 Molto bene Aleix Espargarò, che lima un altro decimo e mezzo e si avvicina a 308 millesimi da Bagnaia, fermando il cronometro in 1’51″260 e consolidando la sua seconda piazza assoluta con l’Aprilia.

17.13 Il primo time-attack di Martin va in archivio con un ottimo 1’51″466, distante però mezzo secondo dal miglior tempo di uno strepitoso Pecco Bagnaia.

17.09 Francesco Bagnaia è diventato ovviamente il primo uomo capace di abbattere la barriera dell’1’51” a Lusail su una MotoGP. Vedremo se quest’oggi, entro le ore 19 italiane, qualcuno riuscirà a fare altrettanto.

17.07 Gli avversari provano a reagire al tempone di Bagnaia, con Aleix Espargarò che porta l’Aprilia in seconda posizione a 480 millesimi dal leader in 1’51″432. Si migliora leggermente anche Di Giannantonio in 1’51″489.

17.05 Bagnaia ha girato otto decimi più forte della pole position (ottenuta da Luca Marini) di pochi mesi fa sulla stessa pista, valevole anche come record ufficiale del circuito di Lusail.

17.04 Questo per Bagnaia è stato con ogni probabilità il primo vero tentativo di time-attack con gomme soft nuove dei test in Qatar. Una prestazione davvero impressionante, che conferma lo stato di forma idilliaco di Pecco e allo stesso tempo l’importante progresso della nuova Ducati rispetto alla GP23.

17.00 BAGNAIA!!! UN TEMPO ASSURDO!!! 1’50″952!!! A due ore dalla fine dei test pre-stagionali, il Campione del Mondo mette le cose in chiaro e lancia un segnale inequivocabile alla concorrenza…

16.58 Di Giannantonio risponde a Bezzecchi e sigla il nuovo record non ufficiale della pista in 1’51″569! Bel duello a distanza sul giro secco tra i due nuovi compagni di squadra del team Pertamina VR46 in sella alla Ducati GP23.

16.54 AGGIORNAMENTO TEMPI DAY-2:

1 Marco Bezzecchi 72 1:51.758 29 / 31
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
2 Alex Marquez 73 1:51.944 33 / 34 0.186 0.186
Gresini Racing MotoGP Ducati
3 Fabio Di Giannantonio 49 1:52.008 24 / 29 0.064 0.250
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
4 Enea Bastianini 23 1:52.136 19 / 27 0.128 0.378
Ducati Lenovo Team Ducati
5 Francesco Bagnaia 1 1:52.151 26 / 27 0.015 0.393
Ducati Lenovo Team Ducati
6 Jorge Martin 89 1:52.168 23 / 35 0.017 0.410
Prima Pramac Racing Ducati
7 Aleix Espargaro 41 1:52.224 24 / 31 0.056 0.466
Aprilia Racing Aprilia
8 Raul Fernandez 25 1:52.483 20 / 37 0.259 0.725
Trackhouse Racing Aprilia
9 Alex Rins 42 1:52.500 34 / 45 0.017 0.742
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
10 Marc Marquez 93 1:52.516 18 / 32 0.016 0.758
Gresini Racing MotoGP Ducati
11 Johann Zarco 5 1:52.690 25 / 27 0.174 0.932
CASTROL Honda LCR Honda
12 Pedro Acosta 31 1:52.803 27 / 55 0.113 1.045
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
13 Maverick Viñales 12 1:52.827 16 / 27 0.024 1.069
Aprilia Racing Aprilia
14 Fabio Quartararo 20 1:52.856 17 / 32 0.029 1.098
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
15 Brad Binder 33 1:52.908 19 / 24 0.052 1.150
Red Bull KTM Factory Racing KTM
16 Takaaki Nakagami 30 1:53.118 23 / 24 0.210 1.360
IDEMITSU Honda LCR Honda
17 Luca Marini 10 1:53.280 22 / 28 0.162 1.522
Repsol Honda Team Honda
18 Jack Miller 43 1:53.345 27 / 29 0.065 1.587
Red Bull KTM Factory Racing KTM
19 Miguel Oliveira 88 1:53.462 25 / 41 0.117 1.704
Trackhouse Racing Aprilia
20 Cal Crutchlow 35 1:53.800 24 / 38 0.338 2.042 Yamaha Factory Racing Yamaha
21 Michele Pirro 51 1:53.809 45 / 51 0.009 2.051
Prima Pramac Racing Ducati
22 Augusto Fernandez 37 1:53.861 30 / 57 0.052 2.103
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
23 Joan Mir 36 1:55.483 2 / 6 1.622 3.725
Repsol Honda Team Honda
24 Lorenzo Savadori 32 2:01.400 7 / 12 5.917 9.642
Prima Pramac Racing Aprilia

