Seguici su

Biathlon

LIVE Biathlon, Mass start maschile Mondiali 2024 in DIRETTA: Johannes Boe scrive la storia! Rastorgujevs regala la medaglia alla Lettonia, 15° Giacomel

Pubblicato

il

Tommaso Giacomel
Tommaso Giacomel - Fisi/Pentaphoto

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

17.20 Il Mondiale di Biathlon si chiude qui, così come la nostra DIRETTA LIVE! Grazie mille per averci seguito, a tutti gli amici di OA Sport un saluto e un buon proseguimento di giornata.

17.19 Il biathlon si prende una settimana di stop, poi tornerà con la tappa di Oslo prima della conclusione in Nord America con gli ultimi due appuntamenti stagionali.

17.18 La Norvegia oggi mette una sola bandierina sul podio, ed è la peggior gara individuale di questo Mondiale.

17.17 Il bilancio dell’Italia in questi Mondiali è di 4 medaglie: 1 oro e 3 argenti. Tutti con la firma di Lisa Vittozzi, coadiuvata da Tommaso Giacomel nell’argento della mista a coppie.

17.15 Una rapida carrellata dei record di Johannes Boe: eguaglia il primato di 20 titoli mondiali di Bjørndalen, eguaglia il primato di vittorie nelle mass start (15), è il primo a salire sul podio in tutte le gare individuali dei Mondiali in due edizioni consecutive. Chapeau!

17.12 La top-10 della mass start di Nove Mesto:

  1. Johannes Boe (Norvegia) 1 34’50″2
  2. Andrejs Rastorgujevs (Lettonia) 0 +15″1
  3. Quentin Fillon Maillet (Francia) 1 +33″0
  4. Tarjei Boe (Norvegia) 2 +42″1
  5. Fabien Claude (Francia) 2 +1’02″5
  6. Jakov Fak (Slovenia) 1’10″9
  7. Sebastan Stalder (Svizzera) 0 1’12″0
  8. Vetle Christiansen (Norvegia) 4 1’14″9
  9. Eric Perrot (Francia) 3 1’22″1
  10. Philipp Nawrath (Germania) 3 1’25″4

17.10 Tommaso Giacomel chiude il suo Mondiale con il 15° posto e una gara da 15/20 al poligono. Per l’azzurro è mancata la precisione  in tutte le gare individuali, ma nel futuro ci farà gioire parecchio. Hofer è 19° a 2’07”, per lui sono quattro gli errori. Per il carabiniere comunque una manifestazione iridata di grande spessore.

17.09 Quarto posto per Tarjei Boe, mentre completa la top-5 un grande Fabien Claude (2).

17.08 Terzo posto e medaglia di bronzo per Fillon Maillet (1) a 33″ dalla testa. Il francese trova anche la medaglia individuale, in una manifestazione iridata che lo ha visto in crescita costante.

17.07 Arriva l’apice della carriera anche per Andrejs Rastorgujevs, 35enne lettone che va a medaglia dopo un Mondiale straordinario. Per lui seconda posizione con il 20/20 al poligono e 15″ di distacco dal marziano.

17.06 JOHANNES BOE VINCE LA MASS START! Momento storico per il biathlon, terzo titolo individuale di fila a Nove Mesto, dopo il secondo posto della sprint. Sono 14 gare consecutive a podio, in striscia aperta, in due mondiali di fila. Non ci sono più parole per questo campione immenso.

17.05 Ai 14.1km Fillon Maillet è a 36″ dalla testa, l’argento è in ghiaccio per Rastorgujevs. Il francese si difende su Tarjei Boe, per il podio non ci dovrebbero essere sorprese negli ultimi novecento metri.

17.04 Continua a spingere come un dannato Johannes Boe, che oggi ha dato una dimostrazione di forza madornale. Siamo davanti al più grande biathleta di tutti i tempi.

17.03 Tarjei Boe ci prova, le prime due posizioni sono in ghiaccio ma dietro per il bronzo potrebbe aprirsi la battaglia. Tarjei Boe guadagna 7″ su Fillon Maillet, ed è a 17″ dal transalpino.

17.02 Un errore per Giacomel all’ultimo poligono, l’azzurro esce in 16ma posizione a 1’53”, Hofer trova lo zero ed è 20°.

