Seguici su

Ciclismo

LIVE Giro del Veneto 2023 in DIRETTA: Dorian Godon di forza sul Monte Berico! Sesto Luca Mozzato

Pubblicato

il

Filippo Zana

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

16.41 La DIRETTA LIVE del Giro del Veneto si chiude qui. Grazie a tutti per aver seguito la corsa con noi, vi ricordiamo che su OA Sport troverete approfondimenti, analisi e tutto quello che potete desiderare su una stagione del ciclismo su strada ormai agli sgoccioli. Un saluto sportivo a tutti!

16.39 Questa dunque la top10 del Giro del Veneto 2023:

1 GODON Dorian AG2R Citroën Team 3:43:05
2 JOHANNESSEN Tobias Halland Uno-X Pro Cycling Team 0:00
3 VERMEERSCH Florian Lotto Dstny 0:00
4 STRONG Corbin Israel – Premier Tech 0:00
5 HIRSCHI Marc UAE Team Emirates 0:00
6 MOZZATO Luca Team Arkéa Samsic 0:00
7 BATTISTELLA Samuele Astana Qazaqstan Team 0:02
8 LOUVEL Matis Team Arkéa Samsic 0:02
9 KRON Andreas Lotto Dstny 0:02
10 BRAMBILLA Gianluca Q36.5 Pro Cycling Team 0:02

16.38 Quarta piazza per Corbin Strong, quinto un Marc Hirschi arrivato spompato al traguardo. Seguono Luca Mozzato e Samuele Battistella, in top 10 anche Gianluca Brambilla.

16.37 Secondo posto per Tobias Halland Johannessen, terzo per Florian Vermeersch, proprio i due protagonisti dell’ultimo attacco, arrivato a 6 km dal traguardo.

16.35 Ottava vittoria in carriera per il francese, la seconda di grande peso in questa stagione dopo quella alla Freccia del Brabante, quando superò con grande astuzia Ben Healy.

16.34 Gara perfetta per la AG2R! Stan Dewulf in fuga ha permesso ai suoi compagni di non tirare, poi l’azione di Cosnefroy per stanare Hirschi e gli altri avversari, fino alla botta decisiva di Godon!

16.32 DORIAAAN GODOOON VINCE IL GIRO DEL VENETO 2023!

16.32 EMERGE DORIAN GODON A VELOCITÀ DOPPIA!

16.31 ACCELERA COSNEFROY! RISPONDE HIRSCHI!

16.31 INIZIA LO STRAPPO DEL MONTE BERICO! Per la UAE ancora Trentin, Ulissi e Hirschi.

16.30 ULTIMO CHILOMETRO! FLAMME ROUGE!

16.30 In ottima posizione Sbaragli ed Oldani per la Alpecin. Anche Filippo Zana e Simone Velasco nelle prime posizioni del gruppo.

16.30 2 KM AL TRAGUARDO! A questo punto la corsa si deciderà sullo strappo finale!

16.29 Tirano Uno-X e UAE. Nelle prime posizioni anche le maglie di Q36.5 e Arkea.

16.28 I corridori veloci non mancano in questo gruppo, ma la corsa è ancora apertissima! Finale spettacolare!

16.27 Ripresi Johannessen e Vermeersch. 4 km al traguardo, si avvicina lo strappo finale verso il Santuario della Madonna del Monte Berico!

16.27 5 KM AL TRAGUARDO! Diego Ulissi si lancia all’inseguimento della coppa di testa!

16.26 Col belga si muove anche Tobias Halland Johannessen! Un duo molto pericoloso se dovessero trovare l’accordo.

16.26 6 km al traguardo. Finita l’avventura di Abrahamesen, Dewulf e van Moer. ATTACCA VERMEERSCH!

16.25 I due si riportano sui tre battistrada! Si lanciano all’inseguimento Simone Velasco ed Alexander Kamp.

16.24 Trentin di nuovo all’attacco! Con lui un uomo della Lotto Dstny.

16.23 Chiude il gruppo Filippo Fiorelli. Il finale odierno potrebbe adattarsi alle sue caratteristiche.

16.22 8 km al traguardo. Il gruppo si è ricompattato dopo l’attacco del britannico Donovan.

16.21 Si è formato un gruppetto di otto corridori che è ormai prossimo a riportarsi sui tre di testa. Il gruppo non è lontano.

16.20 ATTACCA MARK DONOVAN! Lo segue Matteo Trentin mentre il gruppo va in frantumi!

16.20 Il gruppo è composto ora da non più di 35 corridori. Non sembra esserci Michael Matthews.

16.19 10 KM AL TRAGUARDO! Il gruppo ha 25” da recuperare ai battistrada.

