Seguici su

Artistica

Ginnastica artistica, Fate d’assalto in Coppa del Mondo: Alice D’Amato e Maggio per le stoccate, bentornata Iorio

Pubblicato

il

Alice D'Amato

L’Italia sarà grande protagonista in occasione della prima tappa della Coppa del Mondo 2023 di ginnastica artistica, il circuito riservato alle singole specialità che inizierà nel weekend del 23-26 febbraio a Cottbus (Germania). Il DT Enrico Casella ha infatti chiamato a raccolta quattro nomi di lusso, reduci dall’esordio in Serie A e desiderose di esprimersi ai massimi livelli in campo internazionale. Alcune Fate inizieranno la lunga volata verso gli Europei di aprile e i Mondiali di inizio autunno.

Alice D’Amato insegue il colpaccio dopo il 14.950 offerto sulle parallele asimmetriche a Firenze, Martina Maggio cercherà di illuminare la scena soprattutto all’amata trave dopo lo show proposto nel capoluogo toscano, Elisa Iorio è tornata su tutti gli attrezzi dopo una lunga assenza e riabbraccerà le pedane internazionali, Manila Esposito si rimette in gioco dopo i Mondiali. Le azzurre hanno tutte le carte in regola per togliersi soddisfazioni da podio.

La Gran Bretagna si presenta con due nomi nuovi (Poppy-Grace Stickler e Ruby Evan), la Germania punta sull’eterna Ellie Seitz (Campionessa d’Europa alle parallele, sarà la grande avversaria di Alice come durante l’ultima rassegna continentale). Curiosità sulle giapponesi: Kohane Ushioku al volteggio, Azuki Kokufugata tra staggi e quadrato, Mana Okamura tra parallele e trave, Urara Ashikawa sfiderà Martina sui 10 cm ed è molto quotata al corpo libero. Uno sguardo anche alla completa olandese Tisha Volleman e alla quotata portoghese Filipa Martins.

Giovedì e venerdì spazio alle qualificazioni, che promuoveranno le migliori otto atlete per attrezzo alle finali in programma nel weekend. La tappa della Lausitz Arena precederà poi gli appuntamenti di Doha (Qatar, 3-4 marzo), Baku (Azerbaijan, 11-12 marzo) e Il Cairo (Egitto, 29-30 aprile).

Photo LiveMedia/Filippo Tomasi