Seguici su

Biathlon

LIVE Biathlon, 10 km Sprint Nove Mesto 2023 in DIRETTA: Johannes Boe porta a casa la settima sprint. Giacomel fuori dalla top 20

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

17:28 Si chiude qui la nostra DIRETTA LIVE testuale della 10 km sprint di Nove Mesto (Repubblica Ceca). Grazie per averci seguito, appuntamento a domani con la prova femminile. A tutti gli amici e lettori di OA Sport buon proseguimento di serata.

17:27 Tommaso Giacomel quest’oggi non ha impressionato al tiro, chiudendo con un mesto 6 su 10. L’azzurro ha però ottenuto il 13° tempo sugli sci, limitando così i danni in vista dell’inseguimento. Tutto sommato bene Zeni, che continua a collezionare piazzamenti in top 60 dal suo esordio in Coppa del Mondo. Fuori dall’inseguimento invece Bionaz e Braunhofer.

17:24 LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

26- Tommaso Giacomel +2:28.0
53- Elia Zeni +3:16.9
71- Didier Bionaz +3:46.6
84- Patrick Braunhofer +4:30.1

17:20 Per Johannes Boe è arrivato il diciottesimo podio consecutivo in gare individuali tenendo conto di Coppa del Mondo e Mondiali. Il fenomeno norvegese ha inoltre eguagliato il suo record di 7 vittorie consecutive nel format sprint in una singola stagione, e andrà a caccia del primato di Magdalena Neuner (8, 2011/2012).

17:16 LA TOP TEN FINALE DELLA 10 KM SPRINT DI NOVE MESTO

1- Johannes Boe (NOR) 22:39.6
2- Tarjej Boe (NOR) +30.0
3- Vetle Sjastad Christiansen (NOR) +1:15.2
4- Endre Stroemsheim (NOR) +1:17.9
5- Fabien Claude (FRA) +1:23.0
6- Martin Ponsiluoma (SWE) +1:25.1
7- Antoine Guigonnat +1:25.8
8- Roman Rees (GER) +1:27.4
9- Jesper Nelin (SWE) +1:42.0
10- Niklas Hartweg (SUI) +1:43.1

17:13 Salva il decimo posto per soli 6 decimi Hartweg, crollato nell’ultimo giro. Tommaso Giacomel chiuderà molto probabilmente al 26° posto con ben 4 errori. Elia Zeni sarà della partita nell’inseguimento, mentre Bionaz e Braunhofer chiuderanno oltre la 60esima posizione.

17:10 Ultimo giro in apnea per Hartweg, che perderà numerose posizioni rischiando addirittura la top ten.

17:07 10 su 10 per un ottimo Hartweg. L’elvetico è quinto dopo due poligoni, e dunque guadagnerà punti preziosi su Giacomel in chiave classifica generale under 25.

17:05 Un errore in piedi per Didier Bionaz, tre in totale. L’azzurro transita all’intertempo in 55esima piazza. Occorre un ultimo giro di livello.

17:04 Bionaz entra al secondo poligono con il 52° tempo. C’è bisogno di una prestazione in piedi solida per poter entrare nell’inseguimento.

17:03 Due errori in piedi per il tedesco Kuehn, che sparava per una possibile top 5.

17:01 Con la partenza del kazako Mukhin, ultimo atleta atteso, ci avviciniamo alla conclusione di questa 10 km sprint di Nove Mesto.

17:00 Passa indenne il primo poligono Hartweg. Per lo svizzero ottava posizione a 31 secondi da Johannes Boe. Potrebbero dunque arrivare punti pesanti in ottica classifica under 25 a discapito di Giacomel.

16:58 Sguardo attonito per molti dei tecnici sparsi tra poligono e pista. La prova di Johannes Boe è stata ancora una volta sconfortante per il resto della concorrenza.

16:55 Non memorabile la prova al poligono degli azzurri. Arrivano infatti due errori a terra per Bionaz.

16:53 Ai 2.5 km Didier Bionaz paga 28 secondi a Johannes Boe, praticamente lo stesso tempo di Fillon Maillet.