17.01 RASTORGUJEVS REGALA LA MEDAGLIA ALLA LETTONIA! E’ STORIA A NOVE MESTO! Il lettone trova lo zero così come Fillon Maillet, e sono rispettivamente secondo e terzo a 13″ e 23″ dalla testa. Quarto Tarjei Boe, che sbaglia all’ultimo poligono, a 46″ dal fratello.

17.00 DIECI TITOLI INDIVIDUALI PER JOHANNES BOE! QUATTORDICI MEDAGLIE NEGLI ULTIMI DUE MONDIALI! Il fenomeno norvegese porta a scuola tutti!

16.59 Quarto e ultimo poligono della mass start maschile, nonché della manifestazione iridata. Johannes Boe va per la storia.

16.58 Per l’ultima volta in questo Mondiale, si rientra verso nell’imponente stadio di Nove Mesto.

16.57 Da Christiansen, sesto, in poi sono tutti oltre il minuto. Giacomel può puntare alla top-5, mentre J. Boe aggredisce anche l’ultimo dente prima del poligono.

16.56 Dopo una prima parte di giro in cui Rastorgujevs ha tenuto, ora sta pagando dazio. Agli 11.1km sono 10″ i secondi che separano i primi due, inseguono a 29″ Doll e Fillon Maillet.

16.55 La gara è tutt’altro che finita. E’ vero che davanti Johannes Boe sta facendo la voce grossa, ma sono in quattro nello spazio di un errore.

16.55 Ai 9.8km Johannes Boe ha 7″ di vantaggio su Rastorgujevs, a 24″ sono insieme Fillon Maillet e Tarjei Boe. A 36″ Benedikt Doll, insegue un grande Stalder in 6a posizione a 42″.

16.54 Dietro i primi cinque c’è il vuoto, 4/5 per Giacomel e Hofer nella terza serie. I due azzurri sono rispettivamente 18° e 23°.

16.54  VOLA VIA JOHANNES BOE!!! CHE POLIGONO E CHE SPETTACOLO! Zero del norvegese, con lui solo Rastorgujevs che però esce con 5″ di ritardo. Un errore per tutti gli altri: a 17″ Fillon Maillet che sbaglia l’ultimo, a 21″ Tarjei Boe e a 28″ Doll.

16.53 Terzo poligono, si inizia a sparare in piedi.

16.52 Davanti c’è un gruppo molto esperto, spazio per i giovani non sembra esserci. Torniamo verso lo stadio.

16.51 Tarjei Boe sta correndo in maniera totalmente spregiudicata, in questa ultima parte del terzo giro Johannes invece decide di rimanere coperto.

16.50 Agli 8.1km il quintetto di testa sta facendo la differenza, a 11″ c’è Samuelsson, dietro il vuoto. Settimo è Stalder a 30″, in compagnia di Fabien Claude e Laegreid.

16.49 Giacomel non perde quasi nulla sulla testa e guadagna una posizione. Samuelsson continua a perdere, probabilmente lo svedese si è reso conto di star esagerando.

16.48 C’è stato un problema per Samuelsson, che stava tirando Johannes Boe e poi improvvisamente ha perso 10″. Davanti quindi rimangono in cinque: i fratelli Boe, Doll, Fillon Maillet e Rastorgujevs.

16.48 Giacomel esce dal secondo poligono al 20° posto con 1′ di ritardo dalla testa. Hofer con il 4/5 al secondo poligono ed è 24° a 1’17”.

16.47 Dopo due poligoni davanti a tutti Fillon Maillet e Doll, i più veloci a terra. A 4″ Rastorgujevs, a 8″ Tarjei Boe. Più dietro Johannes Boe e Samuelsson a 13″, sono loro sei che provano a spaccare la gara.

16.46 Davanti non sbaglia nessuno, purtroppo c’è un errore per Giacomel che, visto l’evolversi della gara, probabilmente si chiama fuori dai giochi per le medaglie.

16.45 Rientriamo allo stadio e si va verso il secondo poligono. Giacomel ha rifiatato un attimo, i primi quattro entrano con 8″ di vantaggio sul gruppo J. Boe.

16.44 Cambi regolari nel gruppo di testa, questa mass start l’hanno affrontata tutti al massimo fin dal primo metro.

16.43 Giacomel ha perso qualche metri dal treno Johannes Boe e Samuelsson, ai 5.1 km il quartetto di testa ha 10″ di margine sugli inseguitori, guidati da uno scatenato J. Boe. Giacomel è 11° a 14″ dalla testa.

