Seguici su

Live Sport

LIVE Scherma, Mondiali 2023 in DIRETTA: Italia d’argento nella spada femminile. Ungheria campione del mondo nella sciabola, azzurri sesti

Pubblicato

il

Spada femminile scherma

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

19.04 Termina qui la DIRETTA LIVE testuale della quarta giornata dei Mondiali di Scherma 2023. Vi ringraziamo per aver scelto di seguire quest’evento insieme a noi e vi invitiamo a rimanere sempre aggiornati sul nostro sito. Buon proseguimento di giornata a tutti.

19.02 Domani andranno in scena anche i primi turni dei tabelloni delle gare a squadre della sciabola femminile e del fioretto maschile. Le fasi finali di questi due tornei si svolgeranno poi domenica 30 luglio.

19.00 Nella giornata odierna si sono svolti i primi turni dei tabelloni ad eliminazione diretta delle gare a squadra del fioretto femminile e della spada maschile. In entrambe le competizioni l’Italia ha raggiunto i quarti di finale e si giocheranno domani le chance di medaglia.

18.58 Grande beffa per l’Italia nella prima finale odierna, quella della spada femminile. Le azzurre hanno condotto la sfida contro la Polonia fino all’ultimo assalto, quando le polacche sono riuscite a ribaltare il punteggio e a conquistare l’oro per 32-28.

18.56 Il podio completo vede l’Ungheria sul gradino più alto, seguita dalla Corea e dagli Stati Uniti d’America, che hanno vinto la finale per il bronzo 45-44 contro la Francia. Chiude sesta l’Italia, eliminata ai quarti dai francesi e nella finale per il quinto posto dalla Germania.

18.54 Torna sul gradino più alto del podio della competizione a squadre della sciabola maschile l’Ungheria, dopo 16 anni dall’ultimo successo. L’ultima volta in cui gli ungheresi si sono laureati campioni del mondo era il Mondiale di San Pietroburgo del 2007.

18.52 ORO UNGHERIA!! Va a vuoto Szilagy, che poi manda a vuoto il coreano con una grandissima difesa, per poi andare a segno con la stoccata.

Ungheria-Corea, 44-42: non va a bersaglio l’attacco del coreano, che subisce la stoccata dell’ungherese.

Ungheria-Corea, 43-42: azione simultanea.

Ungheria-Corea, 43-42: ritorna a meno 1 la formazione coreana.

Ungheria-Corea, 43-41: azione simultanea.

Ungheria-Corea, 43-41: grandissima stoccata dell’ungherese, che dopo esser indietreggiato velocemente ruba il tempo all’avversario.

Ungheria-Corea, 42-41: non riesce la parata a Szilagy.

Ungheria-Corea, 42-40: attacco da destra, con Sanguk Oh che prova a rimanere in scia.

Ungheria-Corea, 42-39: priorità della stoccata che è dell’ungherese.

Ungheria-Corea, 41-39: all’attacco Szilagy, che prova a piazzare l’allungo decisivo.

Dopo 8 assalti l’Ungheria è avanti di una stoccata grazie alla grandissima rimonta di Szatmari. Si concluderà con l’assalto tra Szilagy ed Oh.

Ungheria-Corea, 40-39: Szatmari schiva la stoccata dell’avversario e poi va a segno.

Ungheria-Corea, 39-39: stoccata simultanea.

Ungheria-Corea, 39-39: attacco di Kim, che malgrado zoppichi non rinuncia ad attaccare.

Ungheria-Corea, 39-38: subito a segno Szatmari. Sesta stoccata consecutiva per l’ungherese,

Assalto al momento sospeso per permettere le cure a Kim, che già in precedenza era sofferente al ginocchio sinistro. In questo momento le cure mediche però sono nella zona del polpaccio della stessa gamba.

Ungheria-Corea, 38-38: va a vuoto il coreano, che si espone all’attacco dell’ungherese.

Ungheria-Corea, 37-38: altra stoccata vincente di Szatmari.

Ungheria-Corea, 36-38: seconda stoccata consecutiva per l’ungherese, che riporta in scia la propria nazione.

Ungheria-Corea, 35-38: parata e risposta dell’ungherese.

Ungheria-Corea, 34-38: vanno a vuoto entrambi. Il più rapido a piazzare la seconda stoccata è l’ungherese, che interrompe un parziale di 5 stoccate consecutive per i coreani.

Ungheria-Corea, 33-38: dopo un controllo al monitor viene cambiato il referto della stoccata.

Ungheria-Corea, 33-37: attacco a vuoto dell’ungherese, che viene punito da Kim.

Ungheria-Corea, 33-36: parata e risposta per il coreano.

Dopo 7 assalti la Corea è avanti di due lunghezze. Ora è il momento di Kim contro Szatmari.

Ungheria-Corea, 33-35: Gu ha la priorità della stoccata.

Ungheria-Corea, 33-34: stoccata rapidissima di Gemesi.

Ungheria-Corea, 32-34: attacco di Gu, che quindi ha la priorità, malgrado il primo a toccare sia stato Gemesi.

Ungheria-Corea, 32-33: attacco di Gemesi, che rimane in scia.

Ungheria-Corea, 31-33: priorità della stoccata assegnata all’ungherese. Il coreano protesta veementemente e riceve un cartellino rosso.

Ungheria-Corea, 30-33: torna avanti di tre la Corea.

Ungheria-Corea, 30-32: esce dalla pedana Gemesi, con la stoccata che viene assegnata al coreano, nonostante una super stoccata dell’ungherese.

Ungheria-Corea, 30-31: altra incertezza nell’attacco di Gu. Bravo l’ungherese ad andare a segno.

Come in precedenza Kim in questo momento è steso a terra, facendosi trattare al ginocchio sinistro. Nell’ultimo assalto però il coreano non è sembrato penalizzato da questo problema fisico.

Ungheria-Corea, 29-31: si ferma Gu, concedendo la priorità della stoccata a Gemesi.

Ungheria-Corea, 28-31: due stoccate in rapida successione, una per parte.

Termina ora la seconda rotazione. Il settimo assalto sarà tra Gemesi e Gu.

Ungheria-Corea, 27-30: ancora a vuoto l’ungherese. Lo punisce Kim, che in allungo piazza la stoccata.

Ungheria-Corea, 27-29: va a vuoto Szilagy, che viene punito dall’avversario.

Ungheria-Corea, 27-28: lento l’affondo di Kim, che si espone alla stoccata dell’ungherese.

