LIVE Atletica, Diamond League Stoccolma in DIRETTA: Marcell Jacobs secondo nei 100 dei grandi (10″05)!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DEL 2° POSTO DI JACOBS

17.56: Grazie per averci seguito, appuntamento alle prossime tappe della Diamond League, buona serata

17.55: Si chiude qui la quinta tappa della Diamond League. Marcell Jacobs con 1 metro di vetro contro ha chiuso la sua gara in 10″05, al secondo posto alle spalle di Baker. Risyultati di spicco: il record personale di Femke Bol nei 400 ostacoli, il 2.03 di Mahuchikh nell’alto e il 47″33, record sudamericano di Dos Santos nei 400 ostacoli

17.53: Progressione impeccabile del kenyano Cheruiyot che chiude in 3’32″31, secondo posto per lo spagnolo Fontes che piazza la rimonta nel rettilineo finale e chiude con il personale 3’33″27, terzo posto per il kenyano Kwemoi in 3’33″53

17.51: Agli 800 passaggio in 1’52″32

17.47: Tra pochi minuti l’ultima gara di oggi, uno spettacolare 1500 metri uomini con al via Birgen (Ken), Fontes (Esp), Kwemoi (Ken), Thompson (Usa), Musagala (Uga), Musab (Qat), Kaazouzi (Mar), Hassan (Qat), Danielsson (Swe), Cheuiyot (Ken), Berglund (Swe), Sein (Ken), Rudolf (Slo)

17.45: Vince lo svedese Stahl che lancia a 68.23 e si prende il successo finale, secondo posto per lo sloveno Ceh, terzo per il lituano Gudzius

17.44: Gudzius arriva a 63.43

17.44: Ceh lancia a 64.74

17.41: Tra poco Stahl, Gudzius e Ceh si giocheranno il successo nel lancio di finale del disco. Manca solo la gara dei 1500 piani uomini

17.40: Non c’è il record del mondo di Armand Duplantis: terzo errore a 6.19

17.38: Grande rimonta per la giamaicana, specialista dei 400, Shericka che chiude in 22″10, secondo posto per l’ivoriana Ta Lou in 22″36, terzo posto per la namibiana Masilingi in 22″65, personal best e record nazionale namibiano

17.34: Al via tra pochi minuti la finale dei 200 donne. Le protagoniste: Van Hunenstijn (Ned), Hjelmer (Swe), Masilingi (Nam), Akinosun (Usa), Ta Lou (Civ), Dobbin (Gbr), Lilja (Swe)

17.33: Niente da fare anche nel secondo tentativo a 6.19 per Duplantis

17.31: Niente da fare per la tedesca Mihambo che atterra a 6.77 e chiude al secondo posto

17.29: Spanovic arriva a 6.88 e mette grande pressione a Mihambo

17.29: Nullo per Bekh-Romanchuk

17.27: Mihambo, Bekh-Romanchuk e Spanovic si giocano la vittoria nel lungo

17.25: Saranno lo sloveno Ceh, il lituano Gudzius e lo svedese Stahl a giocarsi la vittoria nel disco all’ultimo lancio

17.24: Un errore per Duplantis a 6.19, record del mondo assoluto dell’asta

17.22: Che garaaaaaaaaaaaa!!! Primato sudamericano per il brasiliano Dos Santos con 47″34, secondo posto per il turco Copello con 48″19, terza piazza per il giamaicano Mowatt con 48″75

17.20: Tra pochi istanti il via della gara del momento, i 400 ostacoli. Non c’è Warholm ma ci sono tanti altri protagonisti: McAlister (Gbr), Happio (Fra), Lattin (Usa), Copello (Tur), Magi (Est), McMaster (Ivb), Dos Santos (Bra), Mowatt (Jam)

17.19: Stahl allunga in testa alla gara del disco con 68.64 quando si è completata la quarta rotazione di lanci

17.15: Duplantis vince la gara del salto con l’asta, terzo errore di Kendricks che è secondo ma non è finita qui! Ora Duplantis darà l’assalto al record del mondo

17.13: Ancora un miglioramento nel lungo per la svedese Sagnia che sale a 6.72 ma non basta per conquistare il salto di finale che sarà appannaggio di Bekh-Romanchuk, Spanovic e Mihambo, che sono già certe dei primi tre posti anche se devono ancora fare il quinto salto

