Seguici su

Live Rugby

LIVE Inghilterra-Italia 31-14, Sei Nazioni rugby 2023 in DIRETTA: non basta una buona ripresa. Gli azzurri escono sconfitti da Twickenham

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

18:00 Termina qui la nostra DIRETTA LIVE testuale di Inghilterra-Italia, posticipo della seconda giornata del Sei Nazioni 2023. Grazie per averci seguito. A tutti gli amici e lettori di OA Sport buon proseguimento di serata.

17:59 In classifica si sblocca l’Inghilterra, che si issa in terza posizione con 6 punti. Italia penultima con 1 punto, dinanzi al Galles fanalino di coda. Prossimo appuntamento a Roma il 25 febbraio contro la capolista Irlanda.

17:58 Italia che non esce ridimensionata da Twickenham, anzi ci sono alcune conferme come Negri e Capuozzo. Il principale passo indietro viene però da mischia e raggruppamenti, costantemente messi sotto torchio dai padroni di casa.

17:57 Ci si aspettava una reazione furente degli inglesi dopo la sconfitta all’esordio contro la Scozia, e così è stato. Padroni di casa bravi ad impostare un match altamente fisico limitando al massimo le scorribande azzurre.

FINE PARTITA: INGHILTERRA 31 – ITALIA 14

81′ – Farrell calcia il pallone in rimessa laterale sancendo il successo dell’Inghilterra.

80′ – Allan prova il passaggio piede, si ritorna sul vantaggio per gli azzurri.

79′ – Italia che termina il match all’attacco! Intanto Lawrence è il man of the match di Inghilterra-Italia.

79′ – Altro break di Capuozzo, che semina il panico nella difesa avversaria. Inglesi che si salvano in qualche modo ma commettono in avanti.

77′ – Non controlla il pallone  Menoncello, perdendolo in avanti, vantaggio Inghilterra.

76′ – Con caparbietà Capuozzo crede nel recupero palla portandolo avanti al piede. Inghilterra che si rifugia in rimessa laterale.

75′ – Calcio per l’Inghilterra, che avanza nuovamente a ridosso dei 22 italiani.

74′ – Fasi finali dell’incontro. Affiora la fatica sui volti dei giocatori. Azzurri che cercano di chiudere con orgoglio.

71′ – Palo di Farrell, che sbaglia la seconda trasformazione del suo pomeriggio.

70′ – META INGHILTERRA. Blitz di Mitchell, che taglia in due la difesa azzurra e serve un cioccolatino ad Arundell. Inghilterra 31 – Italia 14.

69′ – Si sfalda la mischia italiana. Inghilterra che esulta dopo il lavoro della prima linea. Farrell va in rimessa laterale all’interno dei nostri 22.

67′ – Peccato. In avanti di Ruzza, a cui sfugge palla dopo il gran passaggio calcio di Allan.

66′ – Finisce fuori la maul inglese. Italia che recupera il pallone.

64′ – Non può sbagliare Tommaso Allan. Italia che accorcia sul 14-26. Comunque vada stiamo assistendo ad un nuovo corso azzurro.

63′ – METAAAAA ITALIA! Meno di un minuto ed Alessandro Fusco trova la meta sgusciando al termine di un’azione debordante di Menoncello. Inghilterra 26 – Italia 12.

62′ – Fuori Varney, dentro Alessandro Fusco.

61′ – Torniamo in 15 e proviamo subito ad andare in meta. Grande azione di Capuozzo che accelera ed imbecca Varney. Si salva in qualche modo l’Inghilterra, ma ora c’è una mischia con introduzione azzurra.

59′ – Bravissimo ancora Padovani a risolvere una difficile situazione con Lawrence che si avviava di prepotenza verso la linea di meta. Azzurri che annullano l’azione e ripartiranno con un drop.

57′ – E’ il momento del ritorno in campo di Jake Polledri, che sostituisce Lorenzo Cannone.

57′ – In avanti di Ruzza, mischia in favore dell’Inghilterra.

56′ – Spinge troppo in anticipo la mischia l’Inghilterra. Calcio libero per l’Italia che risale il campo e fa scorrere il tempo che ci separa dal rientro in campo di Ferrari.

55′ – Dentro Zani in luogo di Fischetti.

55′ – In avanti di Itoje, che vanifica la sua rubata. Mischia con introduzione italiana.

55′ – Bravissimo Brex, che recupera perfettamente sull’ennesimo calcio degli inglesi.

53′ – Gran calcio di Farrell. Esecuzione da manuale che ci manda nuovamente a 5 metri dalla nostra linea di meta.

50′ – META TECNICA INGHILTERRA. Non ci voleva. Gli azzurri fanno crollare volontariamente la maul, e l’arbitro ci punisce pesantemente. 7 punti e cartellino giallo per l’appena entrato Ferrari. Inghilterra 26 – Italia 7.

49′ – Inghilterra che vuole riprendersi il vantaggio della prima frazione andando in touch.

49 – Tenuto di Padovani nei nostri 22, bravo comunque a gestire un pallone non semplice dopo il solito calcetto di Farrell.