Ungheria-Corea, 26-28: non si fa attendere la risposta di Szilagy, che va subito a segno con la stoccata.

Ungheria-Corea, 25-28: stoccata vincente di Kim.

Ungheria-Corea, 25-27: dopo un controllo al monitor l’arbitro cambia il referto della stoccata, assegnandola al coreano.

Ungheria-Corea, 25-26: priorità della stoccata del coreano.

Ungheria-Corea, 25-25: subito all’attacco l’ungherese, che ristabilisce subito la parità.

Ungheria-Corea, 24-25: dopo un controllo al monitor l’arbitro cambia il referto della stoccata, assegnandola all’ungherese.

Quinto assalto che vede un grande parziale di Sanguk Oh, il quale vince questa sfida per 9-3. Ora è il momento di Szilagy e Kim.

Ungheria-Corea, 23-25: riparte benissimo il coreano, che mette la parola fine su questo assalto.

Ungheria-Corea, 23-24: tocca in allungo Oh.

Ungheria-Corea, 23-23: stoccata vincente per il coreano, che ristabilisce la parità.

Ungheria-Corea, 23-22: stoccata similare alla prima di questo assalto per Oh.

Ungheria-Corea, 23-21: stoccata in allungo con salto per l’ungherese.

Ungheria-Corea, 22-21: precedenza dell’attacco di Sanguk Oh.

Ungheria-Corea, 22-20: due stoccate consecutive per il coreano in rapida successione.

Ungheria-Corea, 22-18: grande chiusura dell’ungherese, che mette a segno la seconda stoccata consecutiva.

Ungheria-Corea, 21-18: parata e risposta di Gemesi, che si salva in extremis.

Ungheria-Corea, 20-18: stoccata vincente per il coreano. Questo assalto potrebbe essere decisivo per il risultato finale.

Ungheria-Corea, 20-17: indietreggiando Oh mantiene la linea, e tocca l’avversario sulla spalla.

Allunga leggermente con il quarto assalto l’Ungheria. Ora è il momento di Gemesi ed Oh.

Ungheria-Corea, 20-16: stoccata ungherese, con Szatmari che è più rapido nel ripartire dopo un arresto.

Ungheria-Corea, 19-16: priorità dell’attacco che viene attribuita al coreano.

Ungheria-Corea, 19-15: terza stoccata consecutiva per l’ungherese, ancora bravo in difesa.

Ungheria-Corea, 18-15: grandissima stoccata di Szatmari, che prima si difende e poi va a segno.

Ungheria-Corea, 17-15: grande stoccata dell’ungherese che riporta l’assalto in parità.

Ungheria-Corea, 16-15: stoccata del coreano, che ha rimediato un cartellino giallo per esser partito in anticipo.

Mentre va in scena quest’assalto è sdraiato per terra a fine pedana Kim, che si sta facendo medicare nella zona del ginocchio sinistro.

Ungheria-Corea, 16-14: va a segno l’attacco di Gu.

Ungheria-Corea, 16-13: parata e risposta per l’ungherese.

Inizia il secondo giro con l’assalto tra Szatmari e Gu.

Ungheria-Corea, 15-13: contro-risposta dell’ungherese, dopo che la parata e risposta di Kim termina in bersaglio non valido.

Ungheria-Corea, 14-13: due stoccate in rapida successione, una per parte.

Ungheria-Corea, 13-12: all’attacco l’ungherese, che conquista così la priorità della stoccata.

Ungheria-Corea, 12-12: parata e risposta per Gemesi.

Ungheria-Corea, 11-12: due stoccate consecutive per Kim, che riporta avanti la Corea.

Ungheria-Corea, 11-10: preparazione ed attacco del coreano. Stoccata assegnata dopo un controllo al monitor.

Ungheria-Corea, 11-9: preparazione e attacco per Gemesi, che ruba il tempo all’avversario.

Inizia ora il terzo assalto. Si sfidano Gemesi e Kim.

Ungheria-Corea, 10-9: Szilagy va a segno, e conclude questo assalto per 6-4.

Ungheria-Corea, 9-9: attacco convinto di Gu, che ristabilisce la parità.

Ungheria-Corea, 9-8: arriva in ritardo la parata del coreano, che subisce la stoccata.

Ungheria-Corea, 8-8: attacco fulmineo di Gu.

Ungheria-Corea, 8-7: priorità della stoccata che è dell’ungherese.

Ungheria-Corea, 7-7: non si fa deconcentrare Szilagy, che piazza due stoccate consecutive.

Ungheria-Corea, 5-7: si riparte su questo punteggio. Cambiato il rullo del coreano e il suo giubbotto elettrico.

Ungheria-Corea, 5-7: problema tecnico al rullo del coreano. Szilagy dovrebbe esser andato a segno con la stoccata, ma non si è accesa la luce.

Ungheria-Corea, 5-7: priorità della stoccata che è ancora del coreano.

Ungheria-Corea, 5-6: attacco da destra.

Ungheria-Corea, 5-5: parata e risposta di Szilagy.

Termina qui il primo assalto. Ora sarà la volta di Szilagy e Gu.

Ungheria-Corea, 4-5: Oh ha la priorità della stoccata.

Ungheria-Corea, 4-4: va a segno l’attacco di Oh.

Ungheria-Corea, 4-3: due stoccate consecutive per il coreano che si riporta in scia.

Ungheria-Corea, 4-1: priorità della stoccata che viene assegnata a Szatmari.

Ungheria-Corea, 3-1: va a vuoto il coreano, esponendosi alla stoccata ungherese.

Ungheria-Corea, 2-1: bravo l’ungherese a rubare il tempo all’avversario.

Ungheria-Corea, 1-1: una stoccata a testa in apertura di quest’assalto.

INIZIATA LA FINALE DELLA SCIABOLA MASCHILE!

18.01 Il primo assalto sarà tra Szatmari ed Oh.

18.00 Entrano ora in pedana le due formazioni. Entra prima l’Ungheria, rappresentata da: Aron Szilagy, Tamas Decsi (R), Andras Szatmari e Csanad Gemesi. In seguito fa il suo ingresso la Corea, formata da: Sanguk Oh, Bongil Gu, Junho Kim e Hansol Ha (R).

17.59 A breve sarà il momento della finale della gara a squadre della sciabola maschile, che vedrà affrontarsi Corea del Sud ed Ungheria. Le due formazioni hanno battuto in semifinale rispettivamente Stati Uniti e Francia.