16.19 Tornano a collaborare i tre di testa dopo i tentativi di Van Moer.

16.18 Insieme a Pozzovivo per la Israel tira anche Jakob Fuglsang. Non una brutta coppia di gregari per Corbin Strong.

16.17 Interessante l’attacco di Hirschi al penultimo passaggio. Evidentemente il campione elvetico non si sente sicuro nel portare la corsa sull’ultimo strappo.

16.16 Un volto noto in testa al gruppo ora: per la Israel tira Domenico Pozzovivo.

16.15 In testa sono rimasti in tre: Jonas Abrahamsen (Uno-X Pro Cycling Team), Stan Dewulf (AG2R Citroen Team) e Brent van Moer (Lotto Dstny). Quest’ultimo sembra però volerci provare ancora.

16.15 Filippo Zana è il primo a chiudere sullo svizzero che non è riuscito a fare la differenza. Torna dunque la Alpecin a fare il ritmo.

16.14 Trentin accelera in prossimità della linea del traguardo per lanciare Hirschi! Lo svizzero ci prova ad un giro dal termine!

16.13 Ecco l’attacco nel gruppo di testa! Ci prova Brent van Moer della Lotto! Rosskopf è il primo a cedere.

16.12 15 KM AL TRAGUARDO! GRUPPO A 1′ DAI FUGGITIVI!

16.11 Si avvicina il penultimo passaggio sullo strappo del Monte Berico per i battistrada. Se qualcuno dovesse sentire la gamba, potrebbe anche provare in solitaria.

16.10 Alpecin, UAE e Israel ora lavorano insieme per ricucire il gap sui battistrada. Il cronometro dice 1’10”.

16.08 Ricordiamo i nomi dei quattro corridori che compongono il gruppo di testa: Jonas Abrahamsen (Uno-X Pro Cycling Team), Stan Dewulf (AG2R Citroen Team), Brent Van Moer (Lotto Dstny) e Joey Rosskopf (Q36.5 Pro Cycling Team).

16.07 Sono bastati pochi chilometri guidati da Majka e dalla UAE per far calare vertiginosamente le chance dei battistrada. La corsa però è ancora aperta e tutta da vivere.

16.06 20 KM ALLA FINE DEL GIRO DEL VENETO!

16.04 Mentre i battistrada stanno per iniziare il tratto in pianura per la penultima volta, il cronometro dice che il loro vantaggio è sceso a 1’35”.

16.02 Continua l’azione di Rafal Majka in testa al gruppo. Il polacco sta facendo un grande lavoro per il Team UAE, il cui capitano è probabilmente Marc Hirschi, ma occhio a Matteo Trentin.

16.00 25 KM AL TRAGUARDO!

15.59 Il gruppo ha perso diverse unità in seguito all’accelerazione di Laurance. Ora è Majka che fa l’andatura, alle sue spalle Tsgabu Grmay per la Jayco.

15.57 Si mette in azione Rafal Majka per la UAE e va a riprendere il giovane francese. Questa accelerazione ha mangiato tanti secondi ai battistrada, che ora sono segnalati a 2′.

15.55 Axel Laurance attacca negli ultimi metri dello strappo! Il Campione del Mondo U23 in maglia Alpecin prova a fare la differenza.

15.54 ULTIMI 2 GIRI DEL CIRCUITO PER I BATTISTRADA!

15.53 Joey Rosskopf sembra quello più in difficoltà in salita tra i fuggitivi. Jonas Abrahamsen è ancora molto brillante ed è lui a fare il ritmo.

15.51 Terzultimo passaggio sullo strappo finale per i battistrada. È soprattutto qui che dovranno dare tutto per mantenere il proprio vantaggio.

15.49 Quando mancano 30 km al traguardo, Jonas Abrahamsen (Uno-X Pro Cycling Team), Stan Dewulf (AG2R Citroen Team), Brent Van Moer (Lotto Dstny) e Joey Rosskopf (Q36.5 Pro Cycling Team) hanno ancora 2’37” di vantaggio sul gruppo.

15.46 Finita la discesa anche per il gruppo. Ora è proprio Marco Frigo a fare l’andatura.

15.44 Battistrada di nuovo sul tratto di pianura, da percorrere per la terzultima volta. Il loro vantaggio è ora di 2’48” e le loro chance sono ancora intatte.

15.42 Gruppo sul tratto di saliscendi che segue lo strappo del Monte Berico ed il traguardo. Israel al gran completo davanti a tutti.

15.40 In gruppo ci sono diversi corridori dallo spunto molto veloce come Michael Matthews, Corbin Strong, Luca Mozzato o Milan Menten. In caso di arrivo di gruppo sarebbero loro i favoriti, ma lo strappo che porta al traguardo è molto duro e potrebbe favorire un azione a più ampio raggio.

15.38 40 KM AL TRAGUARDO DEL MONTE BERICO!

