Vuelta a España 2021, il borsino dei favoriti della diciannovesima tappa: la partenza in salita favorisce chi vuole andare in fuga

E’ in programma, oggi, la terzultima frazione della Vuelta a España 2021, la Tapia-Monforte de Lemos. Si tratta di una tappa dal tracciato molto particolare dato che il finale è semplice, ma la prima parte prevede le scalate di ben tre GPM. Le salite in questione, peraltro, non sono certamente dure, ma sono molto lunghe e, dunque, i velocisti puri si vedranno costretti a perdere contatto per, poi, rientrare successivamente in gruppo.

Sulla carta, dunque, si tratta di una tappa adatta soprattutto a quei corridori veloci che si difendono in salita, come Matteo Trentin, Magnus Cort Nielsen e Michael Matthews. Essi, però, dovranno decidere se andare in fuga o se rimanere in gruppo e far lavorare la squadra. La prima strategia, ad ogni modo, sembra quella più conveniente, dato che ai sodalizi degli sprinter puri, dopo i tre GPM, servirà molto tempo per riuscire a riorganizzarsi.

In fuga, inoltre, potremmo trovare diversi corridori capaci, nel caso, di anticipare la volata con un’azione solitaria. Atleti forti sul passo come Quinn Simmons e Kevin Geniets, ad esempio, potrebbero provarci nella tappa odierna, piuttosto che in quella di domani, la quale è decisamente più dura. Ovviamente non va esclusa del tutto l’ipotesi volata di gruppo, ma le chance di vedere un arrivo a ranghi compatti sono piuttosto basse.

I FAVORITI DELLA DICIANNOVESIMA TAPPA DELLA VUELTA 2021

***** Matteo Trentin
**** Michael Matthews, Magnus Cort Nielsen
*** Fabio Jakobsen, Alberto Dainese, Arnaud Demare
** Clément Venturini, Jordi Meeus, Jon Aberasturi, Piet Allegaert, Florian Sénéchal
* Stan Dewulf, Alexander Krieger, Edward Planckaert, Jan Tratnik, Martin Laas, Fernando Barcelo, Andrea Bagioli, Zdenek Stybar, Tom Pidcock, Kevin Geniets, Andreas Kron, Maxim Van Gils, Florian Vermeersch, Robert Stannard, Luka Mezgec, Dimitri Claeys, Quinn Simmons, Ryan Gibbons, Jetse Bol

Foto: UAETeamEmirates/Fizza

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Tiro a segno, Jacopo Cappelli 14° nelle qualificazioni della carabina 3 posizioni 50 metri SH1-R7 maschile

US Open 2021, i risultati del 2 settembre: Seppi infinito, avanzano Berrettini e Sinner. Comodi Djokovic e Zverev