17.57 Nonostante il risultato finale bisogna fare i complimenti alle azzurre, che hanno lottato con le unghie e con i denti, sfiorando l’oro iridato. La formazione italiana è composta da: Federica Isola, Mara Navarria, Alberta Santuccio e Rossella Fiamingo.

17.55 Il podio completo vede la Polonia sul gradino più alto, seguita dall’Italia e dalla Corea del Sud. Le nazioni sono le stesse del Mondiale di Il Cairo di dodici mesi fa, ma è diverso l’ordine. In quel caso trionfo la formazione coreana davanti alle azzurre e alle polacche.

17.53 La Polonia conquista per la prima volta l’oro in questa competizione. La formazione polacca che ha raggiunto questo traguardo è formata da: Renata Knapik-Miazga, Martyna Swatowska-Wenglarczyk, Magdalena Pawlowska ed Ewa Trzebinska.

17.51 Si deve arrendere all’argento l’Italia, che viene beffata all’ultimo assalto. La formazione azzurra ha condotto la gara fino agli ultimi 3 minuti, in cui Martyna Swatowska-Wenglarczyk ha inflitto un parziale di 9 a 3 a Rossella Fiamingo.

Termina qui la finale tra Italia e Polonia, con la formazione polacca che si laurea per la prima volta nella storia campione del mondo nella gara a squadre della spada femminile.

Italia-Polonia, 28-32: attacco disperato di Fiamingo, che subisce un’ulteriore stoccata ad 1 secondo dal termine.

Italia-Polonia, 28-31: va a segno ancora la polacca.

Italia-Polonia, 28-30: stoccata doppia a 9 secondi dal termine.

Italia-Polonia, 27-29: prova la stoccata al piede Fiamingo, che non trova il bersaglio e si espone all’avversaria.

Italia-Polonia, 27-28: reagisce da campionessa Rossella.

Italia-Polonia, 26-28: allunga ora la formazione polacca.

Italia-Polonia, 26-27: rapidissima la polacca, che va a segno alla mano.

Italia-Polonia, 26-26: stoccata importantissima di Fiamingo, che para e poi va a segno con la risposta.

Italia-Polonia, 25-26: terza stoccata consecutiva della polacca, la quale va nuovamente a segno sul braccio dell’italiana.

Italia-Polonia, 25-25: stoccata in allungo della polacca, che va a segno sul braccio di Rossella.

Italia-Polonia, 25-24: va a vuoto Fiamingo, che si espone alla stoccata della polacca.

Termina qui l’ottavo assalto. Italia avanti di due lunghezze. Ora è il momento di Martyna Swatowska-Wenglarzczyk e Rossella Fiamingo.

Italia-Polonia. 25-23: parata e risposta di Santuccio, che riporta le azzurre sul +2 a 4 secondi dal termine dell’assalto.

Italia-Polonia, 24-23: colpo doppio.

Italia-Polonia, 23-22: nel corpo a corpo va a segno Trzebinska.

Italia-Polonia, 23-21: non va a segno la parata e risposta di Santuccio, che si espone alla stoccata della polacca.

Termina qui il settimo assalto. Ora è il momento di Alberta Santuccio contro Ewa Trzebinska.

Italia-Polonia, 23-20: grandissima stoccata di Navarria, che finge di attaccare la parte alta del corpo e poi tira la stoccata al piede della polacca.

Italia-Polonia, 22-20: colpo doppio. Si rimane sul + 2 per le azzurre.

Italia-Polonia, 21-19: tocca in rimessa Navarria.

Italia-Polonia, 20-19: attacca la polacca, che trova la stoccata del -1.

Italia-Polonia, 20-18: grande stoccata di Navarria, che anticipa l’attacco della polacca.

Termina anche la seconda rotazione. Italia avanti 19-18 a tre assalti dal termine. Ora è il momento di Knapik-Miazga e di Navarria.

Italia-Polonia, 19-18: parte leggermente in ritardo Santuccio, che si espone all’avversaria e subisce la stoccata.

Italia-Polonia, 19-17: colpo doppio.

Italia-Polonia, 18-16: attacca Santuccio. Entrambe le atlete vanno a vuoto con la prima stoccata, ma Alberta è la prima a reagire.

Italia-Polonia, 17-16: grandissima stoccata di Santuccio, la quale trova in allungo il piede della polacca.

Italia-Polonia, 16-16: parte da troppo lontano Santuccio, che si espone all’avversaria. Si ritorna in parità.

Italia-Polonia, 16-15: stoccata doppia.

Termina qui il quinto assalto. La Polonia si riporta in scia grazie a Knapik-Miazga, che vince questa sfida 4-1. Ora è il momento di Santuccio-Swatowska.

Italia-Polonia, 15-14: ancora a segno Knapik-Miazga, che riporta la Polonia a -1.

Italia-Polonia, 15-13: vanno a vuoto entrambe le atlete sulla prima stoccata. È più rapida Knapik-Miazga a tirare la seconda stoccata, che va a segno.

Italia-Polonia, 15-12: parte al momento giusto Fiamingo, che non indietreggia e piazza la stoccata vincente.

Italia-Polonia, 14-12: altro affondo vincente per la polacca.

Italia-Polonia, 14-11: attacca la polacca, che prima guadagna centimetri a piccoli passi e poi piazza l’affondo.

Termina qui il quarto assalto, con Navarria che permette all’Italia di allungare sul +4. Ora è il momento di Rossella Fiamingo e Knapik-Miazga.

Italia-Polonia, 14-10: ancora aggressiva la polacca. Non riesce in questo caso la parata a Navarria. Su questa stoccata si rompe la spada di Trzebinska, che dovrà cambiare l’arma.

Italia-Polonia, 14-9: parata e risposta per Navarria.

Italia-Polonia, 13-9: si espone Trzebinska cercando la stoccata al piede dell’azzurra, che schiva il colpo e va a segno sulla maschera della polacca.

Italia-Polonia, 12-9: va a segno Navarria, che vanifica la prima parata della polacca.

Italia-Polonia, 11-9: colpo doppio.

Italia-Polonia, 10-8: parata e risposta della polacca.

Ora sarà il momento di Ewa Trzebinska e Mara Navarria.

Termina qui questo assalto. Dopo la prima rotazione le azzurre sono in testa per 10-7.

Italia-Polonia, 10-7: para una prima volta Santuccio, ma nulla può sulla seconda stoccata della polacca.

Italia-Polonia, 10-6: attacco da lontano per Knapik-Miazga, la quale va a vuoto. Brava Santuccio a cogliere l’occasione e riportare le azzurre sul +4.

