Seguici su

Combinata nordica

Combinata nordica, quello di Seefeld sarà il “weekend dei record” per Jarl Magnus Riiber?

Pubblicato

il

Jarl Magnus Riiber

Tra venerdì 2 e domenica 4 febbraio, la Coppa del Mondo di combinata nordica vivrà quello che – nell’ottica della Fis – dovrebbe essere il pinnacolo della stagione, ovverosia il Triple di Seefeld. Al di là delle etichette e del valore che si vuole dare all’appuntamento, i prossimi tre giorni avranno modo di regalare una serie di accadimenti di portata storica per la disciplina, tutti legati all’uomo-ovunque Jarl Magnus Riiber.

Domenica scorsa, il norvegese ha toccato quota 90 podi in Coppa del Mondo, appaiando Hannu Manninen in vetta alla graduatoria all times. Il finlandese è ormai prossimo a essere superato, ma lo scandinavo avrà l’opportunità di fare molto di più. Il ventiseienne di Oslo vanta una sequenza aperta di 17 piazzamenti nella top-three in gare di primo livello.

Pardon, nella top-two! Perché a cominciare dal 25 febbraio 2023, Riiber ha raccolto 14 vittorie e 3 secondi posti! Comunque sia, di podi si parla. Non è ancora la sequenza più lunga di ogni tempo, perché il fenomenale norsk in passato ha saputo spingersi a 19. Cionondimeno, con tre appuntamenti in tre giorni, c’è la concreta possibilità di issarsi a quota 20.

Classifica Coppa del Mondo combinata nordica 2023-2024: Riiber estende il suo vantaggio, 23° Costa

È vero, nel filotto corrente sono compresi i Mondiali di Planica. Però il discorso vale anche per la striscia del primato assoluto. I 19 podi di cui sopra partono proprio nel contesto iridato di Seefeld 2019. Incidentalmente, se Jarl-Magnus dovesse chiudere fra i primi tre ogni prova dell’imminente Triple, pareggerebbe anche il conto relativo alla sola Coppa del Mondo (attualmente siamo a 15 a fronte del record di 18).

Dopodiché, la sfida successiva potrebbe essere quella di alzare l’asticella relativamente alla singola stagione, ma sull’argomento si potrà eventualmente tornare settimana prossima, nel momento in cui Seefeld verrà messa a referto.

Nel frattempo, Riiber potrebbe confezionare qualcosa di ancor più grande. Se vincesse tutte e tre le tappe del Triple completerebbe l’impresa sinora incompiuta di inanellare 7 vittorie di fila, pareggiando l’annoso settebello di Manninen (datato gennaio 2006). Sarà la volta buona, oppure qualcosa/qualcuno gli metterà per l’ennesima volta i bastoni fra le ruote?

Foto: La Presse