16.49 Impressiona adesso la classifica, con 6 Ducati davanti a tutti. Di fatto manca all’appello tra i titolari (non considerando il test rider Michele Pirro, schierato da Pramac al posto dell’infortunato Franco Morbidelli) il solo Marc Marquez, 10° ma apparentemente in crescita nel processo di adattamento alla GP23.

16.47 Alex Marquez diventa il secondo pilota a scendere sotto l’1’52” e si inserisce alle spalle di Bezzecchi con 1’51″944, a 186 millesimi dalla vetta. Segnali molto incoraggianti dunque in casa Ducati anche con le GP23.

16.43 Adesso sono addirittura cinque le Ducati a comandare la graduatoria, in attesa dei time-attack che verranno effettuati in notturna con temperature sempre più basse (e pista più performante) da qui al termine dei test.

16.39 Time-attack a fuoco e miglior tempo assoluto per Bezzecchi! 1’51″758 per il romagnolo della Ducati, che batte di 4 millesimi il record ufficiale della pista firmato da Luca Marini per conquistare la pole position nel 2023.

16.35 Bagnaia comincia a spingere forte e balza in terza posizione con 1’52″151, a 143 millesimi dalla vetta, completando il poker provvisorio Ducati nelle prime quattro posizioni della classifica odierna. Da qui in avanti però i tempi scenderanno ulteriormente per tutti e vedremo probabilmente numerosi 1’51”.

16.32 Anche Marco Bezzecchi si migliora e sale in quinta posizione con un interessante 1’52″241, a 233 millesimi dal riferimento del suo nuovo compagno di squadra con la Ducati GP23 del team VR46.

16.27 Quello di Di Giannantonio è il tempo più veloce in due giornate di test.

16.24 Miglior tempo per Di Giannantonio! 1:52.008 per il pilota della Pertamina Enduro VR46.

16.21 Entra in pista Di Giannantonio che fa un grande primo settore.

16.18 Non stanno particolarmente brillando le Honda: Marini è quattordicesimo, mentre Mir è penultimo e ha completato soli sei giri.

16.15 Terza posizione per Aleix Espargarò con un tempo superiore di 99 millesimi rispetto a Bastianini.

16.12 Rientrato ai box Pecco Bagnaia che successivamente farà la simulazione di Sprint Race.

16.09 In pista ci sono anche due collaudatori come Cal Crutchlow (Yamaha) e Lorenzo Savadori (Aprilia).

16.06 Questa la top 10 a meno di tre ore dalla fine:

1. Bastianini 1’52.136
2. Martin +0.03
3. Raul Fernandez +0.3
4. Rins +0.3
5. Marc Marquez +0.3
6. Bagnaia +0.4
7. Bezzecchi +0.5
8. Acosta +0.6
9. Espargarò +0.6
10. Vinales +0.6.

16.03 Bagnaia in questo momento è sesto appena davanti a Bezzecchi e dietro a Marc Marquez, a 439 millesimi da Bastianini.

16.00 Gran tempo di Enea Bastianini che si prende la leadership con un buon 1:52.136.

15.57 In precedenza c’è stata una scivolata da parte di Marco Bezzecchi, fortunatamente senza conseguenze.

15.54 Tornano in pista Raul Fernandez, Marc Marquez e Francesco Bagnaia.

15.51 Jorge Martin! Super crono di Martinator: 1:52.168 per il vice-campione del mondo che sale in testa.

15.48 In tanti adesso sono rientrati ai box: non ci sono rilevanti miglioramenti.

15.45 Acosta, Espargarò, Quartararo e Martin stanno girando.

15.42 Altro buon giro per Bezzecchi che è quarto a 273 millesimi da Raul Fernandez.

15.39 Ecco la classifica completa:

15.36 Marc Marquez sale in seconda posizione a soli 33 millesimi da Fernandez.

15.33 Questi i tempi a tre ore e mezza dalla fine:

1. Raul Fernandez 1’52.483
2. Marc Marquez +0.03
3. Bagnaia +0.09
4. Acosta +0.3
5. Aleix Espargarò +0.3
6. Quartararo +0.3
7. Vinales +0.4
8. Bezzecchi +0.4
9. Martin +0.4
10. Bastianini +0.5.

