Seguici su

Live Sport

LIVE Dakar 2022, quinta tappa Riyadh-Riyadh in DIRETTA: Danilo Petrucci vince tra le moto! L’Italia torna al successo

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

17.23 Si chiude una lunghissima e storica giornata per la Dakar 2022. L’appuntamento è per domani con il rally raid più famoso ed estenuante al mondo. Un saluto a tutti e grazie per averci seguito!

17.18 QUAD –  Nella notte araba arriva il verdetto del ricalcolo dei quad. Il ricalcolo dei tempi incorona Giroud che ora vanta più di 27 minuti su Copetti, terzo oggi. Cambia radicalmente la classifica generale dopo la quinta tappa

15.15 MOTO – Ufficiale! Danilo Petrucci ha vinto la quinta tappa della Dakar 2022! Penalità per Price per aver oltrepassato i limiti di velocità! L’alfiere di KTM compie un’impresa incredibile dopo il terzo posto di ieri (annullato nel post gara per una sanzione).

15.10 MOTO – Danilo Petrucci potrebbe aver vinto la quinta tappa. Attendiamo conferme, ma Price sarebbe stato sanzionato di 5 minuti! Si tratterebbe del primo storico acuto del centauro di KTM in questo evento.

14.58 MOTO – Gara incredibile oggi per Danilo Petrucci. Il nostro connazionale ha sfiorato il primo acuto in carriera nella competizione raid più famosa ed estenuante al mondo. Ricordiamo che quest’ultimo è un rookie, un dato da tenere sempre in considerazione.

14.15 AUTO – Attesa domani una rivincita da parte di Audi, casa che oggi ha subito un nuovo problema tecnico. Prima Dakar difficile per i tedeschi, mentre Toyota non sembra sbagliare un colpo.

13.49 QUAD – Arrivano degli aggiornamenti per quanto riguarda i quad. All’ultimo check point Giroud vantava un vantaggio di 6’23 su Medeiros, 8’10 su Wiśniewski, 9’52 su Copetti, 11’15 su Andújar e 14’42 su Maksimov.

13.30 QUAD – La giuria sta decidendo come determinare la classifica dei quad. Alexandre Giroud, al 259° chilometro, è il leader della competizione con 8 minuti di margine su Pablo Copetti. Il francese sfida l’americano che è al comando della classifica generale.

13.08 QUAD – La gara è stata neutralizzata per ragioni di sicurezza. Attendiamo nuove news in merito per quanto riguarda la classifica finale per i quad.

12.52 QUAD – Classifica da definire per i quad. Si attendono aggiornamenti per quanto accaduto negli ultimi chilometri. Alexandre Giroud dovrebbe aver vinto.

12.46 CAMION – Vince Karginov nel dominio Kamaz-Master! I primi quattro di questa quinta tappa sono tutti del team russo. Alle spalle di Karginov, con un ritardo di 4’25” c’è Sotnikov. Terzo Shibalov (+6’47”) e quarto Nikolaev (+7’08”).

12.36 QUAD –  Pablo Copetti (Del Amo Motorsports) è atteso al traguardo. Non ci sono aggiornamenti in merito all’americano che alla vigilia di questa tappa era il leader della corsa. Quest’ultimo dovrebbe restare in vetta, ma il condizionale resta d’obbligo.

12.13 CAMION – Km 341, Sotnikov ha decisamente allungato sui suoi inseguitori: 2’36” di vantaggio su Shibalov, 2’37” su Nikolaev e 3’21” su Van Kasteren. Siamo alla parte finale della gara, sinora un dominio Kamaz-Master.

11.55 QUAD – Alexandre Giroud (Yamaha Racing) sfida  Pablo Copetti (Del Amo Motorsports) che nell’ultimo intertempo era segnato ad otto minuti dal transalpino. Tutto resta da definire in una speciale oltremodo interessante.

11.24 QUAD – Tra poco l’arrivo dei quad. Potrebbe cambiare la classifica generale con il Alexandre Giroud (Yamaha Racing) che si appresta per beffare l’americano  Pablo Copetti (Del Amo Motorsports). Seguono aggiornamenti.

11.21 AUTO – Henk Lategan (Toyota) vince tra le auto! Successo per il sudafricano che chiude l’itinerario previsto con 1 minuto e 58 di vantaggio su Sébastien Loeb. Nasser Al-Attiyah (Toyota) gestisce la situazione nella graduatoria generale con 35 minuti di scarto sul francese di Prodrive.

11.15 CAMION – Sotnikov non molla e guadagna più di un minuto su Karginov, salendo in seconda posizione. Nel dominio Kamaz-Master, abbiamo dunque, in ordine, Karginov, Sotnikov (+56″), Shibalov (+3’39”) e Nikolaev (+4’07”).

11.04 AUTO – Loeb è al comando! Non abbiamo notizie per quanto riguarda Lategan che per il secondo giorno consecutivo potrebbe inchinarsi ai rivali. Aspettiamo ancora qualche minuto prima di una classifica definitiva.