48′ – Esce l’autore della meta Riccioni, entra Ferrari. In campo anche Bruno al posta dell’influenzato Morisi.

48′ – Tenuto degli inglesi. Che impatto in questa ripresa per gli azzurri!

47′ – L’arbitro cerca di calmare i nervi dei giocatori evitando di ricorrere ai cartellini.

46′ – In avanti inglese e si scaldano gli animi in campo!

44′ – Comoda la trasformazione di Tommaso Allan. Italia che accorcia sul 7-19.

43′ – METAAAAA ITALIA!!! Ottimo avvio di secondo tempo degli azzurri che vanno in meta dopo un’azione tambureggiante da oltre 15 fasi. Di Marco Riccioni la prima meta azzurra! Inghilterra 19 – Italia 5.

41′ – Fallo di Steward. Azzurri che possono risalire il campo.

41′ – Drop di Farrell recuperato da Negri. Si ricomincia.

SECONDO TEMPO

16:49 Il CT Crowley dovrà necessariamente operare delle contromisure in quest’intervallo. A tra poco per la seconda frazione!

16:48 Finito un primo tempo dominato dall’Inghilterra. Abbiamo tenuto testa per 10 minuti, poi dopo la prima meta inglese, l’uscita di capitan Lamaro ed il giallo a Lorenzo Cannone, psicologicamente e fisicamente abbiamo sofferto la voglia di rivincita dei padroni di casa.

FINE PRIMO TEMPO

41′ – In avanti di Farrell, che vanifica un’azione davvero interessante.

40′ – Inghilterra che termina la prima frazione in attacco. Italia asfissiata nei primi 40 minuti.

38′ – Stavolta non va il piazzato di Farrell, che non trasforma la terza meta.

37′ – META INGHILTERRA. Arriva dopo 120 secondi la meta regolare. George finalizza la solita perfetta maul inglese. Inghilterra 19 – Italia 0.

36′ – Annullata la meta! Punita l’ostruzione nei confronti di Zuliani. C’era vantaggio per i padroni di casa, quindi siamo ancora lì.

35′ – META INGHILTERRA. Magia di Malins, che con una finta manda al bar Menoncello e regala un assist al bacio a van Poortliet. Inghilterra 19 – Italia 0.

34′ – Furenti ed incessanti gli attacchi dell’Inghilterra. Padovani è ancora attentissimo a leggere le intenzioni di Farrell, precisissimo con il passaggio piede.

31′ – Fischetti, non il principale uomo deputato ai calci, ci libera dalla pressione inglese quando mancano 5 minuti al rientro in campo di Cannone.

29′ – Una formalità per Farrell trasformare questo piazzato. Inghilterra che vola sul 14-0.

28′ – META INGHILTERRA. Chessum va a segno dopo l’avanzamento di potenza degli inglesi. Inghilterra-Italia 12-0.

27′ – Capuozzo evita la meta sul calcio passaggio, ma in precedenza c’era stato un nuovo fallo sulla rimessa. Cartellino giallo per Lorenzo Cannone. Inghilterra con l’uomo in più per 10 minuti.

26′ – Fioccano i falli azzurri. Arriva il richiamo ufficiale dell’arbitro.

25′ – Fallo guadagnano dalla maul inglese. Farrell calcia in touch per cercare la seconda meta.

24′ – Perdiamo ancora palla dopo il rotolamento di Niccolò Cannone. Stanno diventando troppe le palle regalate agli avversari in fase di costruzione.

23′ – Nulla da fare per Michele Lamaro, che esce tra gli applausi. Entra Manuel Zuliani.

23′ – Colpito in aria Capuozzo. Punizione Italia che può nuovamente avanzare nella metà campo inglese.

22′ – Ancora calcio di punizione guadagnato dall’Inghilterra con la mischia. Padroni di casa che riguadagnano metri.

21′ – Peccato. Abbiamo accarezzato la meta arrivando a tre metri da essa, poi la difesa inglese si è organizzata riuscendo a conquistare il turnover.

19′ – Blitz di Capuozzo che supera due uomini entrando nei 22 avversari. Azzurri che perdono il pallone in avanti, ma c’era un vantaggio. Touch di Allan, siamo a pochi metri dalla linea di meta.

18′ – Brutta tegola. Infortunio per capitan Lamaro, che cerca di stringere i denti per il momento.

17′ – Sfondamento di Negri, che guadagna metri e subisce fallo, consentendo all’Italia di risalire il campo.

16′ – Grande battaglia nel centro del campo con gli azzurri che cercano di alleggerire la grande pressione inglese.

14′ – Trasforma Farrell. Inghilterra 7 – Italia 0.

13′ – META INGHILTERRA. Ed hanno ragione a rinunciare a tre comodi punti, perchè ne producono almeno 5. Touch e maul perfette degli inglesi, che finalizzano con Willis. 5-0 Inghilterra.

12′ – Fallo di Lorenzo Cannone. I padroni di casa decidono di andare in touch e non per i pali da posizione favorevolissima.