15.30 Quinto tempo per Aleix Espargarò: le Aprilia stanno dando buone risposte anche oggi.

15.27 Ancora Raul Fernandez! 1:52.483 e primo crono al traguardo, davanti a Bagnaia che vede quindi concludere la sua leadership.

15.24 Sensibile il miglioramento di Bezzecchi che sale in quinta posizione davanti a Martin e dietro a Vinales.

15.21 Cala il sole a Lusail: nel buio del Qatar entrerà nel vivo questa seconda giornata di test.

15.18 Fabio Quartararo al momento è di gran lunga il miglior pilota Yamaha essendo in terza posizione, mentre il suo compagno Rins occupa la 13esima casella.

15.15 Acosta è lo stacanovista di questa giornata, avendo completato già 31 giri. Più di lui solo Augusto Fernandez con 34.

15.12 Quartararo sale in terza posizione con il crono di 1:52.856. Sta continuando a girare su ottimi standard Acosta.

15.09 Acosta si inserisce in seconda posizione a 228 millesimi dal leader: il rookie sta facendo bene anche nella giornata di oggi.

15.06 Altro miglioramento per Martin: 1:52.970. Acosta invece è quinto a mezzo secondo da Bagnaia.

15.03 Martin sale in terza posizione a 436 millesimi da Bagnaia: 1:53.011 il suo tempo.

15.00 Ecco i tempi a quattro ore dalla fine:

P Rider # Best Lap Lap Gap P. Gap F. Country Team Bike
1 Francesco Bagnaia 1 1:52.575 8 / 9
Ducati Lenovo Team Ducati
2 Maverick Viñales 12 1:52.924 11 / 12 0.349 0.349
Aprilia Racing Aprilia
3 Marc Marquez 93 1:53.017 11 / 12 0.093 0.442
Gresini Racing MotoGP Ducati
4 Fabio Di Giannantonio 49 1:53.140 10 / 12 0.123 0.565
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
5 Enea Bastianini 23 1:53.160 11 / 11 0.020 0.585
Ducati Lenovo Team Ducati
6 Raul Fernandez 25 1:53.177 9 / 14 0.017 0.602
Trackhouse Racing Aprilia
7 Marco Bezzecchi 72 1:53.221 9 / 11 0.044 0.646
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
8 Jorge Martin 89 1:53.236 6 / 8 0.015 0.661
Prima Pramac Racing Ducati
9 Alex Rins 42 1:53.413 23 / 24 0.177 0.838
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
10 Miguel Oliveira 88 1:53.599 17 / 23 0.186 1.024
Trackhouse Racing Aprilia

14.57 Rientrano in pista Marc Marquez e Jorge Martin dopo esser stati ai box per una decina di minuti.

14.54 Buon tempo da parte di Viñales che è secondo a 349 millesimi da Bagnaia.

14.51 Ecco tutti i crono:

14.48 Questi i tempi aggiornati:

1 Francesco Bagnaia 1 1:52.575 8 / 8
Ducati Lenovo Team Ducati
2 Marc Marquez 93 1:53.017 11 / 12 0.442 0.442
Gresini Racing MotoGP Ducati
3 Maverick Viñales 12 1:53.050 8 / 8 0.033 0.475
Aprilia Racing Aprilia
4 Fabio Di Giannantonio 49 1:53.140 10 / 10 0.090 0.565
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
5 Raul Fernandez 25 1:53.177 9 / 13 0.037 0.602
Trackhouse Racing Aprilia
6 Marco Bezzecchi 72 1:53.221 9 / 10 0.044 0.646
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
7 Jorge Martin 89 1:53.236 6 / 8 0.015 0.661
Prima Pramac Racing Ducati
8 Enea Bastianini 23 1:53.365 4 / 7 0.129 0.790
Ducati Lenovo Team Ducati
9 Alex Rins 42 1:53.560 18 / 21 0.195 0.985
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
10 Miguel Oliveira 88 1:53.599 17 / 19 0.039 1.024
Trackhouse Racing Aprilia

14.45 IL RUGGITO DI BAGNAIA! 1:52.575, prima posizione per dispersione con un vantaggio di quattro decimi su Marquez. Siamo a circa mezzo secondo dal tempo fatto registrare ieri.

