Paratriathlon, salgono a 5 i pass per le Paralimpiadi dell’Italia: sarà in gara anche Pier Alberto Buccoliero

World Triathlon, la Federazione internazionale del triathlon, ha assegnato il quinto pass complessivo, il secondo nella categoria PTWC maschile, all’Italia, dopo le rinunce di Gran Bretagna e Tunisia. La carta paralimpica è stata poi data dalla FITRI a Pier Alberto Buccoliero (Firenze Triathlon).

Le dichiarazioni di Riccardo Giubilei, presidente della Federazione Italiana Triathlon: “In queste ultime ore ho avuto modo di interloquire con il presidente del CIP Luca Pancalli in relazione alla comunicazione arrivata venerdì scorso in Federazione riguardo l’attribuzione di un ulteriore pass paralimpico. Ascoltato il consiglio federale, ho deciso di accettare la slot per Tokyo 2020 per offrire all’Italia del triathlon e alla federazione un’ulteriore opportunità per essere rappresentata su un traguardo prestigioso come le Paralimpiadi e dando questa importante possibilità a Buccoliero, che con noi ha compiuto un percorso lungo cinque anni ma che non gli ha garantito la qualifica diretta. La Squadra Italia composta da atleti e paratriatleti diventa ancora più grande e di questo siamo contenti, voglio ringraziare il consiglio federale, che mi ha accompagnato in questa decisione, e fare un sentito in bocca al lupo a Pier Alberto, che si aggiunge ad una Nazionale motivata e pronta a rappresentare al meglio i nostri colori a Tokyo”.

Così Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico: “Non posso che esprimere soddisfazione per l’ennesimo pass conquistato dalla Nazionale italiana di paratriathlon, che porta a cinque il numero degli atleti che prenderanno parte alla Paralimpiade di Tokyo. È la testimonianza di un movimento in grande crescita che vuole affrontare le prossime sfide con ambizione e determinazione. Complimenti al presidente Giubilei e a tutta Federazione Italiana Triathlon per l’ottimo risultato raggiunto e un grande in bocca al lupo a questa squadra che, sono sicuro, farà di tutto per regalare al nostro Paese gioie e soddisfazioni“.

QUALIFICATI PARATRIATHLON ITALIA PARALIMPIADI TOKYO

Giovanni Achenza (Fiamme Azzurre) PTWC
Pier Alberto Buccoliero (Firenze Triathlon) PTWC
Rita Cuccuru (Woman Triathlon Italia) PTWC
Veronica Yoko Plebani (707) PTS2
Anna Barbaro (Fiamme Azzurre) PTVI
Charlotte Bonin (Fiamme Azzurre) Guida di Anna Barbaro

Staff
Mattia Cambi (Direttore Tecnico Paratriathlon)
Umberto Mariano (Massaggiatore)
Luca Zenti (Tecnico)
Antonio Serratore (Tecnico)
Diego De Francesco (Tecnico)

Foto: Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Giorgia Villa rovinata da una gara evitabile. Campionati Italiani a ridosso delle Olimpiadi? Poco senso

Rally, Teemu Suninen torna con M-Sport in Estonia