Gianmarco Tamberi ed Eseosa Desalu, debutto da Campioni Olimpici a Losanna. Show in Diamond League con 5 azzurri

Gianmarco Tamberi ed Eseosa Desalu sono pronti per fare il loro debutto da Campioni Olimpici. Dopo gli spettacolari trionfi di Tokyo 2020, rispettivamente nel salto in alto e con la 4×100, i due azzurri saranno protagonisti a Losanna (Svizzera), dove tra mercoledì 25 e giovedì 26 agosto andrà in scena la decima tappa della Diamond League, il massimo circuito internazionale di atletica leggera.

Tamberi si cimenterà nel City Event di domani sera (ore 18.00) e cercherà di strabiliare ancora una volta, dando vita a un nuovo duello col qatarino Mutaz Barshim, con cui ha condiviso il gradino più alto del podio a cinque cerchi. Il marchigiano saltò 2.37 nella capitale giapponese come il suo amico-rivale e insieme decisero di accordarsi per non spareggiare. In terra elvetica avrà luogo un nuovo rovente testa a testa, sarà presente anche il bielorusso Maksim Nedasekau (terzo ai Giochi) e vedremo all’opera anche i russi Ilya Ivanyuk (2.37 in stagione) e Mikhail Akimenko, senza dimenticarsi dell’ucraino Andriy Protsenko e del nostro Marco Fassinotti (quest’anno 2.26 per vincere il tricolore).

Desalu, invece, sarà impegnato sui 200 metri all’interno del meeting vero e proprio di giovedì (ore 21.35). Il velocista, protagonista della memorabile terza frazione in curva con cui lanciò Filippo Tortu verso l’impresa olimpica, sarà così impegnato sulla sua distanza prediletta e punterà quantomeno a migliorare il primato stagionale (20.29 nella batteria dei Giochi). Il 27enne proverà ad avvicinare il suo personale (20.13 agli Europei 2018, secondo crono di sempre per un italiano alle spalle di Pietro Mennea). Gli avversari sono di lusso, spiccano in particolar modo gli statunitensi Kenny Bednarek (secondo alle Olimpiadi con 19.68) e Fred Kerley (secondo sui 100 ai Giochi alle spalle del nostro Marcell Jacobs), oltre al canadese Aaron Brown e al bahamense Steven Gardiner, Campione Olimpico e del Mondo dei 400 metri.

Al meeting Athletissima troverà spazio anche Zane Weir nel getto del peso: dopo il quinto posto alle Olimpiadi, condito dal personale di 21.41, l’italo-sudafricano proverà a emergere giovedì (ore 21.25) in un cast davvero da brividi, dove ci saranno i quattro giganti che lo hanno preceduto a Tokyo: gli statunitensi Ryan Crouser e Joe Kovacs, il neozelandese Tom Walsh, il brasiliano Darlan Romani. Gaia Sabbatini è ormai considerata a pieno merito un’atleta di vertice e correrà i 1500 metri: dopo aver sfiorato la finale olimpica e dopo il decimo posto di Eugene (4:04.55), l’abruzzese sarà in pista alle 20.30 di giovedì contro avversarie quotate come l’etiope Freweyni Gebreezibeher e l’australiana Linden Hall (quarta e sesta a Tokyo).

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

F1, il punto sul mercato 2022. Dieci volanti già assegnati ufficialmente, come cambieranno gli altri dieci?

Mountain bike, Mondiali 2021: i convocati dell’Italia ai raggi X. Presenti Kerschbaumer, Lechner, Farina e Widmann