14.44 Miglior tempo per Marc Marquez! 1:53.017 per il neo-pilota del Team Gresini. Sta andando forte anche Bagnaia che ha ricominciato a girare.

14.42 Ancora brillante Marc Marquez! 1:53.282, stesso tempo di Viñales. Continua a migliorarsi anche Martin.

14.39 Martin sale in quarta posizione facendo segnare un 1:53.311, a 134 millesimi da Raul Fernandez.

14.36 Ha iniziato a girare anche Jorge Martin che al momento è decimo e adesso ha acceso un casco rosso nel primo settore.

14.33 Sale in prima posizione Raul Fernandez con il crono di 1:53.177, 55 millesimi più veloce di Bezzecchi.

14.30 Maverick Viñales si è inserito in seconda posizione a mezzo decimo da Bezzecchi e appena davanti a Bastianini.

14.28 Al comando Marco Bezzecchi! 1:53.232 per il riminese davanti a Bastianini per 133 millesimi. I test adesso stanno entrando nel vivo.

14.27 Ecco la bandiera rossa sventolata in precedenza per detriti in pista:

14.24 Miglior tempo per Alex Rins! 1:53.634 per lo spagnolo della Yamaha, mentre Acosta si inserisce davanti a Bagnaia. Ora in seconda piazza c’è Marc Marquez a 0″158.

14.21 Bagnaia si porta in seconda posizione a 242 millesimi da Raul Fernandez.

14.18 Raul Fernandez balza davanti con il crono di 1.53.869, due decimi e mezzo più veloce di Quartararo. Anche Bagnaia si sta migliorando nei primi due settori.

14.15 Si riprende dopo la bandiera rossa: subito in pista Bagnaia per far registrare il primo tempo cronometrato di questa sua seconda giornata.

14.12 Di conseguenza è stato subito interrotto Bagnaia che aveva girato per la prima volta.

14.09 Bandiera rossa in questo momento perché la pista deve essere ripulita dai detriti.

14.06 Primi giri anche per Pecco Bagnaia dopo che è rimasto ai box per le prime due ore di questi test.

14.03 Appena tornato in pista Marc Marquez dopo il problema tecnico accusato in precedenza.

14.00 AGGIORNAMENTO TEMPI DAY2

1 Fabio Quartararo 20 1:54.122 3 / 3
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
2 Augusto Fernandez 37 1:54.543 9 / 18 0.421 0.421
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
3 Pedro Acosta 31 1:54.552 5 / 9 0.009 0.430
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
4 Miguel Oliveira 88 1:54.787 7 / 10 0.235 0.665
Trackhouse Racing Aprilia
5 Alex Rins 42 1:54.860 6 / 12 0.073 0.738
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
6 Takaaki Nakagami 30 1:54.978 4 / 5 0.118 0.856
IDEMITSU Honda LCR Honda
7 Cal Crutchlow 35 1:55.091 9 / 11 0.113 0.969 Yamaha Factory Racing Yamaha
8 Joan Mir 36 1:55.483 2 / 4 0.392 1.361
Repsol Honda Team Honda
9 Michele Pirro 51 1:55.945 3 / 10 0.462 1.823
Prima Pramac Racing Ducati

13.57 Fabio Quartararo! Il francese piazza il miglior tempo in 1:54.122 con 421 millesimi di vantaggio su Augusto Fernandez. Poi torna subito ai box

13.54 Pedro Acosta si rilancia, piazza il record in ogni settore, quindi manca il miglior tempo a 2 decimi da Augusto Fernandez. Cal Crutchlow si rilancia, fa segnare i suoi migliori parziali e sale in sesta posizione a 548 millesimi dalla vetta. Entra in pista anche Fabio Quartararo.

13.51 Marc Marquez esce dai box ma si ferma subito in curva 15 per un problema tecnico.

13.48 Pedro Acosta dà il via ad un nuovo tentativo. Arriva al T1 con 157 millesimi di record, quindi al T2 diventano 84. Lo spagnolo classe 2004 si presenta al T3 con 82 e taglia il traguardo in 1:54.552 a soli 9 millesimi dal compagno di team. Joan Mir inizia con un 1:55.483 a 940 millesimi.