16.43 Rimangono in quattro davanti, Tarjei Boe ha capito la situazione e vuole rendere la vita dura all’inseguimento del fratello.

16.42 Davanti allungano Tarjei Boe e Fillon Maillet, con Doll e Rastorgujevs che provano a prendere le code dei primi due.

16.41 Sono in sette davanti racchiusi in 4″, dietro il gruppo inseguitore è guidato da uno scatenato Tommaso Giacomel che ha riportato il suo svantaggio a 152 rispetto alla testa.

16.40 Purtroppo arrivano due errori per Hofer, che è 29° e praticamente già fuori gioco.

16.39 Giacomel purtroppo sbaglia l’ultimo, ma la situazione non viene male. L’azzurro esce dal giro di penalità in compagnia di Johannes Boe, abbiamo una gara spettacolare. Giacomel è 12° a 21″, mentre davanti si mette a tirare Tarjei Boe.

16.38 Trovano lo zero Tarjei Boe e Fillon Maillet, insieme a loro Strelow e Doll. In tutto sono in 11 con lo zero, gira una volta Johannes Boe.

16.37 Primo poligono, i biathleti ci arrivano con battiti altissimi.

16.36 Ad ogni salita Johannes Boe accelera, sta facendo un primo giro impressionante. Dietro Fillon Maillet dà una mano a Giacomel a limitare i danni.

16.35 Ai 2.1km Tarjei Boe guida il gruppo dei cinque fuggitivi, a 6″ il gruppo, guidato da Leaegreid e Fillon Maillet, con all’interno Giacomel e Hofer.

16.34 In cinque hanno fatto il break davanti, sono già almeno 5″ di margine sugli inseguitori. Giacomel è sulle code di Laegreid e Kuehn.

16.34 Johannes e Tarjei Boe, Ponsiluoma. Christiansen e Jacquelin se ne vanno via. Dietro è Laegreid che guida l’inseguimento.

16.33 Sta tirando fortissimo Johannes Boe e il gruppo è già allungatissimo. Sono tutti alle corse, dopo 800 metri azione prepotente del norvegese che guadagna addirittura metri in salita.

16.32 Guardingo Giacomel con il pettorale 8 nelle prime posizioni, prova a scalare qualche posizione Hofer, partito con il 18 e solitamente sempre molto scaltro in queste occasioni.

16.31 Partenza subito forte di Johannes Boe che si porta davanti a tutti. Vorrà impostare un ritmo altissimo per fare già selezione nel primo giro?

16.30 PARTITA LA MASS START DEI MONDIALI! Buon divertimento e buon biathlon a tutti!

16.28 Si stanno disponendo pian piano i vari biathleti nelle proprie fila di partenza. A Nove Mesto c’è il tutto esaurito, e l’atmosfera per questa conclusione di manifestazione iridata è bellissima.

16.26 Seconda gara di giornata alla Vysocina Arena, e il manto è più provato che mai. Sarà una gara di sofferenza per tutti, dove verranno fuori ancora di più coloro che sanno sciare tecnicamente bene. Zero vento al poligono, sono invece in 30mila i tifosi che assiepano le tribune.

16.24 Proverà ad inserirsi nella battaglia per le zone alte di classifica anche il veterano Lukas Hofer, autore di un campionato iridato fino ad adesso davvero positivo. Il carabiniere sta facendo benissimo al poligono, soffre un po’ negli ultimi giri sugli sci, ma anche lui può essere un fattore in questa gara.

16.22 Il classe 2000 con una gara giusta al poligono e leggendo bene le varie situazioni, non si può precludere nulla. Certo, una medaglia sarebbe una sorpresa graditissima, e un’impresa con un coefficiente di difficoltà altissimo.

16.20 Saranno due gli azzurri al via alla chiusura di questo Mondiale: Tommaso Giacomel e Lukas Hofer. Il trentino di Imer ha fino ad ora deluso nelle tre gare individuali, ma nella mista a coppie si è tolto la soddisfazione di prendersi un argento, con una terza frazione sublime.

16.18 Sulle ali dell’entusiasmo proveranno a fare il colpaccio i due big svedesi: Sebastian Samuelsson e Martin Ponsiluoma. In staffetta è andato molto forte il transalpino Jacquelin, che con Fillon Maillet e il giovane Perrot proveranno a regalare alla Francia l’ultima medaglia della manifestazione. Galletti che, grazie ad un settore femminile dominante, si sono già assicurati la vittoria complessiva del medagliere.