Italia-Polonia, 9-6: leggera incertezza per Santuccio, che tira indietro il braccio e si offre alla stoccata dell’avversaria.

Italia-Polonia, 9-5: attacca la polacca, ma si difende bene l’azzurra, la quale poi va a segno.

Termina qui il secondo assalto. L’Italia è avanti di tre lunghezze. Ora sarà il momento di Alberta Santuccio e Renata Knapik-Miazga.

Italia-Polonia, 8-5: Navarria tiene lontana l’avversaria, e poi la infila.

Italia-Polonia, 7-5: altro colpo doppio. Le azzurre rimangono sul +2.

Italia-Polonia, 6-4: stoccata doppia.

Italia-Polonia, 5-3: Navarria schiva la stoccata della polacca e poi va a segno sul piede dell’avversaria.

Italia-Polonia, 4-3: va a segno in allungo la polacca, che dimezza lo svantaggio.

Italia-Polonia, 4-2: indietreggiando l’azzurra prende il ferro e va a segno in allungo.

Italia-Polonia, 3-2: Mara Navarria va a segno nella parte inferiore del corpo della polacca.

Termina qui il primo round. Ora sarà la volta dell’assalto tra Swatowska-Wenglarczyk e Navarria.

Italia-Polonia, 2-2: va a vuoto Fiamingo, mentre trova il bersaglio in allungo Trzebinska.

Italia-Polonia, 2-1: aggressiva Fiamingo, che va all’attacco e porta la prima stoccata di quest’assalto. Ricordiamo che in caso di un’altra passività scatterebbe il cartellino nero.

Italia-Polonia, 1-1: altro cartellino giallo per passività, che sfocia in un rosso. Stoccata per entrambe le nazioni.

Italia-Polonia, 0-0: cartellino giallo per entrambe le nazioni per passività.

INIZATA ITALIA-POLONIA!

17.01 Il primo assalto sarà tra Ewa Trzebinska e Rossella Fiamingo.

17.00 L’ingresso in pedana delle azzurre è stato accolto da un boato del pubblico milanese, che potrebbe essere un fattore in più in questa finale.

16.59 Entrano in pedana le due formazioni. Lo speaker annuncia prima la Polonia e poi l’Italia.

16.57 Nella spada femminile è già stata assegnata la medaglia di bronzo. La finale per il terzo posto è stata vinta dalla Corea per 45-32 sulla Svizzera.

16.56 La formazione polacca, composta da Renata Knapik-Miazga, Martyna Swatowska-Wenglarczyk, Magdalena Pawlowska ed Ewa Trzebinska, ha sconfitto ai quarti Israele per 45-34, mentre in semifinale ha sorpreso la Corea del Sud con il punteggio di 33-32.

16.54 Per arrivare alla finale per l’oro l’Italia, rappresentata da Rossella Fiamingo, Alberta Santuccio, Mara Navarria e Federica Isola, ha sconfitto ai quarti Hong Kong 29-26 e in semifinale la Svizzera, con il punteggio di 40-36.

16.51 Quest’oggi si sono svolte anche le prime fasi dei tornei a squadre della spada maschile e del fioretto femminile. In entrambi i tabelloni l’Italia ha raggiunto i quarti di finale e si giocherà domani le chance di andare a medaglia.

16.48 In questa giornata si sono disputate le fasi finali dei tornei a squadre della spada femminile e della sciabola maschile. Nella spada l’Italia ha raggiunto la finale per l’oro contro la Polonia, che avrà inizio alle 17.00. Nella sciabola la formazione italiana è arrivata sesta, avendo perso ai quarti contro la Francia e nella finalina per il quinto posto contro la Germania.

16.45 Bentrovati amici e amiche di OA Sport alla DIRETTA LIVE della quarta giornata dei Mondiali di scherma. Tra un quarto d’ora avrà inizio la finale della spada femminile tra Italia e Polonia.

15.45 Il programma di gare è fermo al momento in attesa delle finali. Una di queste, come ben sapete, ci riguarderà da molto vicino. L’appuntamento è dunque per le 16.45, per prepararci alla sfida per l’oro tra Italia e Polonia nella spada femminile! A tra poco!

15.38 Per adesso gli sciabolatori vengono ancora premiati dal ranking. L’obiettivo prime quattro si allontana, ma rimane margine per essere la migliore delle Europee fuori dalla top4. L’avversaria in questo senso è proprio la Germania, che si avvicina a 14 punti di distanza.

15.35 Giornata sinora dolceamara per i colori azzurri. Ottime notizie dalla spada femminile, che porterà un’altra medaglia con le azzure che sfideranno alle 17 la Polonia per l’oro. Passaggi ai quarti convincenti anche per spadisti e fiorettiste, mentre la sciabola maschile rimane una nota dolente.

15.31 Un risultato che conferma le difficoltà attuali degli sciabolatori azzurri e che soprattutto complica il cammino verso Parigi. La Germania è un’avversaria diretta per la qualificazione olimpica e questo match rischia di spostare punti importanti.

Italia-Germania (sciabola maschile) 35-45: finisce qui dunque l’incontro. La Germania si prende il quinto posto nel torneo a squadre di sciabola maschile. Gli azzurri devono accontentarsi del sesto.

Italia-Germania (sciabola maschile) 35-44: Kindler è bravissimo nell’evitare la lama di Curatoli e si porta ad uno dalla vittoria.

Italia-Germania (sciabola maschile) 34-42: Luca però non molla! Due stoccate consecutive, serve il tutto per tutto!

Italia-Germania (sciabola maschile) 32-42: Kindler non sembra soffrire il momento, attacca e colpisce.

Italia-Germania (sciabola maschile) 31-40: si va all’ultimo assalto con la Germania avanti di nove. Serve qualcosa in più di un miracolo da parte di Luca Curatoli.

Italia-Germania (sciabola maschile) 31-38: scambio di stoccate che in questa fase non può che favorire i tedeschi.

Italia-Germania (sciabola maschile) 30-37: Szabo però parte all’attacco e infila due stoccate a sua volta.

Italia-Germania (sciabola maschile) 30-35: subito Luigi! Due botte per provare a scuotersi!

Italia-Germania (sciabola maschile) 28-35: la Germania si “aggiudica” anche questo assalto, portando a sette il proprio vantaggio. Non è finita! Samele nell’ottavo assalto ci ha abituati a rimonte straordinarie!

