Wimbledon 2021, Matteo Berrettini: “Djokovic è forse l’unico che poteva battermi. A Tokyo l’obiettivo è una medaglia”

Matteo Berrettini si conferma leader attuale del tennis italiano e porta a casa un risultato storico, vincendo 11 partite consecutive sull’erba e raggiungendo la finale di Wimbledon 2021 prima di cedere il passo in quattro set ad un imbattibile Novak Djokovic.

“Sono state due settimane sull’erba davvero specialiHo vinto il torneo del Queen’s contro ogni mia più rosea previsione. Poi ho raggiunto la finale di Wimbledon, un qualcosa che, come detto dopo la vittoria in semifinale, il solo sognare di arrivare fin qui sarebbe stato fin troppo”, ha detto il romano ieri in conferenza stampa dopo il match con il serbo.

“Ovviamente adesso sono deluso e arrabbiato perché ho perso e perché sono convinto di non aver giocato il mio migliore tennis, anche perché dall’altra parte della rete c’era un giocatore come Novak; ecco perché è uno dei migliori di sempreCosa mi è mancato oggi? Entrare meglio nello scambio, soprattutto da fondocampo. Comunque per me sono state due settimane incredibili a che mi lasciano la consapevolezza che questo titolo lo posso vincere. Quello che farò nelle prossime settimane, mesi e anni mi è molto chiaro: lavorare per sollevare quel trofeo”, ha proseguito il finalista dei Championships.

“Sono entrato in campo sapendo che le sue armi disinnescano le mie. Lui è l’unico giocatore che probabilmente poteva battermi, l’unico che poteva mettermi in difficoltà sull’erba, mi sentivo molto bene ed emotivamente non è facile da gestire. Su questo aspetto sono sicuro che l’esperienza mi aiuterà. Col mio team ci siamo detti che siamo sulla strada giusta e concordo su questo“, ha spiegato il 25enne azzurro.

Un ultimo commento sulle imminenti Olimpiadi, dove non nasconde di ambire al podio: “Vado a Tokyo perché credo di poter vincere una medaglia, è di sicuro un obiettivo. La cosa più importante è guardare avanti, adesso ci saranno giorni impegnativi dal punto di vista burocratico, prenderò qualche giorno off per recuperare e poi partirò per il Giappone, sperando che questa che arriva sia la prima e ultima Olimpiade da vivere così”.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Matteo Berrettini Wimbledon 2021

ultimo aggiornamento: 12-07-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

British Open 2021, tutti gli italiani in gara. Guido Migliozzi e Francesco Molinari suonano la carica

ATP Bastad 2021, Thomas Fabbiano manca l’accesso al main draw