11′ – Inglesi che continuano a provare con i passaggi calcio. Allan legge le intenzioni degli avversari ed annulla l’azione.

10′ – Secondo calcio contro la mischia azzurra, che sta subendo la pressione in questa prima fase di match.

9′ – Ancora un in avanti dei padroni di casa. Vantaggio non acquisito per l’Italia, si torna indietro con la terza mischia con introduzione italiana.

7′ – Con personalità gli azzurri escono dai nostri 22 sfruttando la potenza della mischia.

6′ – C’era prima un in avanti inglese, quindi nuova mischia per l’Italia, che dovrà disimpegnarsi al meglio per allontanarsi dalla zona pericolosa.

6′ – Passaggio piede molto interessante di Farrell, per fortuna Padovani riesce ad annullare l’azione nella nostra area di meta.

5′ – Calcio contro la mischia azzurra. Punito Marco Riccioni, che crolla nel confronto con la prima linea avversaria. Dobbiamo difendere.

4′ – Azione dei padroni di casa che non si concretizza a causa di un in avanti. Prima mischia con introduzione azzurra.

3′ -Si lotta sulla linea dei 22 inglesi. Fischetti entra nel raggruppamento in modo falloso. Inghilterra che recupera il pallone.

2′ – Non rotola il cacciatore inglese, vantaggio per l’Italia che non si concretizza. Avanziamo dunque in touch.

1′ – Drop di Tomaso Allan, palla correttamente recuperata dall’Inghilterra.

PRIMO TEMPO

15:59 Squadre che si schierano nelle rispettive metà campo. Ci siamo, forza azzurri!

15:58 E’ tempo di God save the King.

15:56 E’ il momento degli inni nazionali. Si parte con quello di Mameli!

15:54 Inghilterra che cerca il riscatto dopo la bruciante sconfitta interna con la Scozia. I padroni di casa hanno vinto soltanto un match degli ultimi 5 giocati in casa.

15:51 Pubblico delle grandi occasioni ed atmosfera fantastica nel tempio di Twickenham. Ci sono tutti i presupposti per assistere ad un gran pomeriggio di rugby.

15:47 Smaltita l’influenza per Morisi, che sta effettuando il riscaldamento con i compagni. Restano due dunque i cambi del CT Crowley rispetto al match contro la Francia.

15:43 Buon pomeriggio e ben ritrovati nella DIRETTA LIVE scritta dell’attesissimo incontro del Sei Nazioni 2023 tra Inghilterra ed Italia.

Buongiorno e benvenuti nella DIRETTA LIVE testuale di Inghilterra-Italia, match valevole per la seconda giornata del Sei Nazioni 2023. Nel tempio di Twickenham gli azzurri cercheranno conferme dopo la buona prestazione dell’esordio. Vogliosi di riscatto invece i padroni di casa, sorpresi dalla spavalda Scozia nel primo incontro.

Gli uomini guidati da Kieran Crowley scenderanno in campo con due cambi rispetto al 15 ammirato a Roma contro la Francia. Il CT azzurro ha scelto infatti di inserire Edoardo Padovani nel triangolo allargato con Capuozzo e Menoncello, mentre Marco Riccioni tornerà in prima linea con Fischetti e Nicotera. Per il resto solo conferme, con Jake Polledri che tornerà in panchina.

Steve Borthwick ha deciso di ribaltare la squadra che ha subito una cocente delusione sette giorni fa contro i rivali scozzesi.  La novità principale è che in cabina di regia, da mediano d’apertura si sistemerà capitan Owen Farrell, pronto a fare coppia con Jack van Poortvliet, mentre al centro vi sarà la coppia formata da Ollie Lawrence e Henry Slade. Fra gli avanti una modifica, ovvero Lewis Ludlam che si sistemerà da flanker, in terza linea con Jack Willis, ai lati di Alex Dombrandt, che sarà il numero 8.

LE FORMAZIONI DI INGHILTERRA-ITALIA

INGHILTERRA: Steward; Malins, Slade, Lawrence, Hassell-Collins; Farrell (C), Van Poortvliet; Dombrandt, Willis, Ludlam; Chessum, Itoje; Sinckler, George, Genge.A disposizione:Walker, Vunipola, Cole, Isiekwe, Earl, Mitchell, Smith, Arundell

ITALIA: Capuozzo, Padovani, Brex, Morisi, Menoncello, Allan, Varney, Lorenzo Cannone, Lamaro (C), Negri, Ruzza, Niccolò Cannone, Riccioni, Nicotera, Fischetti. A disposizione: Bigi, Zani, Ferrari, Iachizzi, Polledri, Zuliani, Fusco, Bruno.

La sfida tra Inghilterra ed Italia inizierà alle 16.00. Sarà possibile seguire il match in diretta TV su TV8 e SkySport, ed in streaming su SkyGO e NOW. OA Sport vi offrirà la DIRETTA LIVE scritta minuto per minuto dell’evento. Buon divertimento e forza azzurri!

Foto: LaPresse