16.16 Si sono disputate tre competizioni con 12 medaglie totali in palio: i norvegesi hanno portato a casa undici allori, lasciando solo al tedesco Doll il bronzo nell’individuale. Johannes Boe va per riscrivere altri record (sarebbe il titolo n.20 in carriera), e sarà accompagnato dai connazionali Sturla Holm Laegreid, Tarjei Boe e un Vetle Christiansen che sarà ancora convalescente dopo la giornata di ieri. Non ci sarà invece Dale, che è stato male nella notte e “libera” un posto sul podio.

16.14 La staffetta di ieri è stata una bruttissima botta per la Norvegia, che si è suicidata all’ultimo poligono perdendo una gara a squadre (la seconda di fila al Mondiale) che griderà vendetta per secoli. Detto questo, nelle gare individuali, gli scandinavi hanno letteralmente dominato

16.12 Volge a termine una manifestazione iridata molto complicata, corsa con condizioni complesse, ma che ha regalato grandissime emozioni. La corazzata norvegese è arrabbiatissima per l’epilogo della staffetta ma vuole ancora monopolizzare il podio, Tommaso Giacomel per l’acuto in una gara individuale.

16.10 Buon pomeriggio amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della Mass Start maschile, ultima gara valida per i Mondiali 2024 di biathlon in corso di svolgimento a Nove Mesto (Repubblica Ceca).

LA DIRETTA LIVE DELLA MASS START FEMMINILE DI BIATHLON DALLE 14.15

Buon pomeriggio amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della Mass Start maschile, ultima gara valida per i Mondiali 2024 di biathlon in corso di svolgimento a Nove Mesto (Repubblica Ceca). Volge a termine una manifestazione iridata molto complicata, corsa con condizioni complesse, ma che ha regalato grandissime emozioni. La corazzata norvegese è arrabbiatissima per l’epilogo della staffetta ma vuole ancora monopolizzare il podio, Tommaso Giacomel per l’acuto in una gara individuale.

La staffetta di ieri è stata una bruttissima botta per la Norvegia, che si è suicidata all’ultimo poligono perdendo una staffetta (la seconda di fila al Mondiale) che griderà vendetta per secoli. Detto questo, nelle gare individuali, gli scandinavi hanno letteralmente dominato; si sono disputate tre competizioni con 12 medaglie totali in palio: i norvegesi hanno portato a casa undici allori, lasciando solo al tedesco Doll il bronzo nell’individuale. Johannes Boe va per riscrivere altri record, e sarà accompagnato dai connazionali Sturla Holm Laegreid, Tarjei Boe, Johannes Dale e un Vetle Christiansen che sarà ancora convalescente dopo la giornata di ieri. Sulle ali dell’entusiasmo proveranno a fare il colpaccio i due big svedesi: Sebastian Samuelsson e Martin Ponsiluoma. In staffetta è andato molto forte il transalpino Jacquelin, che con Fillon Maillet e il giovane Perrot proveranno a regalare alla Francia l’ultima medaglia della manifestazione.

Saranno due gli azzurri al via alla chiusura di questo Mondiale: Tommaso Giacomel e Lukas Hofer. Il trentino di Imer ha fino ad ora deluso nelle tre gare individuali, ma nella mista a coppie si è tolto la soddisfazione di prendersi un argento, con una terza frazione sublime. Il classe 2000 con una gara giusta al poligono e leggendo bene le varie situazioni, non si può precludere nulla. Certo, una medaglia sarebbe una sorpresa graditissima, e un’impresa con un coefficiente di difficoltà altissimo. Proverà ad inserirsi nella battaglia per le zone alte di classifica anche il veterano Lukas Hofer, autore di un campionato iridato fino ad adesso davvero positivo. Il carabiniere sta facendo benissimo al poligono, soffre un po’ negli ultimi giri sugli sci, ma anche lui può essere un fattore in questa gara.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della Mass Start maschile, ultima gara valida per il Mondiale di biathlon di Nove Mesto 2024 (Repubblica Ceca). La Norvegia vuole dare un ulteriore prova del dominio che ha portato su questa manifestazione iridata tra gli uomini, ma gli avversari non mancano. Giacomel con la gara perfetta non si preclude nulla. Si parte alle 16.30, buon divertimento e buon biathlon a tutti!