17.12: Niente da fare per Lavillenie a 6.02. Il francese è terzo

17.11: Lungo ma nullo il lancio di Stahl al terzo tentativo, completata la terza rotazione

17.09: Secondo errore per Lavillenie e Kendricks a 6.02

17.07: Vittoria per la kenyana Kiyeng nei 3000 siepi con 9’04″34, secondo posto per una grande tedesca Krause che nel finale ha piazzato una grande rimonta chiudendo in 9’09″13, terza piazza per una deludente Chepkoech, campionessa del mondo, con il tempo di 9’10″52, poi Kirui e Falland, entrambe con il personale

17.06: Gudzius lancia a 66.97 il disco e si insedia in seconda posizione

17.06: Kiyeng in fuga solitaria all’ultimo giro dei 3000 siepi

17.05 ECCOLOOOOOOOOO DUPLANTIIIIIIIIIIIS!!! SUPERATI 6-02 AL PRIMO TENTATIVO!!!

17.04: Errori per Kendricks e Lavillenie a 6.02, match ball per Duplantis

17.03: KIyeng e Chepkoech davanti come da pronostico, Krause molto bene al loro inseguimento

17.03: Non cambia nulla nella seconda rotazione nel lancio del disco maschile. Sempre Stahl, Ceh, Gudzius

17.02: Passaggio al primo km dei 3000 siepi in 2’57″32

17.01: Spanovic si ripreNDe la seconda posizione nel lungo con 6.83

16.58: Eliminati nell’asta Lisek e Obiena a 5.92

16.56: Al via tra poco un grande 3000 siepi donne. Le protagoniste: Pratt (Gbr), Burkard (Ger), Belachew (Eth), Gregson (Aus), Chepngetich (Ken), Kirui (Ken), Hogardh (Swe), Lawrence (Usa), Kiyeng (Ken), Falland (Usa), Krause (Ger), Chepkoech (Ken), Cherono (Ken)

16.55: C’è anche Lavillenie! Supera 5.92 e resta in gara!

16.54: Stahl impone subito la sua legge con 67.33. E’ in testa lo svedese, alle sue spalle lo sloveno Ceh con 66.62 e il lituano Gudzius con 66.37. Bella gara!

16.53: Cambia tutto nel lungo donne con Mihambo che vola al comando con 7.02, secondo posto per Bekh Rmanchuk che, dopo i cinque nulli di Oslo, arriva a 6.79, terza piazza per Spanovic che cresce a 6.72, si migliora anche la svedese Sagnia con 6.64 ma passa dal primo al quarto posto

16.51: Sempre loro! Duplantis e Kendricks superano uno dopo l’altro 5.92. Errori per Lavillenie, Lisek e Obiena

16.50: Si imballa il canadese Arop che aveva tentato la fuga ai 500 metri, vince il kenyano Rotich con il tempo di 1’43″84, tempo fantastico, record personale per il canadese Arop con 1’44″00 e personale anche per il britannico Giles con 1’44″05, quarto lo spagnolo Ben con 1’44″18, personale anche per lui

16.49: Passaggio ai 400 a 50″81

16.48: Partiti gli 800 uomini

16.48: La britannica Sawyers si inserisce al secondo posto con 6.57 nel lungo

16.47: Tra pochi minuti il via degli 800 metri uomini. I protagonisti: Harris (Usa), Arop (Can), Giles (Gbr), Tuka (Bih), Webb (Gbr), Kramer (Swe), Rotich (Ken), Sieradzki (Pol), Ben (Esp)

16.45: Errori di Lisek e Obiena a 5.92

16.44: Vicinissima al 2.07 l’ucraina Mahuchikh che supera la misura con tutto meno che il tallone che tocca l’asticella. Vince l’ucraina con 2.03. Fantastica gara!