15.36 Il gruppo transita con un ritardo di 3’02”. Mancano ancora 42 km e lo spazio c’è per rimontare, ma di certo i battistrada potranno giocarsi le loro carte fino alla fine.

15.34 Secondo passaggio sul traguardo per i fuggitivi. Ricordiamo i loro nomi: Jonas Abrahamsen (Uno-X Pro Cycling Team), Stan Dewulf (AG2R Citroen Team), Brent Van Moer (Lotto Dstny) e Joey Rosskopf (Q36.5 Pro Cycling Team).

15.31 Anche il gruppo si prepara per lo strappo. Sale nelle prime posizioni Simone Velasco con il suo tricolore.

15.29 Si avvicina il secondo passaggio sulla salita che porta al Santuario della Madonna del Monte Berico, strappo di 700 metri all’8% che porta alla linea del traguardo.

15.26 Davide Formolo tra i più attivi nell’inseguimento. Ora arrivano anche gli uomini della Israel-Premier Tech, al lavoro probabilmente per Corbin Strong. Nella formazione anche Marco Frigo, che corre oggi vicino casa.

15.24 50 KM AL TRAGUARDO! Il cronometro ora indica 3’18” tra i battistrada ed un gruppo che dovrà ancora darsi molto da fare.

15.22 Terminato il tratto di discesa per i quattro battistrada che ora si trovano nuovamente sul tratto in pianura. Si attraversano i comuni di Arcugnano e di Sant’Agostino prima di entrare nel comune di Vicenza.

15.19 Rimangono dunque in quattro in testa: Jonas Abrahamsen (Uno-X Pro Cycling Team), Stan Dewulf (AG2R Citroen Team), Brent Van Moer (Lotto Dstny) e Joey Rosskopf (Q36.5 Pro Cycling Team).

15.17 Primo passaggio sullo strappo del Monte Berico! In difficoltà Belleri e De Cassan tra i fuggitivi.

15.15 Arriva la Alpecin a dare man forte alla UAE in testa al gruppo. Ora il gruppo è allungatissimo.

15.12 Sia i battistrada che il gruppo hanno scollinato in cima alla salita di Brendola. Ormai è prossimo l’ingresso nel circuito finale: un anello di 15 km da ripetere 5 volte con lo strappo del Monte Berico a fare da punto focale.

15.09 Il Team UAE ha vistosamente aumentato l’andatura in gruppo sull’ultimo tratto di salita. Il distacco dai battistrada scende infatti a 3 minuti,

15.06 Ricordiamo i nomi dei sei battistrada: Jonas Abrahamsen (Uno-X Pro Cycling Team), Michael Belleri (Biesse – Carrera), Stan Dewulf (AG2R Citroen Team), Davide De Cassan (EOLO-Kometa), Brent Van Moer (Lotto Dstny) e Joey Rosskopf (Q36.5 Pro Cycling Team).

15.04 65 KM AL TRAGUARDO!

15.02 Pendenze non troppo impegnative per quella che è l’ascesa più lunga di giornata. Dopo lo scollinamento, la discesa farà da porta d’ingresso per il circuito finale.

14.59 La corsa attacca ora la salita verso Brendola: 5,4 km al 3,9% di pendenza media.

14.56 Siamo oltre alle due ore di corsa.

14.53 Corridori che ora stanno affrontando la terza salita del giorno, quella di Grancona (1,4 km al 6,1%).

14.49 Abbiamo valicato la metà di questo Giro del Veneto: 80 chilometri al traguardo.

14.45 I battistrada arrivano sulla seconda salita di giornata, quella di Villaga (2,5 km al 5,6%).

14.40 Tra i fuggitivi segnaliamo la presenza anche di Jonas Abrahamsen (Uno-X Pro Cycling Team) e di Michael Belleri (Biesse – Carrera). Gli altri quattro sono Stan Dewulf (AG2R Citroen Team), Davide De Cassan (EOLO-Kometa), Brent Van Moer (Lotto Dstny) e Joey Rosskopf (Q36.5 Pro Cycling Team).

14.35 Meno di 100 chilometri al termine di questo Giro del Veneto.

14.31 Verosimilmente arriverà un’accelerazione da parte del gruppo quando arriveranno le salite, ossia tra una decina di chilometri.

14.26 Bravissimo a inserirsi tra i fuggitivi Davide De Cassan, classe 2002 di Riva del Garda che è alla EOLO-Kometa dal primo agosto per uno stage e diventerà professionista a tutti gli effetti dalla prossima stagione.

14.21 Gruppo che viene segnalato a un ritardo di quattro minuti nei confronti dei fuggitivi.

14.15 Quattro corridori si sono sganciati dal gruppo: Stan Dewulf (AG2R Citroen Team), Davide De Cassan (EOLO-Kometa), Brent Van Moer (Lotto Dstny) e Joey Rosskopf (Q36.5 Pro Cycling Team).

