Seguici su

MotoGP

MotoGP, Fabio Di Giannantonio firma con il Team Mooney VR46 per il 2024. Domani il debutto nei test a Valencia

Pubblicato

il

All’indomani dell’ultima gara stagionale, arriva finalmente il comunicato tanto atteso che certifica l’accordo tra Fabio Di Giannantonio ed il Team Mooney VR46 per il Mondiale MotoGP 2024. Non confermato dalla squadra Gresini Racing per far posto a Marc Marquez, il pilota romano si è rimboccato le maniche nella fase finale del campionato salendo prepotentemente di colpi e guadagnandosi una nuova occasione nella classe regina del Motomondiale a suon di risultati e prestazioni di alto profilo (tra cui spicca la vittoria in Qatar).

Fino ad un paio di settimane fa la situazione era ancora complicata, con Mooney VR46 che puntava forte sul giovane talento spagnolo della Moto2 Fermin Aldeguer, ma il weekend di Lusail ed il contratto blindato dell’iberico con Boscoscuro per il 2024 hanno cambiato il vento in maniera definitiva, fino all’annuncio odierno alla vigilia dei test post-season di Valencia.

Sono felice di approdare in un team di così alto livello come il Mooney VR46 Racing Team. Potrò imparare tanto e non vedo l’ora di iniziare a lavorare insieme a questo progetto, potremo fare davvero bene. Nelle ultime due stagioni in MotoGP sono cresciuto tanto e in questo team potrò senza dubbio maturare ulteriormente e conquistare ottimi risultati. Sono entusiasta, non vedo l’ora di incontrare il mio nuovo gruppo e di iniziare a lavorare in pista. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo“, il commento di Diggia.

MotoGP, accordo tra Luca Marini e la Honda fino al 2025: contratto biennale per il pilota italiano

Queste invece sono le dichiarazioni del team director Alessio Salucci:Sono davvero felice di comunicare l’arrivo di Fabio nel nostro Team. Si tratta di un arrivo inaspettato, last minute ma siamo soddisfatti della scelta. È stato protagonista di un gran finale di stagione, non si è perso d’animo quando le cose non andavano bene e sono sicuro che qui si sentirà a casa. Ha dimostrato di essere uno degli italiani più veloci, continuerà a lavorare con Ducati e l’obiettivo è aiutarlo a essere competitivo e consistente. Questo è un progetto ambizioso, rappresenta un punto di svolta nel nostro Team ma ci impegneremo al massimo per andare nella stessa direzione“.

Credit: Valerio Origo