Moto2, GP San Marino 2021: Raul Fernandez a Misano lancia la sfida definitiva a Remy Gardner

Se non siamo all’ultima occasione per riaprire definitivamente il Mondiale Moto2 2021, poco ci manca. Questo potrebbe essere il riassunto più calzante per il fine settimana del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, quattordicesimo e quintultimo appuntamento della stagione nella classe mediana.

Dopo lo splendido successo di Raul Fernandez ad Aragon, la classifica generale parla chiaro. Lo spagnolo è salito a quota 212 punti, contro i 251 del suo compagno di scuderia in Red Bull KTM Ajo, Remy Gardner. 39 punti di distacco sono un saldo notevole da recuperare per il giovane talento iberico, ma la sua voglia di non mollare, nonostante stiamo parlando di un rookie, è davvero incredibile.

Un anno che lo doveva vedere come apprendista in questa nuova categoria e, sostanzialmente, “guardaspalle” del suo vicino di box australiano, lo ha proposto con la bellezza di cinque successi, due secondi ed un terzo posto. Un ruolino di marcia letteralmente straordinario, che permette al classe 2000 nativo di Madrid di essere ancora in lizza per il successo finale. La prima gara di Misano (ricordiamo che il secondo appuntamento lo vivremo nel weekend del 24 ottobre) sarà forse l’ultima grande chance per Raul Fernandez per riaprire definitivamente i conti a livello di corsa al titolo.

Nel suo caso l’obiettivo è semplice: vincere. Ma, come lo spagnolo sa perfettamente, non basterà. Dovrà avere anche una generosa mano da Remy Gardner, oppure confidare che qualche avversario si inserisca nella lotta al vertice. Nel corso di questa annata si può dire che si sia trattato di un evento che si è manifestato in ben poche occasioni. Ad inizio anno ci ha provato Sam Lowes, nel cuore della stagione Marco Bezzecchi, ora si rischia il derby interno al team Red Bull KTM Ajo.

Gli italiani proveranno a brillare nella gara di casa. Assieme al padrone di casa del team Sky Racing VR46, attenzione anche a Fabio Di Giannantonio. Due piloti che vogliono rifarsi dopo le recenti delusioni e che, come visto, potrebbero essere l’ago della bilancia per il Campionato. Sarà davvero così? Il fine settimana di Misano ci aiuterà a delineare la situazione in Moto2, su questo non c’è alcun dubbio, in un senso o nell’altro.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Baseball, Andrea Marcon: “Mike Piazza sempre più coinvolto nel progetto”

Ciclismo, Fabio Aru: “Voglio un futuro che mi consenta di stare di più a casa”