14.11 Superata la salita di Teolo: adesso ci sarà un altro tratto pianeggiante prima di arrivare a Villaga, Grancona e Brendola.

14.06 Velocità molto elevata nel plotone che è impegnato sul Teolo.

14.01 A breve i corridori si cimenteranno nella prima asperità di giornata: Teolo (3 km al 4,4%).

13.55 In corsa presente anche la maglia tricolore di Simone Velasco (Astana Qazaqstan).

13.50 Prima ora di gara, ritmo non del tutto folle.

13.46 Ancora nessun accenno di fughe.

13.40 Questa prima parte di gara è stata completamente pianeggiante, dunque difficile ad alte velocità creare il tentativo giusto.

13.36 Tra circa 20 chilometri la prima asperità: Teolo (3 km al 4.4%).

13.32 140 chilometri al traguardo.

13.25 Fase stabile della corsa: proseguono alcuni scatti, ma non va via la fuga.

13.19 Primi 25 chilometri di gara, non va via la fuga.

13.16 Cambia poco la situazione nel gruppo, al momento non si segnalano grandi tentativi.

13.10 Plotone che al momento prosegue compatto.

13.06 155 chilometri al traguardo.

13.01 Scatti e controscatti ora, plotone allungato.

12.57 Primi dieci minuti di gara, arrivano i primi scatti.

12.55 Andatura alta in questa prima fase, non è ancora andata via la fuga.

12.52 PARTITA UFFICIALMENTE LA GARA!

12.50 Tra gli altri corridori da seguire Michael Matthews (Team Jayco AlUla) e Benoit Cosnefroy (AG2R Citroën Team).

12.47 Sono sette le squadre World Tour al via, quindi ci si attende spettacolo.

12.45 UAE Emirates sicuramente protagonista: oltre a Trentin anche Marc Hirschi e Davide Formolo.

12.43 Il campione uscente è Matteo Trentin, presente al via anche oggi.

12.39 Partenza che arriverà alle 12.45.

12.35 Percorso con 1500 metri di dislivello. Finale interessante con protagonista il tratto verso il santuario della Madonna di Monte Berico misura esattamente un chilometro con una pendenza media del 7,1%. Se i primi 400 metri sono abbastanza pedalabili, i 600 finali sono invece piuttosto tosti, con pendenze che oscillano costantemente tra l’8 e il 12%.

12.32 Va a chiudersi il calendario del ciclismo su strada, questo è uno degli ultimi appuntamenti. Giunta alla sua 86ma edizione, la classica italiana vedrà in programa 170 chilometri da Tombolo a Vicenza.

12.30 Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live del Giro del Veneto 2023.

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE dell’86a edizione del Giro del Veneto, una delle classiche che caratterizza il finale della stagione professionistica del ciclismo internazionale.

Saranno 170 i chilometri da affrontare da Tombolo a Vicenza con circa 1500 metri di dislivello. La prima parte sarà tutta in pianura con la sola difficoltà altimetrica di Teolo (3 km al 4,4%). Dai 90 chilometri alla conclusione il percorso comincerà ad essere particolarmente mosso: prima le salite di Villaga (2,5 km al 5,6%), Grancona (1,4 km al 6,3%) e Brendola (5,4 km al 3,9%), poi l’ingresso nel circuito di Monte Berico da affrontare quattro volte. Il tratto verso il santuario della Madonna di Monte Berico misura esattamente un chilometro con una pendenza media del 7,1%. Se i primi 400 metri sono abbastanza pedalabili, i 600 finali sono invece piuttosto tosti, con pendenze che oscillano costantemente tra l’8 e il 12%.

Alla partenza ci sarà appunto Matteo Trentin, vincitore lo scorso anno e secondo nel 2021: sarà tra i favoriti anche in questa stagione. Nella UAE Team Emirates ci saranno anche Diego Ulissi, Davide Formolo e Marc Hirschi che potranno fare grandi cose. Il Team Jayco AlLula si presenterà con due punte come Michael Matthews e l’ex campione italiano Filippo Zana. Tra i principali candidati al successo anche Florian Vermeersch, secondo domenica al Mondiale gravel. Da attenzionare anche il norvegese della Uno-X Tobias Halland Johannessen, terzo domenica scorsa alla Parigi-Tours. Ci sarà il nostro Simone Velasco che su questo percorso può esaltarsi.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE dell’86a edizione del Giro del Veneto, una delle classiche che caratterizza il finale della stagione professionistica del ciclismo internazionale. Si parte alle 12.45, noi seguiremo ogni pedalata dall’inizio alla fine. Buon divertimento.

Foto: Lapresse