16.44: Dopo due rotazioni di salti nel lungo donne va in testa la svedese Sagnia con 6.60, secondo posto per Lukyanenkova con 6.65, terzo posto per Spanovic con 6.64

16.42: Nell’asta eliminato Nilsen. Kendricks, che ha sbagliato il primo tentativo a 5.82, passa la misura

16.42: Altra gara attesa al via tra poco, il disco maschile con Dacres (Jam), Jasinski (Ger), Rose (Sam), Gudzius (Ltu), Weissheidinger (Aut), Pettersson (Swe), Ceh (Slo), Stahl (Swe)

16.41: Doppio errore per Mahuchikh a 2.07, record ucraino

16.40: Nel lungo donne in testa Lukyanenkova con 6.65, secondo posto per Spanovic con 6.64, terzo per Mihambo con 6.52 quando è finito il primo round di salti

16.39: Nell’asta Duplantis supera 5.82 al primo tentativo, Lisek supera questa misura al secondo tentativo

16.38: A Jacobs è mancato qualcosa nel finale per vincere la gara ma Baker quest’anno ha un personale di 9″85, è uno dei grandi favoriti per l’oro a Tokyo e lo ha battuto per soli due centesimi. Ujah, britannico, dietro all’azzurro con 10″10, quarto l’altro statunitense rimasto fuori per pochissimo da Tokyo, Young con 10″13

16.35: SECONDOOOOOOOOOOOOOOOOOOO JACOOOOOOOOOOOOOOOOOOBS!!! Con 1.8 di vento contrario se l’è giocata alla pari con Baker, che è uno dei favoriti per Tokyo. 10″03 Baker, 10″05 Jacobs

16.35: ATLETI DEI 100 SUI BLOCCHI DI PARTENZA! MARCELL JACOBS CONCENTRATISSIMO

16.34: MAHUCHIKH!!!! SUPERATO 2.03 AL TERZO TENTATIVO!!!

16.34: Al via nei 100 metri alcuni dei migliori interpreti mondiali: Young (Usa), Jacobs (Ita), Baker (Usa), Bracy (Usa), Ujah (Gbr), Larsson (Swe), Brown (Can)

16.33: CI SIAMO! E’ IL MOMENTO DEI 100 PIANI CON MARCELL JACOBS

16.33: Lavillenie scavalca anche 5.82 al primo tentativo nell’asta

16.32: Vince Mahuchikh il salto in alto. Tre errori per McDermott a 2.03. L’ucraina ha ancora un tentativo

16.30: Scatta tra poco una bella gara del salto in lungo con tante protagoniste che rivedremo a Tokyo: Lukyanenkova (Rus), Bartoletta (Usa), Saunders (Usa), Sawyers (Gbr), Bekh-Romanchuk (Ukr), Spanovic (Srb), Sagnia (Swe), Mihambo (Ger)

16.29: Obiena piazza 5.82 al primo tentativo e avvicina il personale nell’asta

16.28: Un errore a testa per Mahuchikh e per McDermott a 2.03

16.26: Personale e volata lunghissima per la cubana Almanza che resiste e chiude con 1’56″28, secondo posto per la giamaicana Ghoule con 1’56″44, terzo posto e personale per la statunitense Grace che era già stata protagonista a Oslo con 1’57″36, quarta piazza e personale per la britannica Hosgkinson in 1’57″51

16.25: Passaggio a 56″84 negli 800

16.25: Lisek supera 5.72 al terzo tentativo, fuori gara Lighfoot e Svard Johansson

16.24: Mahuchikh!!! Anche l’ucraina supera 2.01. Si sale ancora! Che sfida nell’alto donne

16.23: Al via tra poco gli 800 piani con tante protagoniste di assoluto interesse. Ai bocchi: Mesele (Eth), Lindh (Swe), Grace (Usa), Goule (Jam), Almanza (Cub), Bisset (Aus), Hodgkinson (Gbr), Lemiesz (Pol), Hynne (Nor)

16.22: MCDERMOTT!!! L’australiana supera 2.01 e stabilisce il nuovo record dio Oceania!!! Un errore per Mahuchikh

16.21: Duplantis passa a 5.72, superato al secondo turno da Obiena e Nilsen

16.19: Che battaglia nei 400 con il campione olimpico e mondiale Kirani James che riesce a respingere gli assalti dei rivali: 44″63 per il rappresentante di Grenada, secondo posto per Lendore di Trinidad e Tobago con 44″73, terzo posto per l’olandese Bonevacia con 44″80. Norwood 44″83, London 44″86

16.17: Atleti sui blocchi di partenza dei 400 piani

16.14: Nell’alto donne battaglia tra la ucraina Mahuchikh che ha superato 1.99 al primo tentativo e l’australiana McDermott. Eliminate tutte le altre

16.13: Lavillenie sistema le cose, supera al primo tentativo 5.72 come Kendricks. Duplantis deve ancora saltare, sbagliano il primo tentativo tutti gli altri