13.45 Augusto Fernandez si ferma a 267 millesimi dalla sua migliore prestazione. Pedro Acosta chiude un altro giro ma si ferma a 1.4 dalla vetta. Entra in pista anche Joan Mir! Si prepara Brad Binder nel team Red Bull KTM.

13.42 Pedro Acosta inizia subito alla grande. Record nel T1 per 148 millesimi, quindi arriva al T3 con 144 di ritardo. Il rookie spagnolo chiude in 1:55.254 a 711 millesimi da Augusto Fernandez.

13.39 Augusto Fernandez e Miguel Oliveira fanno segnare il record nel T1 ma rallentano e non migliorano i rispettivi tempi. Entra in pista Pedro Acosta!

13.36 Miguel Oliveira migliora e fa segnare un 1:54.787 salendo in seconda posizione a 244 millesimi da Fernandez.

13.33 Tutto pronto all’interno del team Repsol Honda. Luca Marini e Joan Mir sono ormai prossimi all’esordio di giornata?

13.30 Michele Pirro spinge ancora ma non migliora per un soffio Miguel Oliveira vola a 1:55.104 e si porta a 561 millesimi da Augusto Fernandez.

13.27 AGGIORNAMENTO TEMPI DAY-2

P Rider # Best Lap Lap Gap P. Gap F. Team Bike
1 Augusto Fernandez 37 1:54.543 9 / 12
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
2 Alex Rins 42 1:54.860 6 / 6 0.317 0.317
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
3 Takaaki Nakagami 30 1:54.978 4 / 5 0.118 0.435
IDEMITSU Honda LCR Honda
4 Miguel Oliveira 88 1:55.435 3 / 4 0.457 0.892
Trackhouse Racing Aprilia
5 Cal Crutchlow 35 1:55.765 4 / 4 0.330 1.222 Yamaha Factory Racing Yamaha
6 Michele Pirro 51 1:55.945 3 / 3 0.180 1.402
Prima Pramac Racing Ducati

13.24 Alex Rins si ferma dopo 8 giri completati, Miguel Oliveira torna in azione. Miche Pirro gira in 1:55.945 e si porta 1.402 da Augusto Fernandez.

13.21 Alex Rins spinge. Lo spagnolo fa segnare il record nel T1 e T2, arriva al T3 con 114 millesimi di ritardo, quindi chiude in 1:55.3 e non migliora.

13.18 Di nuovo in pista Alex Rins, quindi Cal Crutchlow migliora e si porta a 1:55.765 a 1.222 da Augusto Fernandez. In azione anche Michele Pirro.

13.15 Cal Crutchlow inizia il suo lavoro con un interlocutorio 2:01.248. Augusto Fernandez chiude il suo 11° giro con il tempo di 1:55.009 e non migliora per circa mezzo secondo.

13.12 Augusto Fernandez torna in pista ed è di nuovo al comando della classifica in 1:54.543 con 435 millesimi su Takaaki Nakagami. Entra in azione anche Miguel Oliveira, seguito da Cal Crutchlow.

13.09 Alex Rins inizia il suo primo run con un ottimo 1:55.028 a soli 50 millesimi da Takaaki Nakagami.

13.06 Tempo di entrare in azione anche per Pedro Acosta?

13.03 Takaaki Nakagami decide di tornare ai box dopo 5 tornate complessive. Entra in azione, invece, Alex Rins con la sua nuova Yamaha.

13.00 Rimane in pista il solo Takaaki Nakagami che fa segnare il record in ogni settore e si porta al comando con il tempo di 1:54.978 con un margine di 679 millesimi su Augusto Fernandez.

12.57 Takaaki Nakagami prosegue sul passo di 1:55.915 e si porta a 258 millesimi da Augusto Fernandez che chiude il suo sesto giro e rimane su tempi più alti di quelli precedenti. Quindi decide di tornare ai box.

12.54 Takaaki Nakagami inizia a spingere e fa segnare un 1:59.358 a 3.701 da Augusto Fernandez che, a sua volta, completa un altro giro in 1:56.076.

12.51 Mentre Augusto Fernandez continua nel suo primo run ma con un tempo che non migliora il suo precedente 1:55.657 (1:56.333), entra in azione anche Takaaki Nakagami con la Honda del team LCR IDEMITSU.