10.44 AUTO – Loeb è uno dei primi ad arrivare alla meta prevista. L’alfiere di Prodrive sta guadagnando terreno sui rivali, mentre non conosciamo il passaggio di Lategan ai 341° chilometro. Il sudafricano di Toyota ha letteralmente dominato la prova quest’oggi.

10.42 CAMION – Km 199, circa metà gara, e Karginov allunga: primo davanti a Loprais (+1’45”) e Sotnikov (+2’04”). Distacchi importanti guadagnati da Karginov, ma mancano ancora tanti chilometri e tutto può succedere.

10.32 QUAD – Classifica invariata per quanto riguarda i quad con francese Alexandre Giroud (Yamaha Racing) che resta leader con sei minuti di vantaggio sul brasiliano brasiliano Marcelo Medeiro (Team Marcelo Medeiros). I protagonisti sono attesi al 259° chilometro.

10.30 MOTO – Toby Price fa sua la quinta tappa con il tempo di 3:19.32 con 4:14 sul nostro Danilo Petrucci e 4:16 su Ross Branch. Sam Sunderland mantiene la vetta della generale con 2:29 su Matthias Walkner e 5:59 su Adrien Van Beveren

10.07 MOTO – Al km 311 succede di tutto! Crolla Daniel Sanders che ora è 15° a 12:41. Scivola anche Kevin Benavides che, dal secondo posto, diventa nono a quasi 10 minuti. Al comando ora troviamo Toby Price con 2:04 su Danilo Petrucci e 3:01 su Cornejo Florimo

10.05 CAMION – Arrivati al check point del km 159, in testa c’è Dmitry Sotnikov; secondo posto per il compagno di squadra (Kamaz – Master) Karginov, ma di fatto le due vetture sono una di fianco all’altra, senza distacco nei tempi. Terzo, a 55″, Van Kasteren (Petronas Team De Rooy Iveco).

10.00 QUAD – Passaggio in testa dopo 190 chilometri per Alexandre Giroud (Yamaha Racing) che ha la possibilità di diventare leader della classifica generale sull’americano Pablo Copetti (Del Amo Motorsports). Il transalpino dovrebbe recuperare altri due minuti al rivale che sta rimontando sul rivale.

9.56 AUTO – Un problema all’ammortizzatore ha tolto dai giochi quest’oggi l’Audi di Sainz, mentre al comando della classifica generale dopo 300 chilometri resta la Toyota di Lategan, pronto a rifarsi dopo la sfortunata tappa di ieri. Secondo posto per l’argentino Lucio Alvares (Overdrive Toyota) davanti al francese Mathieu Serradori (SRT Racing), rispettivamente a +1.36 e 2.01.

09.30 AUTO – Il problema di Carlos Sainz sembra risolto, ma ora Stéphane Perterhansel è fermo dopo 201 km, anche se per il momento resta un mistero il motivo…

09.15 AUTO – Henk Lategan ha approfittato della sosta di Stéphane Peterhansel (per aiutare Carlos Sainz) per riprendere il comando dopo 198 km, ma solo per un secondo davanti a Mattias Ekstrom. Matthieu Serradori, al volante della sua Century, sta facendo una bella prestazione, risalendo fino al terzo posto, a tre minuti dall’attuale leader di tappa.

09.00 AUTO – Sainz fermo! Carlos Sainz si è fermato dopo 201 km per quasi mezz’ora. Per il momento non ci sono informazioni sui motivi di questo lungo stop.

08.45 CAMION – Dopo essere rimasto bloccato nel fango ieri per quasi 1 ora e 30 minuti, Andrey Karginov è in testa al primo check point della speciale odierna. Il pilota di Kamaz ha un vantaggio di soli cinque secondi sul compagno di squadra Dmitry Sotnikov. Il tre volte vincitore della categoria quad alla Dakar, Ignacio Casale, ora al volante di un Tatra, occupa provvisoriamente il terzo posto, a soli 17” da Karginov. Quarto Aleš Loprais, a 18” dal russo, ma davanti agli altri due Kamaz di Anton Shibalov ed Eduard Nikolaev.

08.30 AUTO – Dopo il km 159 km, Stéphane Peterhansel ha preso il comando su Henk Lategan per 26 secondi. Mattias Ekstrom completa la top 3 provvisoria anche al volante di un’Audi RS Q e-tron, staccato di poco più di un minuto. Orlando Terranova ha piazzato al quarto posto il primo Prodrive della classifica, a poco più di due minuti. La situazione è più complicata per Nasser Al-Attiyah, che ora ha perso più di 7′. Tuttavia, il qatariota può stare tranquillo perché non ha perso nulla da Sébastien Loeb che è esattamente con lo stesso ritardo rispetto all’attuale leader di tappa!

08.15 QUAD – Essendo stato il primo a partire, Manuel Andújar ha mantenuto il comando al primo intermedio posto dopo poco più di 80 km. Alexandre Giroud è 1′ dietro, mentre Copetti e Maksimov sono 3° e 4° a 2 minuti dal leader, attualmente in lotta per il podio della speciale di giornata.

