Alessandro Michieletto verso Italia-Serbia: “Non vogliamo fermarci, dobbiamo prepararci a una battaglia”

Alessandro Michieletto sta regalando perle di assoluto talento agli Europei 2021 di volley maschile e ha contribuito in maniera determinante alla bellissima cavalcata dell’Italia. La nostra Nazionale ha infilato sette vittorie consecutive e si è qualificata per le semifinali: domani (sabato 18 settembre, ore 21.00) gli azzurri scenderanno in campo a Katowice (Polonia) per fronteggiare la Serbia. Lo schiacciatore ha sciorinato grandi numeri e si è distinto per la brillantezza offerta in attacco e per la qualità in fase difensiva, ora il giovane attaccante avrà il compito di fare la differenza contro i Campioni d’Europa in carica.

Alessandro Michieletto ha analizzato il momento attraverso i canali federali: “L’adrenalina che ci ha dato la partita di mercoledì la stiamo ancora sentendo. Siamo naturalmente felici e orgogliosi di quello che abbiamo fatto, ma non vogliamo fermarci qui. Abbiamo ancora due partite fondamentali da giocare con questo che è davvero un gruppo fantastico; vogliamo chiudere nel migliore dei modi questo nostro primo cammino assieme. Contro la Germania abbiamo giocato davvero una grandissima partita, eravamo carichi e concentrati; abbiamo giocato una grandissima partita e non abbiamo mai dato loro la possibilità di metterci in difficoltà riuscendo a limitarli al servizio grazie a una nostra buona ricezione. In sostanza non gli abbiamo mai dato la possibilità di reagire ai nostri colpi; questo per noi è stato molto importante ed è stata la chiave di volta per vincere la partita”.

Il martello ha poi proseguito: “Ora affronteremo squadre altrettanto forti e altrettanto rodate, quindi dobbiamo prepararci a delle vere e proprie battaglie. Quella di sabato sarà una gara difficilissima contro una squadra che da anni è ai vertici della pallavolo mondiale, quindi sarà necessario giocare la nostra miglior pallavolo, ma allo stesso tempo ci dobbiamo divertire perché sarà bello poter vivere delle emozioni così intense. Dovremo uscire dal campo consapevoli di aver dato il massimo. Vedremo poi cosa succederà e quale sarà il risultato finale”.

Foto: CEV

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Canoa velocità, Mondiali Copenaghen 2021: Nicolae Craciun e Daniele Santini in Finale A nel C2 500. Bene la paracanoa azzurra

Tennis, Mutua Madrid Open resta nella capitale spagnola fino al 2030