12.48 Il primo giri cronometrato del Day-2 è un 1:57.241 di Augusto Fernandez. Non male come tempo d’attacco. Lo spagnolo prosegue e fa segnare 1:55.657

12.45 Mentre Augusto Fernandez inizia il suo lavoro in pista, andiamo a rivedere qualche bella immagine di ieri di Alex Marquez con la sua GP23 del team Ducati Gresini

12.42 Attenzione! Il primo pilota in pista! Si tratta di Augusto Fernandez con la moto del team Gas Gas Tech3.

12.39 Fabio Di Giannantonio prosegue nel suo ambientamento nel team Pertamina VR 46. Il pilota romano, grande protagonista del finale di stagione 2023, vuole iniziare subito alla grande al fianco di Marco Bezzecchi.

12.36 Luca Marini e Joan Mir si preparano in vista del loro Day-2. Il team Repsol Honda cerca di recuperare il gap rispetto ai team migliori

12.33 Si attende anche nei box del team Red Bull KTM. Chi sarà il primo pilota a prendere la via della pista?

12.30 Ancora grande attesa, invece, per quanto riguarda il team Gresini con Marc Marquez che procede spedito verso il feeling con la sua nuova moto

12.27 Ieri Pecco Bagnaia ha stampato un ottimo 1:52.040 andando molto vicino al record della pista (1:51.7 di Luca Marini). Impressiona vedere come il campione del mondo sia già a proprio agio sulla GP24. Discorso ben differente rispetto ai primi approcci con la GP23

12.24 Al momento tante parole ma pochi fatti. Ancora nessun pilota è sceso in pista in questo Day-2.

12.21 Ben pochi sorrisi, invece, in casa Yamaha. Fabio Quartararo si lamenta della nuova versione della M1: Il grip è quasi nullo, anche quando mettiamo le gomme più morbide”.

12.18 Interessante anche la lettura di Jorge Martin, che sembra partito di nuovo alla grande in questa stagione. “Nel Day-1 ho messo un po’ di più a mettere a posto la moto, ho dovuto fare dei cambiamenti durante la giornata. Non sono riuscito a trovarmi molto bene con le gomme, ma alla fine dei test credo che siamo riusciti a fare un bello step in avanti. La nuova moto mi sta piacendo di più. Abbiamo fatto passi avanti confermando la nuova carena. Ma credo che ci sia ancora bisogno di un altro po’ di lavoro. Giornata soddisfacente, prima di arrivare qui non ero al 100%, ho avuto un virus. Prima di arrivare qui ero bloccato con febbre e mal di gola ma adesso sto meglio. Domani sicuramente sarà una giornata importante perché dovremo fare sia dei long run che dei time attack. Ho visto che c’era qualcosa che non andava, ho preferito fermarmi quando ho avvertito che la potenza stava calando. Ho confermato le sensazioni della Malesia, siamo contenti. La nuova aerodinamica e il nuovo motore funzionano bene, direi che abbiamo fatto un passo in avanti. Su aerodinamica curvi bene, sembra frenare meglio: non parliamo di un secondo, ma è qualcosa che aiuta. Oggi non abbiamo provato i nuovi scarichi, lo faremo sicuramente domani“.

12.12 Spunti positivi per il grande atteso di giornata, Marc Marquez: “Sensazioni migliori qui rispetto alla Malesia, dove facevo un po’ più fatica. Qui sin dall’inizio mi sono sentito più a mio agio con la moto. Per ora faccio ancora fatica nelle curve veloci, nel settore 3, quando non hai ancora fiducia al 100% nella moto, che non la conosci ancora, la cosa più difficile è quella di arrivare alle giuste velocità. Nelle curve lente sai che se cadi ti fai poco o nulla, mentre in quelle veloci deve essere tutto chiaro per andare forte. Arrivo da quattro anni difficili, devo ritrovare fiducia. Ho affrontato con calma il precampionato, cercando di capire la moto, sono cose che richiedono tempo. Sono umano anche io, gli anni passano e stanno arrivando piloti più giovani e veloci. Sto cercando di imparare da qualche pilota Ducati, ci vorrà del tempo e vedremo se un passo alla volta riuscirò ad avvicinarmi a loro. Se il mio obiettivo fosse cercare di vincere sarebbe frustrante“.

