Ciclocross, Lucinda Brand trionfa in Coppa del Mondo a Fayetteville

Lucinda Brand vince la tappa di Coppa del Mondo di Fayetteville, secondo appuntamento della stagione dopo la gara di soli tre giorni fa a Waterloo. Grandissima prestazione da parte della Campionessa del Mondo, esaltata dalle difficilissime condizioni affrontate oggi, complicate dalla pioggia, dal fango e dal vento. Secondo gradino del podio per un’altra olandese, Denise Betsema. Alle sue spalle la campionessa nazionale americana Clara Honsinger. Solo quarta Marianne Vos, dopo essersi imposta nella prima gara.

La gara sul suolo americano presentava un circuito di 3,1 chilometri durissimi con discese molto tecniche, lunghi tratti di salita e una scalata di 34 gradini, una delle più lunghe della Coppa del Mondo. Le atlete torneranno a Fayetteville a gennaio, quando sul tracciato affrontato oggi, verranno corsi i Mondiali di specialità.

Dopo una partenza difficile, Lucinda Brand è riuscita a riportarsi sul gruppo di testa nel secondo dei sei giri della corsa. Si forma quindi un quartetto composto dalla Campionessa del Mondo, Marianne Vos, Denise Betsema e l’ungherese Kata Blanka Vas, leader di coppa per le under 23. La situazione cambia rapidamente nel terzo giro, dove Vos e Brand fanno la differenza sulle altre, iniziando un duello che durerà fino all’ultimo giro.

Nonostante una caduta ed un secondo errore nel quarto giro, Brand riesce a riportarsi su Vos dopo quasi 10 minuti di inseguimento. Il testa a testa dura fino alla caduta di Marianne Vos in discesa nell’ultimo giro che permette a Brand di finire da sola la sua cavalcata trionfale e che precluderà a Vos di finire sul podio, superata anche da Betsema e Honsinger. Buona prestazione di squadra per le italiane, con ben quattro azzurre piazzate nelle prime 20. Brand diventa così anche leader di coppa dopo due gare (70 punti), davanti proprio a Vos (62) e Betsema (55).

ORDINE D’ARRIVO 

  1. Lucinda Brand (Baloise Trek Lions) 51:45
  2. Denise Betsema (Pauwels-Sauzen Bingoal) +9”
  3. Clara Honsinger (Cannondale/Cyclocrossworld) +16”
  4. Marianne Vos (Jumbo Visma) +25”
  5. Puck Pieterse (Alpecin-Fenix) +28”
  6. Kata Blanka Vas (Team SDWork) +29”
  7. Magdalie Rochette (Specialized / Feedback Sports) +49”
  8. Annemarie Worst (777) +1’22”
  9. Yara Kastelijn (IKO-Crelan) +1’35”
  10. Katerina Nash (Clif Pro Team) +1’46”

15. Gaia Realini (Selle Italia – Guerciotti) +2’42”
16. Silvia Persico (Valcar – Travel & Service) +2’58”
19. Alice Maria Arzuffi (Valcar – Travel & Service) +3’04”
20. Eva Lechner (Trinx Factory Team)

Foto: LiveMedia/DPPI/Fabien Boukla

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Ginnastica artistica, Giorgia Villa torna in gara dopo l’infortunio! L’azzurra rientrerà al Memorial Gander

Ciclismo, tutti i ritirati nel 2021: chi ha cessato l’attività? Spiccano Fabio Aru e André Greipel