Simone Giannelli verso Italia-Serbia: “Sfida avvincente, fiduciosi dei nostri mezzi. Rispettiamo l’avversario, ma…”

L’Italia si sta preparando per affrontare la Serbia nella semifinale degli Europei 2021 di volley maschile. La nostra Nazionale scenderà in campo sabato 18 settembre (ore 21.00) per fronteggiare i Campioni d’Europa in una battaglia da dentro o fuori e che vale la qualificazione all’atto conclusivo contro la vincente di Polonia-Slovenia. Gli azzurri, reduci da sette vittorie consecutive, vogliono continuare a sognare in grande e cercheranno il colpaccio contro la corazzata guidata da coach Boban Kovac. I ragazzi del CT Fefé De Giorgi dovranno essere perfetti se vorranno firmare la magia a Katowice (Polonia).

Simone Giannelli si sta distinguendo durante questa rassegna continentale, non soltanto per le sue eccelse qualità da palleggiatore ma anche per come sta interpretando il ruolo di capitano. Il regista ha presentato la sfida di domani attraverso i canali federali: Siamo arrivati a questo Europeo con l’obiettivo di giocare una buona pallavolo iniziando un percorso nuovo e non pensando a quello che è stato il passato; abbiamo sempre dato tutto, facendo del nostro meglio e, gara dopo gara, siamo arrivati fin qui. Stiamo facendo bene e il modo in cui ci siamo espressi fino a ora ci dà fiducia anche per le prossime partite”.

Il palleggiatore ha proseguito: “È chiaro però che sabato andiamo ad affrontare la Serbia che è un’ottima avversaria, composta di grandi talenti e che ha grande esperienza internazionale. Per noi quella di sabato rappresenterà un’altra sfida avvincente; ripeto però, abbiamo fiducia nei nostri mezzi e allo stesso tempo grande rispetto dei nostri avversari, ma arrivati a questo punto faremo del nostro meglio per ottenere il miglior risultato possibile consapevoli dei nostri mezzi e delle nostre chance”.

Foto: CEV

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Pattinaggio artistico: questa notte l’esordio stagionale di Alexandra Trusova

Scherma, il ritorno di Stefano Cerioni: “Scommetto su Arianna Errigo. Da fuori ho individuato dei difetti da correggere”