Italia-Germania (sciabola maschile) 28-33: ancora un capolavoro di Bonah, che sta inventando stoccate eccezionali.

Italia-Germania (sciabola maschile) 28-31: Berrè non ci sta e reagisce!

Italia-Germania (sciabola maschile) 26-31: miracolo in arretramento di Bonah che si salva e piazza una stoccata meravigliosa.

Italia-Germania (sciabola maschile) 26-30: Curatoli piazza una stoccata ma poi viene colpito ancora. Parziale di 6-1 per i tedeschi che annulla quanto fatto da Berrè. Ora ancora Berré, stavolta contro Bonah, siamo nel settimo assalto su nove.

Italia-Germania (sciabola maschile) 25-29: neanche la revisione salva Curatoli. Parziale pesante sin qui.

Italia-Germania (sciabola maschile) 25-27: partenza lenta per l’azzurro che si fa anticipare dal tedesco.

Italia-Germania (sciabola maschile) 25-24: Berrè riporta l’Italia davanti con uno splendido parziale di 9-4! Ottimo il suo ingresso al posto di Gallo. Ora Curatoli e Szabo.

Italia-Germania (sciabola maschile) 24-24: ANCORA BERRÈ!

Italia-Germania (sciabola maschile) 23-24: splendida botta volante dell’azzurro!

Italia-Germania (sciabola maschile) 22-24: Berrè ha almeno acquisito la certezza di vincere il suo assalto. Kindler è di nuovo a terra.

Italia-Germania (sciabola maschile) 21-23: ecco le due stoccate dell’azzurro che ci riportano sotto! Piccolo problema fisico per Kindler, che è rimasto a terra dopo aver tentato un affondo.

Italia-Germania (sciabola maschile) 19-23: i due continuano a scambiarsi stoccate, mantenendo sempre lo stesso gap nel punteggio.

Italia-Germania (sciabola maschile) 18-21: bene Berré in partenza, poi Kindler parte all’offensiva e tocca.

Italia-Germania (sciabola maschile) 16-20: Bonah infila tre stoccate consecutive e chiude l’assalto con un vantaggio invariato. Peccato per il finale di Samele, un po’ passivo. Ora subentra Berrè che sfiderà Kindler.

Italia-Germania (sciabola maschile) 16-17: altre due! Ecco il Samele che conosciamo!

Italia-Germania (sciabola maschile) 14-17: subito però la reazione! Due stoccate consecutive e gli azzurri si riavvicinano.

Italia-Germania (sciabola maschile) 12-17: il foggiano si lascia aggredire e prende una stoccata pesante.

Italia-Germania (sciabola maschile) 11-15: la Germania torna sopra di quattro e si entra così nel quarto assalto. Samele di nuovo in pedana, ora contro Bonah.

Italia-Germania (sciabola maschile) 11-13: reazione di Gallo che si riavvicina grazie anche ad una revisione che gli dà ragione su una botta dubbia.

Italia-Germania (sciabola maschile) 9-13: sale a quattro stoccate il vantaggio dei tedeschi. Per ora si è costretti a rincorrere.

Italia-Germania (sciabola maschile) 9-11: Gallo molto dinamico ed intenzionato ad attaccare. Ottime le sue due stoccate.

Italia-Germania (sciabola maschile) 7-10: in pedana ora entra Michele Gallo, il migliore degli azzurri nel torneo individuale. Contro di lui Szabo.

Italia-Germania (sciabola maschile) 7-9: azzurri sotto nel punteggio in queste fasi iniziali. Curatoli ora in pedana, ha preso il posto di Samele.

14.59 Pochi secondi per celebrare il successo degli azzurri della spada che domani ai quarti affronteranno la Repubblica Ceca, ed è già tempo di concentrarci sulla sciabola. Gli italiani sono in pedana contro la Germania nella sfida per il quinto posto. Scontro dai risvolti importanti in chiave qualificazione olimpica.

ITALIA-Egitto (spada maschile) 44-25. Con prepotenza gli azzurri volano ai quarti di finale nel torneo di spada. Domani affronteranno la Repubblica Ceca.

Italia-Egitto (spada maschile) 42-25. Fasi finali di una sfida mai in discussione.

Italia-Egitto (spada maschile) 40-23. Andiamo ragazzi! Il compito di chiudere la contesa è affidato a Davide Di Veroli.

Italia-Egitto (spada maschile) 38-22. In scioltezza la prova di Vismara, che non soffre minimamente contro Yasseen.

Italia-Egitto (spada maschile) 34-20. Straordinario il pisano, che proietta la squadra azzurra agli ultimi due assalti sul +14.

Italia-Egitto (spada maschile) 31-20. Continua il dominio della squadra azzurra. Bisogna evitare però distrazioni.

Italia-Egitto (spada maschile) 29-19. Impatto devastante di Cimini che ci regala il +10.

Italia-Egitto (spada maschile) 27-19. Ottima la prestazione del romano, che cede il testimone al subentrato Cimini quando mancano soltanto tre assalti al termine del match.

Italia-Egitto (spada maschile) 26-18. Bene Di Veroli, che con due stoccate firma l’allungo del +8.

Italia-Egitto (spada maschile) 24-18. Colpo doppio dopo quasi 40 secondi di studio.

Italia-Egitto (spada maschile) 23-17. Un’altra ottima stoccata messa a segno dall’umbro. Si chiude qui il quinto assalto. Ora Di Veroli-Yasseen.

Italia-Egitto (spada maschile) 22-17. Alè Andrea! Due stoccate nette dell’azzurro che valgono il +5.

Italia-Egitto (spada maschile) 19-16. Due stoccate per parte in questo avvio di quinto assalto.

Italia-Egitto (spada maschile) 17-14. Finisce qui un complicato quarto assalto. Si prosegue con Santarelli-A.Elsayed.

Italia-Egitto (spada maschile) 16-12. Reagisce Vismara, che grazie a due perentorie stoccate ci riporta sul +4.

Italia-Egitto (spada maschile) 14-11. Due colpi simultanei consecutivi.

Italia-Egitto (spada maschile) 12-9. Avvio a tutta di Elsayed che con un parziale di 3-1 riavvicina i nordafricani.

Italia-Egitto (spada maschile) 11-6. Stupenda l’ultima stoccata dell’atleta di Foligno, che si carica e lascia la pedana a Vismara per il quarto assalto.

Italia-Egitto (spada maschile) 9-4. Buon avvio dell’umbro, che piazza due stoccate per sancire il +5.