08.00 AUTO – La quarta speciale è stata poco riposante per Nani Roma ed il suo copilota Alex Haro. Dopo aver fatto ribaltare la macchina ed aver dovuto riparare una ruota, alla fine hanno raggiunto il bivacco sulla strada. Durante la notte, i meccanici BRX hanno lavorato alacremente per riparare l’Hunter T1+. Questa mattina Roma è riuscito a risalire al volante della sua vettura: è stata anche una buona corsa, perché lo spagnolo ha messo la sua Prodrive al nono posto al primo check point, a soli 2′ dall’attuale leader di tappa!

07.45 MOTO – Kevin Benavides va in testa: ora che Price è in gara, la situazione inizia a cambiare. Prima del CP2 dopo 80 km, Sanders ha perso la testa della tappa a vantaggio di Kevin Benavides per 9 secondi. Howes, Klein, Price, Cornejo, Branch e Brabec sono ancora a meno di un minuto dall’attuale capolista. La giornata si preannuncia emozionante!

07.25 AUTO – Dopo 81 km, Carlos Sainz ha preceduto Sébastien Loeb di soli nove secondi. Nasser Al-Attiyah è pronto a balzare sul podio, a poco più di un minuto dai suoi rivali. Yasir Seaidan, in testa al primo check point, sembra essersi perso dopo 69 km: il saudita comincia a perdere tempo prezioso.

07.20 MOTO – Quasi tutti i big hanno percorso 41 km ed i corridori che erano tra il 15° e il 20° posto al via hanno preso il comando. Sanders attualmente conduce davanti a Kevin Benavides, Howes, Klein e Branch. Non sono però ancora stati registrati i tempi di Toby Price e dei due corridori Hero, partiti dopo i primi 30 alla partenza.

07.15 Il qatariota Nasser Al-Attiyah (Toyota) è pronto a confermarsi in vetta alle auto, mentre il russo Eduard Nikolaev proverà a ricucire il gap nei camion contro il teammate e connazionale Dmitry Sotnikov. Pablo Copetti (Del Amo Motorsports) detta il ritmo tra i quad con l’obiettivo di allungare dopo aver gestito nella giornata di ieri.

07.10 La battaglia è aperta, soprattutto tra le moto. Danilo Petrucci, sanzionato ieri nel post gara dopo uno strepitoso terzo posto, cerca conferme in una sfida ha tutte le caratteristiche per cambiare la graduatoria generale. Al comando c’è il britannico Sam Sunderland (GasGas) con 3 minuti di vantaggio sull’austriaco Matthias Walkner (KTM) e 4’54” sul francese Adrien Van Beveren (Yamaha).

07.05 Auto, moto, quad e camion affronteranno oggi la prima delle due tappe ‘ad anello’ che si svolgeranno nei pressi della Riyadh. Oggi si correrà nel lato est della città, domani si proseguirà dal lato opposto. Sono 364 i chilometri cronometrati previsti quest’oggi, le dune saranno presenti nel finale e potrebbero rivelarsi determinanti.

07.00 Buongiorno a tutti amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della quinta tappa della Dakar 2022, il più importante ed estenuante rally raid al mondo. La lotta per il primato entra nel vivo nella capitale dell’Arabia Saudita, snodo importantissimo che segnerà la metà di questa speciale competizione.

Cronaca moto quarta tappa – Cronaca auto quarta tappaCronaca camion quarta tappaCronaca quad quarta tappa

Buongiorno a tutti amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della quinta tappa della Dakar 2022, il più importante ed estenuante rally raid al mondo. La lotta per il primato entra nel vivo nella capitale dell’Arabia Saudita, snodo importantissimo che segnerà la metà di questa speciale competizione.

Auto, moto, quad e camion affronteranno oggi la prima delle due tappe ‘ad anello’ che si svolgeranno nei pressi della Riyadh. Oggi si correrà nel lato est della città, domani si proseguirà dal lato opposto. Sono 364 i chilometri cronometrati previsti quest’oggi, le dune saranno presenti nel finale e potrebbero rivelarsi determinanti.

La battaglia è aperta, soprattutto tra le moto. Danilo Petrucci, sanzionato ieri nel post gara dopo uno strepitoso terzo posto, cerca conferme in una sfida ha tutte le caratteristiche per cambiare la graduatoria generale. Al comando c’è il britannico Sam Sunderland (GasGas) con 3 minuti di vantaggio sull’austriaco Matthias Walkner (KTM) e 4’54” sul francese Adrien Van Beveren (Yamaha).

Dakar 2022, Danilo Petrucci penalizzato! Perde il 3° posto di tappa: cosa è successo

Il qatariota Nasser Al-Attiyah (Toyota) è pronto a confermarsi in vetta alle auto, mentre il russo Eduard Nikolaev proverà a ricucire il gap nei camion contro il teammate e connazionale Dmitry Sotnikov. Pablo Copetti (Del Amo Motorsports) detta il ritmo tra i quad con l’obiettivo di allungare dopo aver gestito nella giornata di ieri.

Appuntamento a partire dalle 7.30 per una nuova sfida della Dakar 2022! Buon divertimento!

Foto: LiveMedia/Florent Gooden

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online