16.12: Tra poco al via i 400 piani uomini con Johansson (Swe), Ogando (Dom), Bonevacia (Ned), Norwood (Usa), James (Grn), Makwala (Bot), London (Usa), Lendore (Tto)

16.11: Valerie Adams conquista il successo nel peso donne con 18.65

16.09: 18.25 per Ewen, 18.37 Dongmo

16.08: Ci si gioca la vittoria nel peso donne

16.05: Che carattere Femke Boooool!!!! Parte fortissimo, forse troppo, e resiste al ritorno di Little ma soprattutto sbriciola con 52″37 il personale e anche il record olandese della specialità. Secondo posto per la statunitense Little che migliora il personale a 52″39, terzo posto per la Ryzhykova con 52″96, personale e record ucraino

16.04: Partiti i 400 ostacoli donne

16.00. INCREDIBILE GAYLE!!! SALTA 8.55 E VINCE LA GARA DEL LUNGO MASCHILE! Echevarria si ferma a 8.19, mentre è nullo il salto di Montler

15.59: Due errori per Lavillenie a 5.62, il francese si tiene un tentativo per la misura superiore

15.58: Saranno Ewen, Dongmo e Adams a giocarsi la vittoria nel lancio finale nel getto del peso

15.57: Tra pochi minuti la prima gara su pista di grande interesse, i 400 ostacoli donne con la olandese Bol che si vuole ancora migliorare. Al via Nugent (Jam), Krafzik (Ger), Ryzhykova (Ukr), Russell (Jam), Bol (Ned), Little (Usa), Tkachuk (Ukr), Sprunger (Sui)

15.55: Duplantis e Kendricks superano 5.62 al primo tentativo

15.53: La statunitense White vince i 100 con 11″23, secondo posto per lo svizzero Kora con 11″31, terzo posto per la olandese Van Hunenstijn con 11″32

15.52: Obiena, Lightfoot, Milsen superano 5.62 al primo tentativo nell’asta

15.49: Grande balzo del giamaicano Gayle che arriva a 8.27 a soli due centimetri da Echevarria. Saranno loro due e Montler a giocarsi la vittoria. Quarto Samaai che riesce ad atterrare solo a 8.01 e si riprende il quarto posto

15.46: Il bel lancio della portoghese Dongmo nel peso: secondo posto con 19.06

15.45: Lightfoot e Nilsen superano 5.52 al secondo tentativo nell’asta uomini

15.45: Allunga al termine della terza rotazione di lanci nel peso femminile la neozelandese Adams con 19.26: Niente di strepitoso ma comunque è saldamente prima

15.44: Tra pochi minuti il via dei 100 piani donne con Henriksson (Swe), Van Hunenstijn (Ned), Anderberg (Swe), White (Usa), Ekelund (Swe), Kora (Sui), Sedney (Ned), Busk (Swe)

15.43: Nessuno si migliora nel quarto turno di salti del ungo uomini. Sempre Echevarria, Mongtler, Gayle davanti

15.41: Nell’asta uomini 5.52 superato al primo tentativo da Kendricks, Lisek e Svard Johansson. Errori per Lightfoot e Nielsen, passano la misura gli altri

15.39: Nel peso femminile c’è sempre il terzetto Adams, Ewen, Roos davanti

15.36: Ancora un successo per l’Etiopia nel mezzofondo con Firewu che si aggiudica un 3000 siepi di non altissimo livello con il crono di 8’20″27, record personale, secondo il britannico Seddon in 8’23″22, terza piazza per lo spagnolo Ezzaydouni con il crono di 8’24″40

15.33: Il giamaicano Gayle con 8 metri si porta al terzo posto del lungo

15.32: Inizia la gara di salto con l’asta maschile, una delle più attese di giornata con al via il meglio a livello mondiale: Obiena (Phi), Svard Jacobsson (Swe), Lightfoot (Usa), Lisek (Pol), Nilsen (Usa), Lavillenie (Fra), Kendricks (Usa), Duplantis (Swe)

15.31: Nessun miglioramento nella terza rotazione di salti del lungo maschile. Sempre Echevarria, Montler, Samaai ai primi tre posti

15.30: Nel peso donne Adams subito in testa con 19.20, seguita da Ewen con 19.04 e Roos con 18.96

