Seguici su

Artistica

Ginnastica artistica, Final Six Serie A: Brixia lanciata verso lo Scudetto, tornano le Fate. Incertezza tra gli uomini

Pubblicato

il

Alice D'Amato

Al PalaVesuvio di Napoli si assegnano gli Scudetti. Nel capoluogo campano andrà in scena la Final Six della Serie A di ginnastica artistica, il massimo campionato italiano a squadre giunge al termine con l’atto conclusivo che incoronerà i nuovi Campioni d’Italia. Sabato 27 maggio andranno in scena le semifinali: le sei formazioni partecipanti sono state suddivise in due gironi, ciascuna schiererà un atleta per attrezzo, chi otterrà il miglior risultato porterà a casa 3 punti (2 al secondo, 1 al terzo), le compagini che vinceranno i due raggruppammenti si qualificheranno alla finale di domenica 28 maggio insieme alla seconda miglior classificata.

La Brixia Brescia è la grande favorita tra le donne. Le Campionesse d’Italia vanno a caccia del 21mo tricolore (il decimo consecutivo): Giorgia Villa, Alice D’Amato, Elisa Iorio, Martina Maggio, Angela Andreoli tornano in pedana dopo gli appuntamenti internazionali di inizio primavera e la terza tappa di Serie A, pronte a fare festa ancora una volta. Le Fate incroceranno nel gruppo B l’Artistica 81 Trieste e la Biancoverde Imola, mentre nell’atro girone spicca la Ginnastica Civitavecchia di Manila Esposito, sulla carta candidata al secondo posto finale e pronta a fronteggiare inizialmente la Ginnastica Heaven di Roma e il Centro Sport Bollate.

Sul fronte maschile, invece, la lotta sarà decisamente più serrata. La Ginnastica Pro Carate di Yumin Abbadini e Riccardo Villa parte avvantaggiata nel gruppo B contro Palestra Ginnastica Ferrara e la EUR Roma di Marco Lodadio. Nell’altro girone, invece, la Virtus Pasqualetti Macerata di Mario Macchiati, Matteo Levantesi, Filippo Castellaro, Tommaso De Vecchia e Paolo Principi che incrocerà la Giovanile Ancona di Tommaso Brugnami, Lorenzo Casali, Lay Giannini e la Gymnastic Romagna Team di Niccolò Vannucchi.

Foto: Simone Ferraro/FGI