12.09 In attesa che i piloti rompano il ghiaccio con la pista, rileggiamo le dichiarazioni dei protagonisti della MotoGP dopo il Day-1. “Una giornata molto positivo. Abbiamo avuto difficoltà iniziali ma poi è andato tutto in crescendo con il cambio gomme. Sono contento, abbiamo portato avanti il lavoro che ci eravamo prefissati. Non era un time attack, era fatto con la gomma media. Avevo portato avanti la gomma fino a fine gara facendo il best in 52 9, abbiamo messo la nuova ed è arrivato il tempo senza dover cercare più di tanto. La cosa incredibile è che ho fatto la stesso tempo della qualifica senza mettere la soft, è qualcosa di molto positivo. La gara? Sarà fondamentale chiedere di anticipare la gara, altrimenti farà freddo e sarà più complicato. Ne parleremo con i piloti ma credo sia qualcosa che possa aiutare tutti“.

12.06 Il meteo di Lusail vede sole pieno e colonnina di Mercurio attorno ai 26°. Nemmeno alta per gli standard qatarioti…

12.03 Come accaduto nella giornata di ieri, i piloti non entrano subito in pista per colpa delle altissime temperature. Verso sera i tempi si abbasseranno ampiamente…

12.00 SEMAFORO VERDE!!!!!!!!!! SCATTA IL DAY-2 DEI TEST DI LUSAIL!!!!!!!!

11.58 Pochi istanti e si parte! Vedremo se la sessione inizierà subito forte oppure, come accaduto ieri, i piloti opteranno per qualche minuto di attesa prima di iniziare a spingere.

11.56 Ricordiamo che a Lusail sarà ancora assente Franco Morbidelli. Il neo-pilota del team Ducati Pramac, è ancora alle prese con i postumi della brutta caduta nel corso dei test SBK di Portimao.

11.53 RIEPILOGO TEMPI DAY-1

1 Francesco Bagnaia 1 1:52.040 36 / 51
Ducati Lenovo Team Ducati
2 Jorge Martin 89 1:52.260 45 / 58 0.220 0.220
Prima Pramac Racing Ducati
3 Aleix Espargaro 41 1:52.332 50 / 53 0.072 0.292
Aprilia Racing Aprilia
4 Brad Binder 33 1:52.336 50 / 50 0.004 0.296
Red Bull KTM Factory Racing KTM
5 Fabio Di Giannantonio 49 1:52.467 33 / 41 0.131 0.427
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
6 Maverick Viñales 12 1:52.495 50 / 60 0.028 0.455
Aprilia Racing Aprilia
7 Alex Marquez 73 1:52.556 52 / 53 0.061 0.516
Gresini Racing MotoGP Ducati
8 Enea Bastianini 23 1:52.589 33 / 39 0.033 0.549
Ducati Lenovo Team Ducati
9 Johann Zarco 5 1:52.632 50 / 52 0.043 0.592
CASTROL Honda LCR Honda
10 Fabio Quartararo 20 1:52.637 56 / 58 0.005 0.597
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
11 Marco Bezzecchi 72 1:52.799 55 / 60 0.162 0.759
Pertamina Enduro VR46 Racing Team Ducati
12 Raul Fernandez 25 1:52.814 25 / 48 0.015 0.774
Trackhouse Racing Aprilia
13 Joan Mir 36 1:52.823 50 / 51 0.009 0.783
Repsol Honda Team Honda
14 Jack Miller 43 1:52.896 56 / 56 0.073 0.856
Red Bull KTM Factory Racing KTM
15 Pedro Acosta 31 1:52.938 50 / 72 0.042 0.898
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
16 Marc Marquez 93 1:52.959 46 / 58 0.021 0.919
Gresini Racing MotoGP Ducati
17 Takaaki Nakagami 30 1:53.208 39 / 48 0.249 1.168
IDEMITSU Honda LCR Honda
18 Luca Marini 10 1:53.433 39 / 51 0.225 1.393
Repsol Honda Team Honda
19 Alex Rins 42 1:53.642 50 / 50 0.209 1.602
Monster Energy Yamaha MotoGP Team Yamaha
20 Augusto Fernandez 37 1:53.755 50 / 54 0.113 1.715
Red Bull GASGAS Tech3 KTM
21 Miguel Oliveira 88 1:53.943 47 / 55 0.188 1.903
Trackhouse Racing Aprilia
22 Michele Pirro 51 1:54.509 37 / 45 0.566 2.469
Prima Pramac Racing Ducati
23 Cal Crutchlow 35 1:54.511 53 / 55 0.002 2.471 Yamaha Factory Racing Yamaha

