F1, Toto Wolff: “Stiamo vivendo una lotta per il titolo tra il pilota migliore di sempre e uno meno bravo…”

Il Gran Premio di Gran Bretagna, decimo appuntamento del Mondiale di F1 2021, è stato un vero e proprio frullatore di emozioni. Sul tracciato di Silverstone la Mercedes oggi ha giocato un vero e proprio “all in”, andando a recuperare punti pesanti nei confronti della Red Bull e di Max Verstappen.

L’olandese è andato a contatto con Lewis Hamilton nel corso del primo giro alla curva Copse e, in quel preciso momento, tutta la gara è cambiata. Per l’inglese la strada si è liberata, dato che il rivale olandese era finito pesantemente contro le barriere di protezione della pista inglese. Per il team principal della Mercedes, tuttavia, l’analisi della gara parte da un altro punto di vista. “Abbiamo visto una gara splendida e ricca di colpi di scena che Lewis ha vinto ancora – spiega a f1maximaal.nl – Alla fine è stato in grado di raggiungere Leclerc e lo ha passato alla Copse, la stessa curva del contatto con Verstappen al primo giro”.

“Si tratta di una curva che si prende ad alta velocità – prosegue – Di sicuro un incidente simile non è mai bello da vedere, ma ci sono delle regole da rispettare. Dovresti sapere che chi mette il naso avanti ha il vantaggio in entrata, non in uscita. Gli steward hanno comminato a Lewis una penalità di 10 secondi, forse a causa della velocità. Non è mai semplice decidere da fuori della pista. Conosciamo la curva e sappiamo quanto sia veloce. Dipende tutto da chi ha la gomma anteriore davanti e nell’incidente”. 

Toto Wolff conclude la sua analisi in maniera decisa, non andando certo a stemperare i toni: “Questa è una battaglia per il titolo molto intensa tra il miglior pilota di sempre e uno che è meno bravo. Ora si scontrano in pista, come successo nelle ere precedenti da altri piloti. Per fortuna, comunque, Max sta bene”.

FOTOCATTAGNI

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Lando Norris: “Una gara tra alti e bassi a Silverstone”

Tour de France 2021, Mark Cavendish resta chiuso in volata e non supera il record di Merckx