15.27: Partiti i 3000 siepi uomini con al via Raitanen (Fin), Jihnaoui (Tun), Firewu (Eth), Ezzaydouni (Esp), Ruiz (Esp), Seddon (Gbr), Mergenthaler (Ger), Blomberg (Swe), Kirui (Ken), Djurberg (Swe), Kones (Ken)

15.26: L’asta femminile va alla russa Knoroz, unica a superare 4.71, secondo posto con 4.61 per la britannica Bradshaw e terzo per la bielorussa Zhuk

15.24: Tra pochi istanti il via del peso femminile con Schwanitz (Ger), Ealey (Usa), Thomas-Dodd (Jam), Ewen (Usa), Dubitskaya (Blr), Adams (Nzl), Roos (Swe), Dongmo (Por)

15.23: Si migliora ancora lo svedese Montler che raggiunge 8.23 e avvicina Echevarria che salta 7.58. Conclusa la seconda rotazione di salti

15.22: Due errori per tutte le atlete a 4.71 tranne Knoroz

15.20: Vittoria nella finale B dei 100 per il canadese Blake con 10″15 davanti al francese Fall con 10″16, terzo posto in 10″31 per il gambiano Camara

15.17: Al via la finale B dei 100 piani uomini con Rogo (Swe), Camara (Gam), Blake (Can), Jones (Swe), Fall (Fra), Rose (Swe), Safo-Antwi (Gha), Thor (Swe)

15.16: La russa Knoroz supera 4.71 al secondo tentativo, secondo errore per Zhuk e Bengtsson

15.14: L’etiope Welteji vince i 1500 donne con il tempo di 4’00″68, secondo posto per la statunitense Osika (4’00″93), terzo per la statunitense Schlachtenhaufen in 4’01″09

15.14: Sbagliano tutte le cinque atlete ancora in gara in primo tentativo a 4.71 nell’asta

15.11: Si infiamma la gara del lungo con lo svedese Montler che raggiunge 8.20 e si insedia al secondo posto

15.09: Gran salto del cubano Echevarria che raggiunge 8.29 e balza al comando del lungo, secondo Samaai con 7.94

15.06: Tra poco i 1500 donne con al via Saeten (Nor), Guerrero (Usp), Grovdal (Nor), Granz (Ger), Soferholm (Swe), Schlachtenhaufen (Usa), Christiansson (Swe), Ketema (Eth), Lahti (Swe), Osika (Usa), Hermansson (Swe), Welteji (Eth), Ngarambe (Swe), Mehra (Usa), Silvander (Swe)

15.06: Lo svizzero Gfohler va al comando del lungo con 7.80

15.04: Bengtsson e Moser superano 4.61 al terzo tentativo, Meijer eliminata

15.00: Al via la gara del salto in lungo maschile con Kuch (Pol), Gfohler (Sui), Nykyforov (Ukr), Lescay Gay (Cub), Samaai (Rsa), Echevarria (Cub), Montler (Swe), Gayle (Jam)

14.58: Anche Bradshaw supera 4.61 al secondo tentativo

14.57: Gli 800 maschili vanno al kenyano Kitlit in 1’44″68 in volata sul britannico Davis che chiude in 1’44″72, terzo posto per il britannico Copeland in 1’45″77

14.56: Due errori a 4.61 per Bengtsson e Meijer, le due padrone di casa

14.54: Knoroz supera 4.61 al secondo tentativo

14.51: Tra pochi minuti al via un’altra delle gare meno importanti del meeting svedese, gli 800 piani uomini con Copeland (Gbr), Lundskog (Swe), Kitilit (Ken), Andersson (Swe), McCann (Irl), Heyward (Gbr), Rofestedt (Swe), Davis (Gbr), Rudolf (Slo), Fotsimons (Irl)

14.49: Zhuk supera 6.61 al secondo tentativo

14.47: Un errore per tutte le atlete in gara a 6.61

14.46: la vittoria nei 110 hs va all’olandese Smet in 13″59, secondo posto per il tedesco Vogel in 13″62, terzo per il britannico King in 13″63

14.43: Tra pochi istanti la gara dei 110 ostacoli, senza grandi star internazionali. Al via: Svoboda (Cze), Vogel (Ger), Lakka (Fin), King (Gbr), Krelja (Swe), Smet (Ned)

14.38: E’ in corso la gara di salto con l’asta femminile. Hanno superato 4.51 al primo tentativo Bengtsson, Bradshaw, Knoroz, Zhuk, al secondo tentativo Meijer e Moser. Già aeliminate Gruver e Gunnarsson

