Seguici su

Atletica

Atletica, Savona accoglie il rientro di Marcell Jacobs nei 100! In gara anche gli olimpionici Patta e Desalu

Pubblicato

il

L’ombelico del mondo dell’atletica leggera italiana nelle ultime stagioni è stato il meeting di Savona. Nel 2020 i big azzurri si ritrovarono, molti al debutto stagionale, dopo i lunghi mesi del lockdown per iniziare a costruire una spedizione olimpica indimenticabile l’anno successivo, nel 2021 Marcell Jacobs iniziò a lasciare intendere quello che avrebbe voluto fare due mesi dopo a Tokyo, migliorando il record italiano con 9”95. Oggi, a due mesi esatti dal Mondiale di Eugene e a tre dall’Europeo di Monaco, una buona parte delle star azzurre si ritrova sulla pista ligure per ricominciare a sognare.

La stella più brillante è sempre quella di Marcell Jacobs, che torna a gareggiare sui 100 metri all’aperto a quasi 300 giorni dalla magia giapponese e due mesi dopo il titolo mondiale indoor nei 60 piani. Una decina di giorni fa Jacobs era steso sul letto del pronto soccorso di Nairobi, per il secondo ricovero della sua vita a causa di un virus intestinale violentissimo, oggi torna in pista e cercherà di stupire sulla distanza che lo ha visto trionfare a Tokyo.

Non sarà l’unico oro di Tokyo in gara. Savona, infatti, ospiterà il debutto stagionale di Lorenzo Patta, primo frazionista della 4×100 d’oro a Tokyo, che lo scorso anno in Liguria corse in 10”13 e di Fausto Desalu che di recente ha battuto la migliore prestazione italiana dei 150 (15”07) e che sarà protagonista nei 200. Jacobs trova al suo fianco il francese a cui ha sottratto il record europeo dei 100 Jimmy Vicaut, l’ivoriano Arthur Cissé, il francese Mouhamadou Fall, il cingalese Yupun Abeykoon. Gli altri italiani al via, a caccia di risultati convincenti: il 19enne Matteo Melluzzo, Chituru Ali già a 10”28 quest’anno, Giovanni Galbieri, Wanderson Polanco e Antonio Moro.

Interessanti anche i 100 femminili con la sfida azzurra tra Zaynab Dosso, reduce da una bella stagione indoor, Vittoria Fontana, Gloria Hooper, Aurora Berton e Johanelis Herrera. Al via anche la britannica Daryll Neita (finalista a Tokyo), l’olandese Jamile Samuel e la svizzera Salomé Kora. Neita (due bronzi olimpici e due argenti mondiali in staffetta) e Samuel sono attese anche sui 200 dove se la vedranno con le azzurre Dalia Kaddari, al debutto stagionale, con la dominicana Marileidy Paulino argento olimpico dei 400, la britannica Beth Dobbin e la campionessa del mondo di staffetta 4×100 Irene Siragusa. Nei 400 femminili l’atleta più attesa è la britannica Ama Pipi che se la vedrà con l’azzurra Raphaela Lukudo, mentre nei 400 maschili attesa per l’esordio stagionale di Catalin Tecuceanu in preparazione dei suoi 800, ma anche di Brayan Lopez e Lorenzo Benati. Negli 800 femminili fari puntati su Federica Del Buono, Joyce Mattagliano che cercheranno di sfidare la forte polacca Angelika Sarna.

Nei 100 ostacoli l’attesa è per la padrona di casa Luminosa Bogliolo, alla prima uscita stagionale sulla specialità, contro Elisa Di Lazzaro, che proprio su questa pista la impensierì non poco nel 2020. In gara anche l’emergente Elena Carraro e le specialiste Luca Kozak (Ungheria), Reetta Hurske (Finlandia) e Sarah Lavin (Irlanda). Nei 400 ostacoli Ayomide Folorunso, Eleonora Marchiando e Linda Olivieri se la vedranno con l’ucraina argento europeo Anna Ryzhykova. Nei 110 ostacoli sfida a due tra l’azzurro Hassane Fofana e il forte brasiliano Rafael Pereira, nei 400 ostacoli maschili Mario Lambrughi e José Bencosme sfidano l’irlandese Thomas Barr.

E’ un getto del peso con tanta Italia: Zane Weir, quinto ai Giochi e sesto ai Mondiali indoor, inaugura a Savona il suo percorso verso i Mondiali di Eugene, Nick Ponzio vuole dare seguito al gran lancio di Rovereto al rientro in Italia, Leonardo Fabbri, lasciati alle spalle i problemi fisici, vuole ripartire per raggiungere le misure stellari del 2020. In pedana anche Sebastiano Bianchetti, Riccardo Ferrara, il due volte iridato David Storl (Germania), il bosniaco Mesud Pezer e il francese Frederic Dagee.

Nel triplo donne si rinnova la sfida azzurra tra Dariya Derkach e Ottavia Cestonaro ma la favorita è la saltatrice di Dominica, Thea Lafond, terza venerdì nella prima tappa della Diamond League a Doha. Gare dalle 16.30 alle 19 circa.

Foto Lapresse

 

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online