16:51 Da seguire con interesse la prova dell’elvetico Hartweg, in lotta con il nostro Giacomel per la classifica generale under 25.

16:49 Samuelsson chiude con 7 su 10, sommando l’errore in piedi ai due commessi in precedenza a terra. Non si segnalano possibili inserimenti in zona podio, completato dal norvegese Christiansen.

16:48 Un errore in piedi per Ponsiluoma, che dopo il secondo poligono è sesto con due errori ad oltre un minuto dal leader.

16:46 Transita sulla linea del traguardo anche Tommaso Giacomel. Per lui 2:28.00 di ritardo dal vincitore di questa 10 km sprint. Zeni ha invece chiuso ad oltre 3 minuti, mentre per Braunhofer 4 minuti e mezzo di distacco.

16:45 Sono 30 i secondi che separano i fratelli Boe al traguardo. Ottima la gara di Tarjej, che dunque scatterà dietro Johannes di mezzo minuto nell’inseguimento. Nona doppietta per i fratelli norvegesi.

16:43 Dopo due poligoni ci sono 4 norvegesi nelle prime 4 posizioni. Inavvicinabile Johannes Boe, con il fratello Tarjej staccato di 27 secondi. Terza piazza per Stroemsheim con 10 su 10 a 42 secondi, quarto Christiansen con 9/10. Per tutti gli altri distacco superiore al minuto.

16:42 Sbagliano a terra gli svedesi. Poligono da dimenticare per Samuelsson, che manca due bersagli. Ponsiluoma si salva con un errore. Intanto il francese Fillon Maillet paga addirittura oltre 28 secondi a Johannes Boe dopo 2.5 km.

16:39 Che serie in piedi per Tarjej Boe. I due fratelli sono al comando dopo aver completato entrambi i poligoni con 0 errori.

16:38 Disastroso poligono in piedi di Tommaso Giacomel, che commette ben tre errori compromettendo anche l’inseguimento.

16:36 Attenzione anche a Tarjej Boe. Il fratello dell’alieno spara per collocarsi in seconda posizione per un uno-due tutto in famiglia. Ci avviciniamo intanto al poligono in piedi di Giacomel.

16:34 22:39.6 il crono con cui Johannes Boe chiude la sua 10 km. Nel frattempo il passo di Giacomel nel secondo giro è di tutto rispetto. Serve un 5 su 5 in piedi.

16:32 Un errore in piedi per Christiansen, che può comunque ambire al podio. Butta via sprint ed inseguimento invece Dale, che pasticcia in piedi naufragando con 4 errori.

16:31 Sono tre gli errori a terra per Elia Zeni, mentre Braunhofer commette altri due errori in piedi, chiudendo con un deludente 6 su 10 al poligono.

16:30 Game, set and match. Praticamente già chiusa la caccia al primo posto. Johannes Boe mette a segno un 5 su 5 rapidissimo in piedi e timbra l’ennesima vittoria.

16:29 Peccato…L’ultimo bersaglio priva Giacomel di un 5 su 5 solido. L’azzurro occupa la quinta posizione temporanea a 42 secondi da Boe dopo il primo poligono.

16:27 Seguiamo ora il poligono a terra di Tommaso Giacomel.

16:25 bene Giacomel ai 2.5 km. L’azzurro insegue Boe a 19.6 secondi ed è quarto dietro una pattuglia di tre norvegesi.

16:24 Sbaglia invece Dale. Stranamente diversi atleti stanno facendo fatica in un poligono notoriamente facile quale Nove Mesto.

16:23 Bene Christiansen al primo poligono. Il norvegese rosicchia 6 secondi al connazionale Boe, inserendosi in seconda posizione.

16:21 Partiti Tommaso Giacomel ed Elia Zeni, con il primo che paga 7 secondi a Boe dopo 900 metri.

16:20 Senza forzare Johannes Boe porta a casa il 5 su 5 a terra. Purtroppo arrivano ben 2 errori di Braunhofer, che mette a repentaglio la gara già dopo il primo poligono.

16:19 Ci avviciniamo al primo poligono per il leader della classifica generale di Coppa del Mondo. A breve inoltre anche la partenza di Tommaso Giacomel.