14.35: L’Italia si affida a uno dei fari del movimento, Marcell Jacobs, alla sua prima uscita all’estero nel principale circuito mondiale. Jacobs quest’anno ha stabilito il nuovo primato nazionale con 9″95 e si misura con alcuni dei migliori specialisti della velocità mondiale. Dagli Stati Uniti arrivano Ronnie Baker, secondo ai Trials con 9″85 e dunque qualificato per Tokyo e Marvin Bracy, al rientro dal fastidio muscolare patito nella semifinale dei Trials che lo ha estromesso dalla finale. Al via anche il britannico Chijindu Ujah (10.03 in stagione), il canadese Aaron Brown e lo svedese Henrik Larsson.

14.32: Tante le stelle iscritte nel pomeriggio di grande atletica Bauhaus-Galan, edizione 2021 e spettacolo assicurato nell’appuntamento che vede al via alcune delle grandi star internazionali.

14.30: Buon pomeriggio agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della quinta tappa della Diamond League 2021 in programma a Stoccolma in Svezia.

La cronaca della tappa di Oslo della Diamond LeagueI convocati dell’Italia ai Giochi OlimpiciOrari, tv, programma, streaming della tappa di Diamond League di StoccolmaIl record del mondo di Karsten Warholm nei 400 ostacoli

Buonasera amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della quinta tappa della Diamond League 2021 in programma a Stoccolma in Svezia. Tante le stelle iscritte nel pomeriggio di grande atletica Bauhaus-Galan, edizione 2021 e spettacolo assicurato nell’appuntamento che vede al via alcune delle grandi star internazionali.

La marcia di avvicinamento ai Giochi Olimpici di Tokyo prosegue incessante e tanti atleti di spessore vogliono confrontarsi su un palcoscenico importante come lo stadio di Stoccolma. L’Italia si affida a uno dei fari del movimento, Marcell Jacobs, alla sua prima uscita all’estero nel principale circuito mondiale. Jacobs quest’anno ha stabilito il nuovo primato nazionale con 9″95 e si misura con alcuni dei migliori specialisti della velocità mondiale. Dagli Stati Uniti arrivano Ronnie Baker, secondo ai Trials con 9″85 e dunque qualificato per Tokyo e Marvin Bracy, al rientro dal fastidio muscolare patito nella semifinale dei Trials che lo ha estromesso dalla finale. Al via anche il britannico Chijindu Ujah (10.03 in stagione), il canadese Aaron Brown e lo svedese Henrik Larsson.

Tanti i grandi campioni in gara. nell’asta fari puntati sul padrone di casa e primatista del mondo dell’asta Armand Duplantis, 6,01 giovedì sera a Oslo: altra gara stellare con il campione del mondo statunitense Sam Kendricks, il francese Renaud Lavillenie, il polacco Piotr Lisek, lo statunitense Chris Nilsen. Belle gare nell’alto donne con Yaroslava Mahuchikh, nel lungo uomini con il campione del mondo giamaicano Tajay Gayle e il cubano Juan Miguel Echevarria e nel lungo donne con la tedesca Malaika Mihambo e la serba Ivana Spanovic.

Nel mezzofondo torna in scena il campione mondiale dei 1500 Timothy Cheruiyot che non sarà a Tokyo e nei 3000 siepi è in gara la primatista mondiale Beatrice Chepkoech. Belle gare nei 400 ostacoli: tra le donne al via Femke Bol, già protagonista a Oslo, e tra gli uomini favorito il brasiliano Alison Dos Santos, 47″38 sempre a Oslo. Nei 400 piani battaglia tra Kirani James (Grenada) e Isaac Makwala (Botswana). Nei lanci riflettori sul padrone di casa, lo svedese Daniel Stahl nel disco e sulla neozelandese due volte campionessa olimpica Valerie Adams nel peso. 

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della quinta tappa della Diamond League 2021 in programma a Stoccolma in Svezia. Le gare avranno inizio alle 14.45 circa, noi ci collegheremo venti minuti prima per introdurre al meglio l’evento. Buon divertimento!

Foto: Fidal Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Danilo Gallinari: “Se l’Italia vincerà oggi, sarei onorato di far parte della squadra alle Olimpiadi”

Atletica, Diamond League: Duplantis tenta il mondiale, 2.03 di Mahuchikh, Gayle vola, Bol esagerata