Italia-Egitto (spada maschile) 7-4. Si chiude con un colpo doppio il secondo assalto. Ora Santarelli-Yasseen.

Italia-Egitto (spada maschile) 6-3. In pedana Di Veroli contro Elsayed, in precedenza buon 4-2 di Vismara.

14:12 Passiamo subito alla spada maschile. Siamo nel corso del secondo assalto tra Italia ed Egitto, match di ottavi di finale.

ITALIA-Giappone (sciabola maschile) 45-42
. Ottima la chiusura di Luca Curatoli, che scaccia via i fantasmi archiviando questo insidioso match. Italia che tornerà in pedana tra circa un’ora contro la Germania per agguantare il quinto posto. Piazzamento utile nella corsa a Parigi 2024.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 42-40. Luca prova l’allungo decisivo.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 40-39. Samele conserva il piccolissimo vantaggio. Ultimo assalto ora tra Curatoli e Kokubo.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 38-37. E’ bagarre. Si accendono gli animi tra azzurri e giapponesi, testa a testa ad ogni assalto.

14:04 Si chiude un infinito ottavo tra Repubblica Ceca ed Uzbekistan, sfida ricca di infortuni e polemiche. Avanzano ai quarti nel torneo di spada maschile i boemi, che affronteranno Italia o Egitto. Tocca finalmente agli azzurri!

Italia-Giappone (sciabola maschile) 35-34. Parziale di 5-10 subito dall’azzurro, che cede il testimone a Luigi Samele al termine del settimo assalto.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 34-33. C’è finalmente la stoccata di Gallo. Azzurri che tornano a condurre.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 33-32. Momento duro per il campano, totalmente in balia dell’avversario.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 33-30. Non molla Streets, che riporta i nipponici a -3.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 33-27. Come nell’assalto precedente, il salernitano ha bisogno di subire le tre stoccate avversarie prima di mettersi in moto.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 30-26. Subito due stoccate del subentrante Streets.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 30-24. Finale concitato con Tsubo che riceve un cartellino rosso. +6 Italia, torna in pedana Gallo.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 25-20. Bene Gallo, che con una serie di 5-0 spedisce al mittente l’offensiva di Kokubo. Ora Curatoli-Tsubo.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 23-20. Contro parziale del salernitano, che si scuote.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 20-20. Tre stoccate consecutive del velocissimo giapponese.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 20-17. Sostanziale parità in questo quarto assalto. Si prosegue con Gallo-Kokubo.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 17-15. Stoccata del foggiano dopo che il nipponico si era portato sul -1.

13:45 Nel frattempo arriva il bronzo per la Corea del Sud. Asiatiche che liquidano senza patemi la Svizzera nella finale per il terzo posto della spada femminile.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 15-12. Tsubo tenta di rientrare, ma Gallo riesce a chiudere il terzo assalto conservando tre lunghezze di margine. Ora Samele-Yoshida.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 12-6. Con estrema rapidità il salernitano sigla la stoccata del +6.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 10-5. Perfetto l’assalto del napoletano, che lascia la pedana al corregionale Gallo.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 7-5. Buona partenza di Curatoli, che ci porta sul +2.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 5-4. Ottima l’ultima stoccata dell’azzurro, che passa il testimone a Luca Curatoli.

Italia-Giappone (sciabola maschile) 3-2. Botta e risposta tra i due in avvio di incontro.

Italia-Giappone (sciabola maschile). Si parte con l’incrocio tra Samele e Kokubo.

13:31 Sarà Ungheria-Corea del Sud la finalissima della sciabola maschile. Magiari che hanno eliminato la Francia liberando la pedana rossa sulla quale a breve toccherà agli sciabolatori azzurri.

13:26 Svizzera-Corea del Sud 16-23. Buon vantaggio per le asiatiche nel corso del quinto assalto della finale per il bronzo della spada femminile.

13:21 Prima sfida del giorno sulla pedana dedicata agli incontri validi per l’assegnazione delle medaglie. In corso Svizzera-Corea del Sud, che assegnerà il bronzo della spada femminile.

13:18 In corso di svolgimento gli ottavi del torneo di spada maschile, la semifinale di sciabola tra Ungheria e Francia, e le numerose sfide valevoli per i piazzamenti.

13:14 Uno dei rari momenti privi di emozioni a tinte azzurre in questi Mondiali di scherma di Milano. Gli spadisti sfideranno l’Egitto per un posto nei quarti di finale al termine di Repubblica Ceca-Uzbekistan, mentre gli sciabolatori torneranno in pedana per agguantare il quinto posto dopo la semifinale tra Francia ed Ungheria.

13:10 Ed è finale per la Corea del Sud. Gli asiatici surclassano gli Stati Uniti con il netto punteggio di 45-27 ed approdano di slancio all’ultimo atto del torneo di sciabola maschile. Sfideranno una tra Ungheria e Francia.

13:07 Semifinali sciabola maschile:

USA-Corea del Sud 24-40
Ungheria-Francia 0-0

13:03 Programma in netto ritardo praticamente su tutte le pedane. Slitterà certamente anche la sfida tra Italia e Giappone valevole per i piazzamenti dal quinto all’ottavo posto del torneo di sciabola maschile.

12:59 Semifinali sciabola maschile:

USA-Corea del Sud 22-25
Ungheria-Francia 0-0

12:55 Domani sarà Italia-Germania nel fioretto femminile. Il dream team italiano ripartirà dai quarti di finale la sua caccia al podio.

12:51 In corso le semifinali del torneo di sciabola maschile. In pedana USA-Corea del Sud, ed Ungheria-Francia.

12:47 Italia-Egitto era prevista sulla pedana 8 alle 12.50. Programma che però è in vistoso ritardo, con Uzbekistan-Repubblica Ceca, match precedente alla sfida degli azzurri, che inizia soltanto adesso.

12:43 La situazione: spada femminile in finale nel pomeriggio. Missione compiuta per le fiorettiste, che ripartiranno dai quarti di finale domani con la vincente di Germania-Spagna. Tra poco spazio all’ottavo di finale della spada maschile tra Italia ed Egitto, mentre alle 13.30 gli azzurri della sciabola sfideranno il Giappone nella semifinale per il quinto posto.

12:39 Davvero emozionante la semifinale appena conclusa. Sarà Italia-Polonia la sfida per la medaglia d’oro. Primo assalto alle 17.00.

ITALIA-Svizzera 40-36! Prestazione superba delle azzurre, che portano la squadra di spada femminile in finale per l’oro!

