Seguici su

Senza categoria

ATP Brisbane 2024, Rafa Nadal torna in campo e trova subito Rune e Shelton. C’è anche Arnaldi

Pubblicato

il

Rafael Nadal

Si comincia. Il tennis internazionale è ripartito con la United Cup, ma da lunedì iniziano anche i tornei ATP. Brisbane aprirà il sipario sul panorama maschile, e lo si fa con un parterre per niente male. Anche perché ogni settimana sarà importante in vista della preparazione verso l’Australian Open che parte il 14 gennaio.

Avremo il piacere di rivedere in campo Rafa Nadal: dopo un anno di stop il mancino di Manacor riparte in vista di quello che potrebbe anche essere l’ultimo anno della sua carriera, ma ha voluto chiuderlo a modo suo: giocando e, possibilmente, vincendo. L’obiettivo primario sarà il Roland Garros, ma non è detto che nel continente oceanico, con le giuste condizioni, possa risorgere come l’araba fenice.

Ma con lui ci saranno giocatori che nel 2024 puntano al definitivo salto in avanti. Come Holger Rune e Ben Shelton, due ragazzi terribili che nell’ultima stagione hanno sì convinto, ma non in maniera costante. Iniziare bene a Brisbane vuol dire per loro anche mettere nel mirino l’Happy Slam con un rinnovato entusiasmo. Con loro Grigor Dimitrov, sempre temibile quando le cose girano bene, il talento di Sebastian Korda che deve riemergere e la rabbia agonistica di Andy Murray.

In casa Italia sarà Matteo Arnaldi l’uomo di copertina. Un anno fa era oltre la top 100, ora è saldamente dentro i primi 50 al mondo, diventando una brutta gatta da pelare per buona parte del panorama mondiale. Senza Matteo Berrettini, che ha rinunciato alla partecipazione, ci sono Giulio Zeppieri, Federico Gaio ed Alessandro Giannessi a partire dalle qualificazioni.

Foto: LaPresse