 

11.50 In top10 troviamo anche le Ducati di Fabio Di Giannantonio (5° a 427 millesimi), Alex Marquez (7° a 516 millesimi) ed Enea Bastianini (8° a 0.549), oltre alla Honda LCR di Johann Zarco (9° a 592 millesimi) e la Yamaha di Fabio Quartararo (10° a 597 millesimi). Ancora in difficoltà, come in Malesia, Marco Bezzecchi 11° e Marc Marquez 16° con le Ducati GP23.

11.47 Alti e bassi in casa KTM, estremamente competitiva almeno sul giro secco con il quarto tempo di un ottimo Brad Binder a 296 millesimi ma più attardata con il suo compagno di squadra australiano Jack Miller (14° a 0.856). Prosegue il processo di crescita del rookie spagnolo Pedro Acosta, oggi 15° a 898 millesimi dalla testa completando però il più alto numero di giri (73) del lotto nel tentativo di trovare la quadra e adattarsi alla nuova categoria.

11.44 Seconda piazza a 220 millesimi dalla vetta per Martinator, che completa dunque la doppietta Ducati e si candida ad un ruolo da protagonista anche per la stagione 2024. Aprilia resta una delle prime alternative alla casa di Borgo Panigale e piazza Aleix Espargarò in terza posizione con un gap di 292 millesimi dal miglior crono di Bagnaia, facendo la differenza inizialmente in condizioni di poco grip (come nel 2023) per poi essere in parte riassorbita dagli altri con maggiore aderenza sull’asfalto. Non male anche il sesto posto di Maverick Viñales a 455 millesimi con l’altra RS-GP 24 ufficiale

11.41 Bagnaia, reduce dal nuovo record non ufficiale del circuito siglato nell’ultima giornata di collaudi a Sepang, è partito con il piede giusto anche sulla pista qatariota stampando il miglior tempo assoluto del day-1 con un brillante 1’52″040, a meno di tre decimi dalla pole position del 2023 di Luca Marini (1’51″762 valido anche come primato ufficiale del tracciato).

11.38 La prima giornata di ieri ha regalato spunti importanti. In primo luogo la conferma di un Pecco Bagnaia davvero in controllo.

11.35 Ci attendono altre 7 ore di lavoro in pista  poi, dalle ore 19.00, il mirino sarà ben puntato verso l’esordio stagione sempre a Lusail

11.30 Buongiorno e bentornati a Lusail, tra 30 minuti prenderà il via il Day-2 dei test MotoGP

Programma, orari e tv della giornata – La cronaca della prima giornata

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda, ed ultima, giornata dei test riservati alla MotoGP di Lusail in Qatar. Sul tracciato sul quale prenderà il via la stagione, nel weekend dell’8-10 marzo, oggi i piloti avranno modo di provare le rispettive moto per l’ultima volta prima del via ufficiale.

Il Day-2 di lavoro in pista prenderà il via alle ore 12.00 italiane (le ore 14.00 locali) e si concluderà alle ore 19.00 dando modo ai team di testare sul campo le nuove moto per ulteriori 7 ore. Da domani, come detto, tutta la concentrazione sarà sul via del campionato che racchiuderà in sé enorme curiosità visti i tantissimi spunti che ci sta regalando la classe regina.

Francesco “Pecco” Bagnaia partirà nuovamente con il ruolo di favorito dall’alto dei suoi due titoli iridati consecutivi, ma alle sue spalle i rivali saranno tanti e sempre più agguerriti. Si parte da Jorge Martin, quindi Marco Bezzecchi e Marc Marquez, solo per rimanere in Honda, senza dimenticare le KTM di Brad Binder e Jack Miller, occhio anche a Pedro Acosta, con Yamaha e Aprilia che cercheranno di inserirsi nella lotta.

La seconda giornata di test di Lusail scatterà alle ore 12.00 italiane. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE scritta della giornata, per non perdere nemmeno un secondo dell’avvicinamento della MotoGP alla nuova stagione. Buon divertimento!