40-36 ANCORAAA! E’ FINALE!!!

39-36 +3 ITALIA!!!

38-36  SIIIII! Favre attacca senza nulla da perdere scoprendo le difese. A segno Rossella!

37-36 Ancora a segno l’elvetica. 18 secondi al termine, un’eternità.

37-35 Corpo a corpo ravvicinato vinto da Favre. Mancano 28 secondi.

37-34 Simultaneo.

36-33 Stavolta Rossella lascia spazio all’avversaria. 56 secondi al termine e +3 Italia.

36-32 Colpo doppio. Va bene così.

35-31 Ancora colpo simultaneo.

34-30 Colpo doppio.

33-29 ALE’ ROSSELLA!!! Stoccata perfetta che vale il +4.

32-29 ANDIAMO!!! Come prima, l’azzurra riesce a trovare il punto da una situazione difensiva.

31-29 SI! A fin di pedana Rossella trova la stoccata del +2.

30-29 Siamo giunti all’ultimo assalto con Rossella Fiamingo che difende un piccolissimo tesoretto contro Aurore Favre.

30-29 Gioco di gambe della siciliana che manda in tilt l’avversaria.

29-29 Nuovamente parità dopo l’ottima costruzione della stoccata da parte di Favre.

29-28 Colpo doppio.

28-27 Alè Alberta! Prima stoccata a segno per l’azzurra.

27-27 Perfetta parità alla chiusura dell’assalto numero 7. Tornano in pedana Santuccio e Favre.

27-27 Guadagna pedana e sigla il colpo giusto Brunner.

27-26 Colpo doppio.

26-25 Strepitosa stoccata della friulana!

25-25 Non ci sta Brunner, che con caparbietà ritrova la parità.

25-24 Difesa eccellente, e contrattacco preciso. Ancora +1 Italia.

24-23 Colpo doppio.

23-22 Partenza super di Navarria che confeziona due stoccate perentorie che valgono il sorpasso.

21-22 Finisce così il sesto assalto. Sfida che continua a scorrere sul filo dell’equilibrio. Tre assalti al termine, ora Navarria-Brunner.

21-22 Colpo doppio.

20-21 Forza Alberta! Ancora -1.

19-21 Arriva la stoccata elegante di Favre dopo un colpo doppio.

18-19 L’azzurra piazza la stoccata del -1.

17-19 In archivio anche il quinto assalto. Si prosegue con Santuccio-Favre.

17-19 A vuoto l’attacco di Fiamingo, ne approfitta Brunner.

17-18 Costruzione del colpo perfetta della siciliana, che ci avvicina a -1.

16-18 Bellissima stoccata di Fiamingo che vince il corpo a corpo ravvicinato.

15-17 Assalto che si chiude con un colpo doppio. Ora Fiamingo opposta a Brunner.

14-16 Ci prova Mara, che assesta un’ottima stoccata bassa.

12-15 Colpo doppio. Italia sempre a -3.

11-14 Le azzurre sono costrette a fare gara di rimonta contro le ostiche elvetiche.

10-12 Brunner firma il colpo del +2. Termina qui il terzo assalto. Ora in pedana Navarria contro Favre.

10-11 Colpo doppio

9-10 Stoccata di Brunner.

9-9 in pedana Santuccio e Brunner.

8-8 Stoccata di Navarria.

6-7 Navarria sul -1 contro Angeline Favre.

3-3 Tra Fiamingo e Favore.

11.48: Comincia la semifinale della spada femminile con Italia e Svizzera.

11.47 Gli spadisti battono 44-21 il Portogallo e accedono agli ottavi.

43-45 Purtroppo Patrice mette la stoccata numero quarantacinque e l’Italia ora dovrà giocarsi i piazzamenti dal quinto all’ottavo posto. Fondamentale arrivare quinto per la corsa olimpica.

43-44 Curatoli si porta sul -1.

41-44 Tocca Curatoli.

40-44 Purtroppo Patrice tocca. È praticamente finita.

40-43 Curatoli trova il primo punto. Serve un altro miracolo.

39-42 Purtroppo attacco ancora del francese.

39-41 Tocca subito Patrice

39-40 Fantastico Samele comunque. Ci ha ridato una speranza. Ora tutti con Luca Curatoli contro Patrice.

39-39 Grande Samele!

38-38 PAREGGIA SAMELE!

37-38 Samele ancora!

36-38 Tocca Apithy

36-37 Samele ci porta sul -1.

35-37 Ancora Samele!

34-37 Samele ci avvicina!

11.31: Le fiorettiste accedono agevolmente al prossimo turno battendo la Romania per 45-18.

30-37 Sempre Francia sul +7

30-36 Primo punto per Samele.

29-35 Si entra negli ultimi due round. Samele contro Apithy. Serve un miracolo.

27-34 Stanno per finire i sogni azzurri. La Francia è in controllo.

27-32 Attacco di Pianfetti.

26-30 Francia sul +4. Ora Berrè e Pianfetti.

26-28 Bene Samele ora.

25-28 Attacco di Patrice.

25-27 Samele riporta l’Italia sul -2.

23-27 Attacco di Samele.

22-27 Patrice riporta la Francia sul +5.

11.19: Fiorettiste avanti 30-9, mentre gli spadisti sono 20-8.

21-25 Purtroppo queste ultime stoccate di Pianfetti non ci volevano. Francia sul +4. Ora Samele e Patrice.

21-24 Parata e risposta di Pianfetti.

21-23 Curatoli ci tiene li.

20-23 Ancora Pianfetti.

20-22 Pianfetti riporta sul +2 la Francia.

20-21 CURATOLI!

19-20 Curatoli ci porta sul -1.

18-20 Un fantastico Curatoli riapre la contesa con la Francia.

11.15: Gli spadisti sono avanti 15-8 contro il Brasile.

11.14: Sono in pedana le fiorettiste che stanno dominando contro la Romania per 24-8.

14-19 Berrè resta sempre sul -5.

13-18 Ancora Berrè!

12-18 Apithy torna sul +6. Purtroppo sembra una sfida davvero negativa per gli azzurri.

11-17 La Francia allunga nuovamente.

11-15 Attacco subito di Berrè.

10-15 Si chiude il terzo round. Tocca a Berrè ed Apithy.

10-14 Attacco di Samele.

9-14 Attacco Pianfetti.

9-13 Cartellino rosso per la Francia.

8-13 Attacco di Samele.

7-13 Allunga Pianfetti.

7-12 Non si mette bene. La Francia arriva sul +5.

