Rally Belgio 2021: Neuville chiamato a vincere nell’appuntamento di casa, Ogier può avvicinare il titolo

Aumenta l’attesa per la prima storica edizione del Rally di Ypres valevole per il Mondiale WRC, in programma questo fine settimana da venerdì 13 a domenica 15 agosto sulle insidiose strade delle Fiandre. La gara belga si preannuncia estremamente impegnativa ed interessante per tutti gli equipaggi impegnati, anche alla luce di un meteo solitamente variabile che potrebbe rendere il percorso ancor più selettivo.

Saranno 20 le prove speciali complessive da affrontare, per un totale di 295 km competitivi a cui si aggiungeranno oltre 650 km di trasferimento nell’arco dei tre giorni di gara. L’evento si può dividere teoricamente in due parti distinte: venerdì e sabato il percorso si snoda in un raggio di circa 30 km dalla città di Ypres (nord-ovest del Belgio), mentre domenica la carovana si sposterà verso est per quattro speciali intorno e all’interno del circuito di Spa-Francorchamps.

Thierry Neuville, uomo di classifica per Hyundai in questo Mondiale, sarà particolarmente motivato e stimolato dall’appuntamento di casa per provare a vincere e accorciare le distanze nei confronti del leader iridato Sebastien Ogier. Il francese della Toyota, quando mancano 5 round al termine della stagione, ambisce ad un solido piazzamento nella top3 per gestire al meglio il suo vantaggio di 37 punti sul compagno di squadra britannico Elfyn Evans e di 52 su Neuville.

Ormai tagliati fuori dalla corsa per il titolo ma chiamati ad un ruolo cruciale per aiutare le rispettive case in entrambi i campionati, fanno parte del novero dei favoriti anche il giovane finlandese della Toyota Kalle Rovanpera (vincitore dell’ultimo Rally in Estonia) e l’estone della Hyundai Ott Tanak (campione del mondo 2019). Obiettivo top5 in casa Ford per gli equipaggi di Gus Greensmith e Teemu Suninen.

Foto: LiveMedia/DPPI/Nikos Katikis

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Giro di Danimarca 2021, Mads Pedersen beffa Nizzolo e Groenewegen a Sønderborg

F1, Max Verstappen: “Non vedo quella con Hamilton come una rivalità. Guardo solo a me stesso”