Vuelta a España 2021, il borsino dei favoriti dell’ultima tappa: Roglic può chiudere in bellezza conquistando la crono finale

La Vuelta a España 2021 si conclude oggi con una cronometro di 33,8 chilometri che da Padron va a Santiago de Compostela. Si tratta di una prova contro il tempo molto dura, la quale ha pochissimi tratti pianeggianti. Aggiungendo alla considerazione di cui sopra il fatto che siamo al termine di tre settimane di gara, la crono odierna potrebbe rivelarsi più favorevole agli uomini di classifica che non agli specialisti puri.

Ad ogni modo, il grandissimo favorito di giornata non può che essere la maglia roja Primoz Roglic.
Lo sloveno, un mese fa, su un tracciato che, dal punto di vista prettamente altimetrico, assomigliava un po’ a quello odierno, ha dominato la prova olimpica di specialità. Stante il fatto, inoltre, che non ha neanche una concorrenza particolarmente agguerrita, questa cronometro può davvero perderla solo lui.

Tra gli altri corridori, un ragazzo che potrebbe sorprendere è la maglia bianca Gino Maeder.
L’elvetico, ai tempi degli juniores, era uno dei migliori specialisti della categoria. Negli anni il portacolori della Bahrain Victorious ha un po’ tralasciato la disciplina, ma con la condizione di cui gode al momento, non sarebbe sorprendente vederlo arrivare tra i primissimi in una cronometro che presenta un tracciato perfetto per lui.

I FAVORITI DELLA CRONOMETRO FINALE DELLA VUELTA 2021

***** Primoz Roglic
**** Gino Maeder, Jan Tratnik
*** Ion Izagirre, Jack Haig, Adam Yates, Lawson Craddock, Enric Mas
** Steven Kruijswijk, Damiano Caruso, Felix Grossschartner, Josef Cerny, Thomas Scully, Nelson Oliveira, Chad Haga
* Koen Bouwman, Jay Vine, Gorka Izagirre, Magnus Cort Nielsen, Wout Poels, Pavel Sivakov, Tom Pidcock, Florian Vermeersch, Thymen Arensman, Michael Storer, David de la Cruz, Quinn Simmons

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Sitting volley, Paralimpiadi Tokyo: agli USA il torneo femminile, Cina battuta 3-1

Europei volley: l’Italia a caccia di conferme contro il Montenegro