Seguici su

Biathlon

Biathlon, Vittozzi incredula: “Non mi aspettavo quel tempo”; Wierer: “Meglio che a dicembre”

Pubblicato

il

Dorothea Wierer
Wierer / FISI Pentaphoto

Poker francese nella prima gara individuale dei Mondiali 2024 di biathlon: a Nove Mesto Na Morave, in Repubblica Ceca, nella 7.5 km sprint femminile si piazzano, nell’ordine, Julia Simon, Justine Braisaz-Bouchet, Lou Jeanmonnot e Sophie Chauveau. Trovano lo zero al poligno sia Lisa Vittozzi, settima, che Dorothea Wierer, decima, ma saranno in gara nell’inseguimento di domenica anche Samuela Comola, 37ma, e Michela Carrara, 45ma. Le quattro azzurre oggi in gara hanno parlato ai microfoni della FISI.

Nonostante sia stata la migliore tra le azzurre, c’è delusione nelle parole di Lisa Vittozzi: “Non sono molto soddisfatta, ma ho fatto quello che potevo fare. C’è qualcuna che è più forte di me e devo accettarlo. Io mi sentivo abbastanza bene, ma quando ho visto il risultato non ho certo gioito. Per l’inseguimento la gara è aperta“.

Diverso lo stato d’animo di Dorothea Wierer:Sono partita con il pensiero di spingere il più possibile. Oggi dovevo fare due zero e ci sono riuscita, prendiamo parecchio dalle francesi, che oggi sono state la squadra più forte. Credo che abbiano trovato dei materiali ottimi, e sono atlete fortissime. Tutto sommato una gara positiva, comunque. Mi sento meglio rispetto a gennaio e per me questo è positivo. Per l’inseguimento bisogna cercare di nuovo lo zero e poi si vedrà come si svilupperà la gara“.

Biathlon, poker della Francia nella sprint femminile dei Mondiali. Vittozzi e Wierer in top10 senza sbagliare

Centra un piazzamento utile per la pursuit, nonostante un errore a terra e tre in piedi, anche Michela Carrara: “La seconda serie della mia gara è stata brutta. Peccato perché stavo bene. Obiettivamente sono cresciuta, però sbagliare la gara qui è davvero un peccato“.

Bilancio tutto sommato positivo, con la qualifica all’inseguimento, per Samuela Comola: “Mi sono venute le gambe dure ed ho perso un po’ nell’ultimo giro, ma con questa neve c’era da aspettarselo. Poteva andare un po’ meglio, ma è una gara in linea con la stagione“.