7-10 Si chiude il secondo round. Ora Samele e Pianfetti.

7-9 Si resta sempre sul -2.

6-8 Berrè accorcia sul -2

5-8 Attacco di Patrice.

Cartellino giallo per falsa partenza per il francese.

5-6 Attacco di Berrè.

4-6 Prima Berrè e poi Patrice.

3-5 Si chiude la prima serie. Ora Berrè e Patrice.

3-3 Ancora Curatoli!

2-3 Stoccata di Curatoli.

1-2 Tocca il francese.

1-1 Tra Curatoli e Apithy.

10.57: Adesso un altro momento fondamentale della giornata. Italia-Francia quarti di finale della sciabola maschile.

10.54: Tocca Favre nella stoccata supplementare e la Svizzera affronterà l’Italia.

10.51: 40-40 tra Svizzera e Francia a sette secondi dalla fine.

10.47: L’Italia attende ora l’avversaria. Sarà Svizzera o Francia con le elvetiche avanti 36-33.

10.46: Le spadiste staccano il biglietto per la semifinale, battendo Hong Kong per 29-26.

ITALIA IN SEMIFINALE NELLA SPADA FEMMINILE!

29-26 Tocca ancora Hsieh.

29-25 Ancora Hsieh ma mancano 7 secondi.

29-24 Hsieh trova due stoccate.

29-22 Italia sul +7.

26-18 Fiamingo ci avvicina alla semifinale.

24-18 ECCO FIAMINGO!

23-18 Nuova stoccata di Kong. Italia ancora sul +5.

23-17 Trova la stoccata Kong. 2.20 alla fine.

Ultimo assalto ora. Fiamingo contro Kong.

23-16 Santuccio porta l’Italia sul +7!

22-16 Ancora Santuccio! Importantissimo questo assalto.

21-16 Molto bene Santuccio!

20-16 Stoccata di Santuccio.

19-16 Tocca Chan. Ora Hsieh contro Santuccio.

19-15 Colpo doppio.

17-13 Navarria si porta sul +4.

16-13 Navarria con una stoccata importante.

Settimo assalto. Navarria contro Chan.

15-13 Kong si porta sul -2.

15-12 Kong si porta sul -3.

Si entra nella sesta turnazione con Santuccio e Kong.

14-10 Fiamingo torna sul +4.

13-10 Chan accorcia sul -3.

13-9 Ancora una stoccata di Chan.

13-8 Chan accorcia sul -5

13-7 Fiamingo con la stoccata del +6. Le azzurre possono sfruttare anche il cartellino rosso di Hong Kong che è obbligata a tirare e attaccare.

12-7 Navarria riporta l’Italia sul +5.

11-7 Tocca Hsieh.

11-6 Nuovamente Navarria con la stoccata.

10-6 Ancora Navarria.

In pedana Navarria ed Hsieh.

9-6 Tocca nuovamente Santuccio.

8-6 Ancora Santuccio!

7-6 Stoccata sul braccio per Santuccio.

6-6 Purtroppo Kang pareggia i conti. Ora Chan e Santuccio.

6-4 Tocca nuovamente Navarria!

5-4 Arriva un’altra stoccata di Kong.

5-3 Tocca nuovamente Navarria.

4-3 Accorcia le distanze Kong.

4-1 Ancora Navarria!

3-1 Trova la stoccata Navarria.

Si è chiuso il primo round dove addirittura è già stato dato il cartellino rosso per due passività. Ora Navarria e Kong.

2-1 Tocca Fiamingo.

1-1 Arriva anche il cartellino rosso per un’altra passività. Al prossimo cartellino sarà nero.

Subito cartellino giallo per entrambe per passività.

10.01: Seguiremo nel dettaglio la sfida tra Italia ed Hong Kong, poi in attesa delle altre sfide. In pedana Fiamingo e Hsieh.

9.58: L’attesa è tutta ora per le spadiste. Un assalto fondamentale anche in chiave qualificazione olimpica.

9.52: In pedana anche le fiorettiste e gli spadisti. Nel fioretto femminile si comincerà dagli ottavi di finale contro la vincente di Romania-Gran Bretagna, mentre nella spada maschile si parte dai sedicesimi contro la vincente di Brasile-Gran Bretagna.

9.48: Dalle 10.40, invece, toccherà alla sciabola maschile. Enrico Berrè, Luca Curatoli, Michele Gallo e Luigi Samele affronteranno la Francia nei quarti di finale. Un’altra sfida importantissima.

9.45: Si comincia dalle ore 10.00 con i quarti di finale della spada femminile. Il quartetto composto da  Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria ed Alberta Santuccio affronterà Hong Kong per un posto in semifinale.

9.43: Si assegnano in questa giornata le prime medaglie nelle prove a squadre. Toccherà a spada femminile e sciabola maschile.

9.40: Buongiorno cominciamo la nostra diretta.

Buongiorno e benvenuti nella DIRETTA LIVE testuale della penultima giornata dei Mondiali di scherma 2023. A Milano sono terminati i tornei individuali, spazio dunque alle kermesse a squadre, con l’Italia che vuole ergersi subito ad assoluta protagonista, dopo aver portato agevolmente ai quarti le compagini di sciabola maschile e di spada femminile.

Si partirà però alle 9.00 con i primi turni della spada maschile e del fioretto femminile. Il dream team italiano potrà schierare le azzurre che hanno monopolizzato il podio, e partirà dunque con i favori del pronostico. Vietate le distrazioni, sempre dietro l’angolo in queste manifestazioni ricche di insidie e di possibili outsider.

Dalle 10.00 spazio ai quarti di finale della spada femminile. L’Italia sfiderà Hong Kong per staccare il pass per le semifinali. Alle 10.40 infine via ai quarti della sciabola maschile. Gli azzurri troveranno i rivali francesi, con Samele, Berrè e Curatoli a caccia dell’impresa dinanzi al pubblico di casa.

La penultima giornata dei Mondiali di scherma 2023 inizierà alle 9.00, ma i nostri aggiornamenti dalle 10.00, quando entrerà in scena l’Italia. Sarà possibile seguire gli assalti sin dal mattino in diretta streaming sul canale Youtube FIE Fencing Channel, mentre la diretta TV su Sky Sport, RaiSport ed Eurosport proietterà soltanto le fasi finali. OA Sport vi offrirà la DIRETTA LIVE scritta minuto per minuto dell’evento. Buon divertimento e forza azzurri!

Foto: Bizzi Team / Federscherma