16:17 Ai 2.2 km c’è già il ricongiungimento tra Johannes Boe e Patrick Braunhofer. L’alieno norvegese vuole fare il vuoto anche in questa sprint.

16:15 Si susseguono le partenze. Da segnalare che a Nove Mesto non fa freddo, ci sono 9° ed il vento è assente.

16:13 Al via anche il norvegese Christiansen. Intanto dopo 900 metri Boe vanta già oltre 9 secondi di margine su Braunhofer.

16:12 In pista Patrick Braunhofer e Johannes Boe. Il norvegese verosimilmente raggiungerà l’azzurro nella parte conclusiva della prima tornata.

PARTITA LA 10 KM SPRINT DI NOVE MESTO

16:09 Parte il count down. Tra pochi secondi scatterà la 10 km sprint maschile di Nove Mesto!

16:07 Solita gran cornice di pubblico in quel di Nove Mesto. L’entusiasmo è palpabile. Il pubblico di casa attende i vari Stvrtecky, Krcmar, Mikyska e Vaclavik, che per 3/4 della staffetta Mondiale hanno combattuto con merito per il podio.

16:03 Il leader incontrastato della classifica generale partirà subito dopo Braunhofer. Johannes Boe gareggia ormai solo per aggiornare record su record. Proveranno a procurargli grattacapi gli svedesi Ponsiluoma e Samuelsson, attesi sul tracciato ceco rispettivamente con il pettorale 36 e con il 41.

16:01 Saranno dunque 96 i protagonisti attesi in partenza. I pettorali degli italiani: Braunhofer con l’1, Giacomel con il 19, Zeni con il 20, e Bionaz con il 70.

15:58 Dopo la rinuncia del norvegese Laegreid, costretto al forfait a causa del covid, sono arrivate nuove defezioni. Non partiranno infatti lo sloveno Fak e lo svizzero Finello.

15:54 Buon pomeriggio e ben ritrovati nella DIRETTA LIVE scritta della 10 km sprint di Nove Mesto. Alle 16.10 si partirà con il primo atleta al via, ovvero l’azzurro Patrick Braunhofer.

Buongiorno e benvenuti nella DIRETTA LIVE testuale della 10 km sprint di Nove Mesto, gara valevole per la Coppa del Mondo di Biathlon 2022/2023. In Repubblica Ceca riparte la stagione di Coppa, con Johannes Boe pronto a legittimare la supremazia nella specialità ed a griffare nuovi record. Il norvegese, leader incontrastato delle classifiche, dovrà fare i conti con la voglia di rivalsa dei delusi del Mondiale appena trascorso.

Si è infatti chiusa la ricca parentesi di Oberhof, kermesse in cui il cannibale Boe ha ceduto il passo nella mass start ad un ritrovato Samuelsson. Proprio lo svedese, ed il connazionale Ponsiluoma, saranno i principali rivali del norvegese, che dovrà fare ovviamente i conti i compagni di staffetta Dale e Christiansen. Mancherà Laegreid, fermato nelle ultime ore dal covid. In casa Francia Fillon Maillet, preziosissimo nella gara a squadre maschile, vorrà tornare sul podio in una competizione individuale.

Per quanto riguarda i colori azzurri Tommaso Giacomel sogna il podio in un contesto nel quale ha ottenuto come miglior risultato un 27° posto nel 2020. Da allora ne è passata acqua sotto i ponti, ed il talento di Vipiteno è divenuto una realtà del biathlon non solo dello Stivale. Proverà ad agguantare un buon risultato anche Didier Bionaz, ai nastri di partenza figurano inoltre Patrick Braunhofer ed Elia Zeni, entrambi vogliosi di conferme in Coppa del Mondo.

La sprint 10 km di Nove Mesto inizierà alle 16.10. Sarà possibile seguire l’evento in diretta TV su Eurosport, ed in streaming su Eurosport.it, DAZN, e Now. OA Sport vi offrirà la DIRETTA LIVE scritta minuto per minuto della gara. Buon divertimento e forza azzurri!

Foto: PentaPhoto