Atletica, Gianmarco Tamberi apre le Olimpiadi! Qualifiche da superare: il volo della notte

Gianmarco Tamberi aprirà le Olimpiadi di Tokyo 2021 per quanto riguarda l’atletica leggera. Il ribattezzato Halfshave sarà infatti protagonista stanotte (ore 02.00 italiane) nelle qualifiche del salto in alto, le gara che farà alzare il sipario sul programma della cosiddetta Regina degli Sport ai Giochi. Il marchigiano va a caccia del pass per la finale, obiettivo minimo per l’ambizioso atleta che non si nasconde dietro a un dito e ha messo nel mirino la medaglia a cinque cerchi. L’azzurro dovrà superare la norma di qualifica fissata a 2.30 oppure essere tra i migliori dodici classificati, in modo da proseguire la propria avventura nella capitale nipponica e non fare le valigie in maniera troppo anticipata.

Il 29enne, che prima di salire sull’aereo ha chiesto alla sua Chiara di sposarlo, non ha brillato nelle ultime uscite prima della partenza alla volta del Sol Levante: 2.21 a Montecarlo il 9 luglio, 2.30 a Szekesfehervar il 6 luglio, 2.24 a Leverkusen il 27 giugno. Servirà esprimersi a ben altri livelli se si vorrà ben figurare e indubbiamente il già Campione d’Europa e del Mondo indoor ha tutte le carte in regola per riuscirci. Il rinominato Gimbo ha aspettato questo momenti per cinque anni fa: nel 2016 realizzò il record italiano a Montecarlo (2.39), ma pochi minuti dopo si infortunò e dovette dire addio alle Olimpiadi previste poche settimane dopo a Rio de Janeiro, dove sarebbe stato il grande favorito della vigilia. Tamberi, che partecipò a Londra 2012 uscendo in qualifica, dovrà fare i conti con una concorrenza estremamente competitiva.

Spiccano tante stelle. ll qatarino Mutaz Essa Barshim (Campione del Mondo, soltanto 2.30 in stagione ma 2.43 di personale), il russo Ilya Ivanyuk (issatosi a 2.37 poche settimane fa), il funambolico statunitense Juvaughn Harrison (2.36 nel 2021 per un talento in grado di giganteggiare anche nei salti in estensione), il bielorusso Maksim Nedaseku (2.37 ai Europei Indoor dove sconfisse Tamberi al termine di una gara serratissima), il tedesco Mateusz Przybylko (Campione d’Europa ma mai oltre 2.28 in questa annata; il russo Mikhail Akimenko (2.33) e l’australiano Brandon Starc (2.33), l’ucraino Andriy Protsenko (a 2.34 nel 2020)

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Vela, Tita-Banti al comando nei Nacra17. Duello con la Gran Bretagna dal sapore di Prada Cup

Olimpiadi Tokyo, un’associazione accusa l’oro iraniano Javad Foroughi: “Parte di un gruppo terroristico”